ARCHITETTURA

Pietra ollare e fuoco: un binomio perfetto

Il fuoco e la pietra ollare: un perfetto binomio, un abbinamento che crea forza, potenza energetica, facilità d’uso e attenzione alla difesa dell’ambiente, soprattutto se abbinati ad un moderno design. Elementi chiave di questa generazione di stufe, che presentano una linea essenziale, la progettazione specifica di porte molto grandi, di forma quadrata e rettangolare, che si adattano in modo armonico alle nuove misure delle pietre. Le aperture per la pulizia non sono più a vista: in questo modo si dona alle stufe un’immagine più pulita e regolare. Ma per gli appassionati della cucina hanno molto altro da offrire: nelle stufe con forno infatti è possibile cucinare facilmente svariate e succulente pietanze.Con caratteristiche simili, il modello Sarmi si presta anche ad aree giorno.
Altro esempio, più compatto e lineare, dotato di forno.
Da sottolineare che i forni di tutta la linea non necessitano di particolari pulizie: la successiva combustione pulirà al meglio il vano, mentre gli odori della cottura saranno aspirati dalla canna fumaria.
(Mod. Norva, Tulikivi, distribuito da Eurotrias)UNA TERMOSTUFA A PELLET CHE RISCALDA AMBIENTI ANCHE MOLTO GRANDI CON UN NOTEVOLE RISPARMIO E ASSENZA TOTALE DI MANUTENZIONE. COMPLETAMENTE AUTOMATIZZATA, PERMETTE UN FUNZIONAMENTO AD ACQUA E AD ARIA. L’ELEVATISSIMO RENDIMENTO ENERGETICO REALE (92%) E LA PRATICITÀ D’USO LA RENDONO PIÙ VERSATILE E ADATTABILE A QUALSIASI AMBIENTE, COMBINANDO IL RISCALDAMENTO CON UNA ELEVATA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA SANITARIA.
UN CAPIENTE SERBATOIO PER IL PELLET CARICABILE DALL’ALTO E LATERALMENTE GARANTISCE OLTRE 10 ORE DI AUTONOMIA. (MOD. FENIX 21, FAMAR BREVETTI)L’originale stufa in pietra ollare dalla finlandia
www.eurotrias.itwww.zardini.comDesign funzionale
www.scan.dk

condividi :
Ordine degli Architetti di Modena
31/07/2005
Culligan
31/07/2005