ARCHITETTURA

LA CUCINA IN SOGGIORNO

In un sottotetto mai abitato, il nuovo proprietario ha creato uno spazio libero, luminoso, con mobili modernissimi accanto a quelli di famiglia.

A Pietrasanta, in Versilia, una casa borghese dell’800 è stata frazionata in più lotti. La mansarda è piaciuta all’architetto Michelangelo Chiti, che dapprima ha pensato di farci il suo studio, poi, in un secondo tempo, trovandocisi bene, vi ha aggiunto la sua abitazione. L’intenzione di partenza era di realizzare uno spazio unico dove disporre le varie funzioni come in un loft; nello stesso tempo era affascinato dalla storia del palazzo e voleva tenervi qualche testimonianza del passato.
I rivestimenti filmici per pareti sono un’ottima alternativa in quanto si prestano a qualsiasi personalizzazione in tempi brevi, grazie al fatto che sono applicabili  direttamente sulle superfici verticali, anche attraverso l’utilizzo di pannellature, rendendo l’ambiente immediatamente rinnovato. Una soluzione che permette di decorare le pareti della propria casa con una o più immagini a scelta dando vita ad uno spazio domestico, espressione del gusto e della personalità di chi lo abita. (Gruppo Masserdotti)
*/rivestimenti-filmiciNon voleva rinunciare a nulla, né alla sua formazione di architetto post-moderno, né alle memorie che gli venivano dalle tradizioni locali: in quello spazio avrebbe dovuto convivere tutto, anche la sua provocatoria tendenza ad accostare funzioni che solitamente vengono tenute separate, come ad esempio il letto e la vasca da bagno. Si tratta di un realismo esasperato che vuole togliere il velo a certi pudori ottocenteschi che imponevano: mai vedere la cucina quando si pranza, mai farsi vedere mentre ci si lava. E perché legarsi a una ortodossia razionalista che impone per l’arredamento solo mobili di design? Nemmeno per idea: ben vengano le trovate funamboliche di Philippe Starck, ma accanto ai vecchi mobili di famiglia ben conservati nella loro patina nobile.E la grande luna che si alza gioiosa dal tatami di bambù? Dov’è il rigore, perché tutta questa fantasia?
Perché oggi siamo fatti così, e nella testa e nel cuore della casa c’è libertà, gioia di vivere e anche tanta poesia.Interni ad alta definizione
http://pro.dibaio.com/masserdotti

condividi :
Le aziende informano
03/07/2006
Alta qualità e design
12/02/2013