PENSARE

MAIOLICHE di SICILIA

Pochi sono in grado di riprodurre le decorazioni antiche in ceramica conservandone lo spirito e le peculiarità di forma e colore, e pochi sanno mantenere al sommo grado le qualità del buon cotto, come la resistenza al gelo, alla salsedine, all’abrasione, all’usura e ai carichi. Uno degli artefici più appassionati all’alta qualità sia tecnica sia estetica del cotto e della ceramica riprodotti dall’antico è Nicolò Giuliano di Monreale. La ditta, che porta il suo nome, è produttiva dal 1960, anche se lui personalmente già a cinque anni iniziava a modellare l’argilla nelle botteghe di Santo Stefano dove più antica era quella tradizione. Oggi si trova ad aver accumulato nel tempo un campionario “da favola” dove s’incontra il meglio della tradizione siciliana degli ultimi secoli in fatto di ceramica decorata.

Il fascino dell’antico
Nella ridecorazione di questo casale siciliano dei primi dell‘800 si sono utilizzati alcuni elementi decorativi prodotti dalla ditta Nicolò Giuliano: due grandi crateri a calice ispirati a modelli greci del periodo classico, e tre lanterne in cotto destinate all’illuminazione notturna.Cosa più naturale in un antico casale di una scala con gradini in cotto?
Semplice, impeccabile e naturale. La completa una colonnina a base quadrata con portavaso decorato.

Lampade e vasi
Nel giardino di una casa rustica non vi è niente di più appropriato delle lanterne in cotto a griglia con all’interno un globo luminoso. Qui sotto, due eleganti opere in ceramica gialla e blu della tradizione.Di grande impatto emotivo questo bagno piastrellato con maiolica di un bellissimo color turchese antico, sia nella zona lavandini che nella doccia.

Un camino che sa di antica Sicilia
E’ tutto in cotto a vista e ceramica questo elegantissimo camino che nulla ha da invidiare ai sui fratelli in marmi preziosi, perché ha una personalità forte e franca.

condividi :
Il reale incantamento dell’anima
31/07/2005
Cucine, testimoni del tempo
28/12/2006