Vivere all’aperto

Per il barbecue si utilizzano due griglie: una sulla quale arde il fuoco e un’altra sulla quale viene cotto il cibo. La griglia di sostegno del combustibile permette il costante passaggio dell’ossigeno necessario per alimentare il fuoco.
E’ consigliabile servirsi di griglie estraibili in modo da poterle facilmente pulire dopo l’uso e provvedere alla loro manutenzione.

testo di Nausicaa Ferrini

La cucina alla griglia è un metodo di cottura che ha trovato da sempre un largo consenso sia per il delizioso sapore che i cibi acquisiscono sulle braci sia per la naturalezza dei piatti, notoriamente poveri di grassi e quindi più salutari. Perchè una grigliata abbia successo grande importanza ha la preparazione della brace che è pronta per l’uso quando i tizzoni sono ricoperti da un sottile strato di cenere bianca. La griglia potrà essere tradizionalmente scoperta oppure coperta, a seconda della scelta del barbecue che vogliamo inserire nel nostro spazio all’aperto e delle funzioni che esso dovrà avere. Ma da dove deriva la parola “barbecue”? Da “barbacoa”, termine indiano che significa griglia posta su una carbonella, a dimostrazione del fatto che il fascino del barbecue è veramente universale…

1. Protagonista delle nostre serate estive il barbecue si presenta come un elemento caratterizzante dello spazio, una vera architettura da studiare e da inserire con coerenza nell’ambiente. Nella foto una casa interamente costruita in pietra situata in un grazioso paesino dell’isola D’Elba. All’interno del grande giardino attrezzato con piscina, e con un gazebo con la zona pranzo, troviamo una piccola cucina coperta ed un barbecue, entrambi realizzati in pietra, che diventano il centro d’attrazione di questo importante spazio all’aperto.
2. “Bilbao” è uno de lizzati da MCZ, azienda produttrice anche di stufe, camini e termocamini.Bilbao fa prte della linea mini e presenta focolare centrale tondo circondatao da un comodo piano di lavoro. Pesa kg 210 e misura 98×87, h 95.

1. “Genesis Platinum” è un barbecue a gas con forno in fusione di alluminio leggero e resistente, coperchio porcellanato per resistere agli agenti atmosferici e alla corrosione, sistema di accensione piezoelettrico, ampie superfici di lavoro, termometro a doppia funzione e comodo carrello sottostante. E’ previsto inoltre un bruciatore laterale che può essere utilizzato per la preparazione di un contorno da abbinare alla carne. Un’altra interessante caratteristica è data dall’affumicatore che contiene schegge di legno e acqua che al contatto col calore danno ai cibi quel particolare aroma di affumicato. Dimesioni esterne con sportello aperto: h146 cm x l 177 x p 86. Weber/Athos Guizzardi
2. Nella scelta di un barbecue il lato estetico ha sicuramente la sua importanza, tuttavia anche altri fattori sono fondamentali. Meglio piani di lavoro più alti per facilitare le operazioni di cottura senza procurare fastidi alla schiena. Inoltre alle dimensioni di un barbecue è strettamente collegata l’ampiezza della griglia di cottura, funzionale all’estensione e al numero delle portate previste. Nella foto “Miami”: il focolare in refrattario è realizzato con dimensioni professionali per consentire un diversificato utilizzo dell’area grill. Palazzetti
3. L’abitazione è stata ricavata dall’attento intervento di recupero di un antico insediamento saraceno del XIII secolo. La perimetrazione muraria è stata completamente salvata attraverso la costruzione interna di una struttura continua in cemento armato sulla quale sono stati appoggiati i nuovi solai sgravando così i vecchi muri in pietra. Nel giardino la zona barbecue è dotata di piani di lavoro in cotto con il fornetto per la cottura del pane, un’ampia griglia e l’acquaio, prezioso per la pulizia e la preparazione delle verdure.

Il giardino illuminato
Anche questa volta Gardena non tradisce le aspettative: numerosi sono infatti i nuovi prodotti realizzati per chi ama il verde e vuole viverlo in modo sereno. Potendo cioè contare su alta qualità, facilità d’utilizzo e sicurezza. Nella foto lampade a cilindro per l’illuminazione di percorsi, laghetti, e accessi pedonali in giardino. Il mezzoschermo è orientabile o rimuovibile; la lampada è equipaggiata con lampadina alogena.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)