Vivere all’aperto


Spazi di relazione, portici immersi nella natura, prolungamenti della casa pensati per il relax. Sono le “zone di confine” progettate per allargare gli orizzonti domestici.

Questa cascina nel Monferrato è stata ristrutturata da due architetti, Sandro Monteforte e Mariella Sartoris amanti dell’arte e della natura. “Il criterio con il quale abbiamo dato inizio alla ristrutturazione – ci spiegano gli architetti – è stato quello di preservare il “genius loci” di questa cascina recuperando i materilali originali, quali tufo e mattoni, e coinvolgendo molti amici artisti. Aldo Mondino, nostro amico da trent’anni, ha collaborato alla realizzazione della piscina, è stato lui che ha eseguito questo bellissimo mosaico, un suggestivo tappeto velato dalla trasparenza verdina
dell’acqua. La stessa magia si è verificata con Urano Palma, che ha vissuto qui per parecchio tempo e che ha realizzato un’opera su quel vecchio muro di tufo e mattoni che, alla luce del tramonto, sembra aumentare i rilievi e emanare calore. Il vivere insieme la creazione di un’opera e il viverla in un ambiente bello completamente immersi nella natura è emozionante.”

Sandro Monteforte e Mariella Sartoris hanno ristrutturato questa cascina abbandonata
da vent’anni valorizzandola con gli interventi di amici artisti come Aldo Mondino e Urano Palma.

Sandro Monteforte e Mariella Sartoris.
Sdraio con struttura in teak “Synthesis”, Unopiù.

Nascosta nel verde della campagna piemontese questa casa, recuperata rispettando le antiche strutture originarie, ospita elementi di design contemporaneo e tante opere di arte moderna che proprio per il contrasto, vengono valorizzate a pieno. In questa atmosfera, in cui radici antiche danno nutrimento ai frutti della creatività, si trovano sparsi con istintiva eleganza oggetti di terracotta creati dalla padrona di casa. “La presenza di opere di artisti contemporanei – racconta Lydia de Palma, proprietaria insieme al marito, lo stilista Pier Luigi Rolando, di questa villa –
attesta che seguiamo il divenire delle cose, che siamo aggiornati: è una sorta di attestato di partecipazione al vivere. Inoltre alcuni di questi artisti frequentano abitualmente questa casa.
Le formelle di terracotta incastonate sul muro bianco, sotto il portico interno, sono il risultato di un gioco di una domenica d’estate, quando ognuno ha espresso la propria creatività, imbrattandosi le mani di creta, con una gioia quasi infantile.”

Pier Luigi Rolando ha recuperato con la moglie, Lydia de Palma una casa rustica del ‘600
nella campagna piemontese. Qui, insieme ad amici artisti, creano fantasiose sculture.

Un ritratto di Lydia de Palma e Pier Luigi Rolando.
Ceramiche, artigianali “Tarsie Pisane”, Cristiani Maro.

Terra, ardesia e legno sono i materiali preferiti da Urano Palma, uno scultore che propone opere “funzionali” e “personali” per la casa. Come quelle che possiamo ammirare nell’originale Cascina Galoppa, una casa – laboratorio che l’artista ha scelto per lavorare indisturbato. “Forse era destino che venissi ad abitare proprio qui – ci spiega Urano
Palma – all’inizio ero attratto dalla pace di questa zona di risaie quando ancora venivo qui nel biellese, in queste fonderie fantastiche, dove potevo entrare la notte a lavorare alle mie opere in momenti in cui l’attività ai forni era rarefatta e tutto era poesia. In realtà, pur non essendo proprio la casa dei miei sogni, è estremamente comoda. Vicino ci sono molti artigiani di cui lo scultore ha inesorabilmente bisogno, c’è il mio grosso fornitore di legnami e, isolata
com’è, mi permette di non disturbare nessuno con il fracasso che faccio quando lavoro.”

Un ritratto di Urano Palma.
Una vista del portico con il tavolo e uno dei celebri “troni” dello scultore.
Struttura e arredi per esterni progettati e realizzati secondo antichi modelli da L’Officina dei giardini.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)