ARCHITETTURA FARE

Best Man

Materiali da "plasmare"

Massimiliano Della Monaca la tecnologia nella fibra di carbonio

Perchè la fibra di carbonio?

«Il punto di partenza di ogni mio progetto coincide con sperimentazione, ricerca, innovazione, funzionalità, studio continuo delle potenzialità e delle applicazioni dei materiali e la fibra di carbonio racchiude in sé l’immagine della tecnologia. Utilizzato solitamente per applicazioni ai massimi livelli (aeronautica, ricerca medica) oggi viene utilizzato anche in edilizia o nell’arredamento. Sfruttando le caratteristiche tecniche e di lavorazione della fibra (con le quali ottenere forme tridimensionali complesse) ho realizzato prodotti nei settori dell’illuminazione, ventilazione e arredobagno».

Massimiliano Della Monaca,
classe 1972, fondatore nel ‘96
della MDM Progettazione, ama
plasmare, modellare, accarezzare
ogni oggetto durante le fasi della
progettazione. Forme, volumi, luci,
linee, colori, sono gli ingredienti di
cui si nutre la sua mente che li
rielabora attraverso ricerca
tecnologica, capacità creativa ed
applicazioni innovative.
Massimiliano Della Monaca

Prossimamente su: "Il Bagno 7"

Spectro è un soffione doccia con dispositivo
anticalcare, ottenuto da un unico
stampo. Flexdoccia

Giardini selvaggi

Diarmuid Gavin, un giovane talento inglese per la progettazione di giardini

Una volta rotta la convenzione che un giardino debba essere uno spazio agevole da percorrere o di relax, siamo pronti ad accogliere le rivoluzioni progettuali dell’architetto di giardini Diarmuid Gavin. Esempio della sua stravaganza è la ristrutturazione della zona verde d’un sistema di case unifamiliari a schiera, nei sobborghi di Londra. Gavin ama il
giardino selvaggio con poche pennellate di colore, preferisce l’inserimento di elementi estemporanei metallici, rugginosi, dissonanti col resto. La sua potenzialità innovativa, oltre al linguaggio espressivo topiario, mette in discussione le modalità di percezione di un ambiente esterno.

Diarmuid Gavin
in Inghilterra è conosciuto per la
rubrica televisiva ‘Home front the
Garden’ che conduceva sulla
BBC. Ha praticamente
rivoluzionato l’idea di giardino
alla quale gli inglesi sono
tradizionalmente legati. La sua
trasmissione ha fatto scandalo e
da essa è nato un libro che
raccoglie tutte le sue innovazioni.
Diarmuid Gavin

Visto su: "Progetto Giardino n°9"

All’interno di una piramide in ferro è stata aperta una “finestra” che permette
la vista del giardino.

Un giardino scultura che utilizza in egual misura la parte botanica e quella in acciaio, una delle sperimentazioni più ardite di Diarmuid Gavin.
Qui i prati sono collinette ripide,
tra le quali ritroviamo la forma
ovale, cara a Gavin.

Cultura alpina

L’idea di architettura secondo Gion Caminada, architetto

LA SUA CONCEZIONE D’ARCHITETTURA: È CORRETTO AFFERMARE CHE AFFRONTA IL PROBLEMA COME UN COMPITO DI RICERCA?

«In quanto architetti si è sempre anche ricercatori. Oggigiorno la gente non approccia correttamente l’architettura perché essa troppo spesso si riferisce esclusivamente a se stessa. Penso invece che questioni sociali, economiche ed estetiche debbano avvicinarsi. Se l’architetto accelera solo l’aspetto estetico, secondo le ultime tendenze, la gente fatica a vedere l’utilità dell’architettura. Ad ogni modo, nonostante quest’approccio complessivo, essa non deve perdere le sue pretese di autonomia e di disciplina artistica.»

Gion Caminada,
originario del Canton Grigioni, si è
mostrato particolarmente sensibile
nei riguardi delle tradizioni locali.
I suoi studi di architettura
s’incentrano su realizzazioni in
legno. Partecipa a progettazioni
che preparano il territorio a subire
la meccanizzazione cercando di
adeguare antiche tecniche di lavoro
rinnovate anche nelle metropoli.

Gion Caminada

Visto su: "Case di montagna n° 65"

L’interno di una casa costruita interamente
in legno con struttura a blockhaus.

 

condividi :
Sulla collina di Alassio
31/07/2005
Ambient Sport
01/09/2005