ARCHITETTURA FARE

Una catedrale nel deserto

GRANDI FUSTI DI CEDRO DEL LIBANO DANNO CALORE A UN VASTO SOGGIORNO
Progetto: Cesar Pelli, architetto
Località: Sud Est degli Stati Uniti
Materiali: il camino è in pietra serpentina spaccata a mano
Testo: Walter Pagliero
Foto: Cesar Pelli & Associates

Un proprietario terriero del profondo Sud degli Stati Uniti, ha fatto costruire una grande dimora moderna per sé e i propri ospiti. Nella tradizione aristocratica del Sud ha voluto che fosse caratterizzata da grandi camini e grandi colonne. Ma i tempi sono cambiati e la cultura architettonica non è più quella palladiana di stampo europeo, ma quella organico-ecologica dove tutti possono inventare partendo dalla loro sensibilità. Qui è tutto gigante a partire dalle alte colonne in cedro rosso del Libano molto spettacolari, e i camini non potevano essere da meno. Assolutamente speculari, fanno da divisorio tra la zona pranzo e quella conversazione, e con la loro cappa squadrata continuano verso l’alto forando il soffitto a capriate (un ricordo delle chiese paleocristiane o dell’architettura paleoindustriale?) oltre il quale c’è un altro piano abitato con un altro camino che si inserisce nella stessa canna fumaria. Essendo le proporzioni molto ben calibrate, il gigantismo di questi camini non si nota perché tutto qui è enorme ma ben rapportato agli smisurati campi di cotone che circondano la residenza come ai tempi del massiccio impiego di schiavi negri.

Il passaggio sopraelevato mette in comunicazione la struttura dove abita la famiglia con quella, molto autonoma, realizzata appositamente per gli ospiti. Il terzo camino, che si avvale della canna fumaria che parte dal soggiorno sottostante, serve a riscaldare un angolo relax e conversazione appartato che si trova a metà di questo ambiente di passaggio. È ovvio che, trovandosi questa casa in una zona piuttosto isolata, gli ospiti sono molto ben accolti.

 

condividi :
Cucina in massello di alto artigianato
24/07/2007
Casa vacanze ad Albarella
22/12/2011