FARE

La febbre dell’oro


Tecniche e materiali che richiamano il sapere costruttivo della storia, rivivono in chiave moderna

Travature in legno di rovere, pavimentazioni in battuto veneziano, finiture delle pareti in marmorino
definiscono con continuità gli ambienti dell’abitazione.

Servizio Maria Galati
Testo Ing. Rosella Tongini Folli
Foto Athos Lecce
Progetto Arch. Chiara Visentin e Francesco Bartolini

A Vicenza, un’abitazione recentemente ristrutturata, oltre a comprendere ambienti per la zona giorno e la zona notte, ospita una zona fitness con palestra e sauna. L’idea del progetto di ristrutturazione si è focalizzata sulla scelta di esaltare i caratteri costruttivi ed i materiali dell’edilizia storica, adeguandoli alle moderne esigenze con un linguaggio architettonico originale.
Arredi dalle linee moderne vivacizzano gli ambienti con soluzioni personalizzate che sono leggibili anche nella particolare cura dei dettagli e complementi d’arredo. I punti luce che illuminano gli ambienti, sono di design (Fontana Arte).
La cucina rispecchia pienamente tutte queste scelte del progettista.
Nella cucina prevale l’utilizzo dell’acciaio per l’alzata con disegno traforato, per la cappa dalla linee essenziali, per lo zoccolino e per la struttura dei pensili. Anche gli elettrodomestici sono in acciaio, in particolare risalta il frigorifero non
incassato nei mobili.
I mobili della base sono costituiti da ante in laminato bianco senza pomelli di apertura; una fresatura sul bordo superiore del pannello, rifinito in acciaio, consente l’apertura delle stesse ante.
I pensili, con ante ad apertura a scorrere, sono in vetro lavorato semitrasparente.
Il piano di lavoro è realizzato in legno, così come il tavolo ad isola. Originali mensoline e box portaoggetti sono appesi all’alzata.

In questa pagina: vista di un angolo della cucina con tavolo ad isola su disegno del progettista (mobili arredo cucina Tondelli Cucina, sedie Comini Modonutti, elettrodomestici Samsung, illuminazione Catellani & Smith).

In questa pagina: la camera da letto è ricavata in un sottotetto con la struttura lignea a vista; presenta un pavimento realizzato con battuto alla veneziana nelle tonalità del rosa antico, e finiture dei muri in marmorino (illuminazione
Fortuny Venezia).

In questa pagina: il sottotetto ospita anche la stanza da bagno. Le finiture ed il pavimento sono uguali a quelli della camera padronale.
I piani dei lavabi e il rivestimento della vasca sono realizzati in mosaico (Bisazza) che riprende le tonalità predominanti, armonizzandosi anche con i mobili laccati in rosso amaranto (sanitari Ideal Standard, rubinetteria Grohe, illuminazione Catellani & Smith).

 

condividi :
La parola e la musica nella progettazione
15/01/2007
Anteprime
06/09/2005