Vicenza

Alcuni dei progetti di adeguamento pubblicati nel volume “Lo Spazio Liturgico”.

Santa Croce Bigolina, proposta di F. Drago.Arcipretale di Noventa, proposta di A. Busnardo
Santa Croce Bigolina, prososta di C. Giordani.

DIOCESI DI VICENZA
Un laboratorio di progettazione
“Lo spazio liturgico” è il titolo del volume pubblicato a Vicenza, in cui sono raccolti gli elaborati dei partecipanti al corso di specializzazione per architetti svoltosi nel 2001. La pubblicazione, spiega don Virgilio Sanson, responsabile dei Beni Culturali della diocesi vicentina, «offre al pubblico gli esiti non di un concorso di architettura, ma di un laboratorio di progettazione realizzato all’interno di un corso di specializzazione per architetti sull’adeguamento liturgico delle chiese… Il corso è stato articolato in relazioni cattedratiche e in laboratori di sperimentazione. Sono state scelte tre chiese di diversa tipologia, la neoclassica di Noventa vicentina, la neo-basilicale di Dueville e la contemporanea di S. Croce bigolina in Vicenza. I 45 architetti ammessi al corso sono stati suddivisi in tre gruppi di lavoro, uno per ognuna delle tre chiese, guidati da tre tutor di riconosciuta competenza. A mano a mano che il lavoro procedeva, gli elaborati dei corsisti sono stati criticamente visitati da altri tre architetti affiancati da tre liturgisti, tutti professionisti di chiara fama, in tre giornate ricche di stimolanti confronti. Durante il corso sono state offerte tutte le informazioni necessarie, di carattere storico, ecclesiale, liturgico e architettonico, che potessero consentire ai partecipanti di affrontare il tema dell’adeguamento liturgico delle chiese con una adeguata cognizione di causa.

La proposta ha evitato tuttavia in modo assoluto di assumere carattere direttivo nei loro confronti, anzi li ha stimolati a mettere a frutto tutte le loro risorse di invenzione, in un responsabile esercizio della loro creatività artistica; anche perché gli studiosi, gli architetti e i liturgisti invitati – un po’ per diversità delle loro personalità, e un po’ anche per nostra esplicita indicazione – hanno offerto ampi ventagli di possibili soluzioni, molto diversificate fra loro. Siamo infatti in un tempo di sane sperimentazioni, ancora lontano da – possibili? – soluzioni uniformi». Nel suo intervento Giuseppe Pilla, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Vicenza, pone in evidenza come «dopo anni di silenzio accademico, che brillava per il suo sdegnoso distacco verso le nuove chiese nelle periferie urbane, il tema dello spazio sacro comincia ad avere una bibliografia considerevole. L’interesse attuale è solo parzialmente spiegato dal business delle numerose committenze ecclesiastiche alla fine del Millennio… Il significato del corso è racchiuso in queste parole conclusive di mons. Severino Dianich: “L’architetto primario della chiesa non può essere altri che la stessa comunità cristiana. Essa chiama l’esperto, tecnico o artista che sia, a compiere l’opera perché è simile a uno che deve scrivere una lettera ma non sa maneggiare la penna: lo scrivano sarà tanto bravo quanto risulterà capace di sentire con il vero autore della lettera, traducendo nei simboli linguistici e grafici i sentimenti e le intenzioni di lui”».

Una finestra di dialogo per i Beni Culturali di ieri e di oggi
Sono moltissime le iniziative che vengono intraprese nelle Diocesi italiane in merito alla conservazione dei Beni Culturali Ecclesiastici, alla edificazione di nuove chiese, alla presentazione di nuove opere d’arte, alla discussione su tematiche attinenti al rapporto vivo tra architettura, arte e Chiesa. La nostra rivista, CHIESA OGGI architettura e comunicazione, nasce come strumento di documentazione, di informazione e di servizio. Il servizio consiste proprio nel mettere in comunicazione le diverse realtà che si muovono nel vasto mondo dell’architettura per la Chiesa, con tutto quel che questo comporta, con tutte le implicazioni nel campo progettuale, tecnologico, artistico, liturgico, ecc. Gli Uffici diocesani che si occupano dell’edificazione di nuove chiese e del mantenimento dei Beni Culturali Ecclesiastici sono l’interlocutore di tutti coloro che a diverso titolo stanno partecipando o desiderano partecipare al progetto della chiesa e al suo rinnovamento. CHIESA OGGI architettura e comunicazione è l’unica rivista specializzata nell’architettura della chiesa in tutte le sue articolazioni: l’unica rivista che raggiunge sia le parrocchie italiane, sia chi nell’ambito professionale o imprenditoriale ha fatto dell’edificio chiesa una parte importante, talvolta esclusiva, della propria specializzazione.

Queste pagine sono a disposizione delle Curie diocesane: qui possono presentare le iniziative che hanno intrapreso, che stanno realizzando o che intendono concretizzare in futuro. Una iniziativa di una singola diocesi può essere fonte di ispirazione per altri, può essere motivo di dibattito, può essere occasione per suggerire soluzioni nuove a problemi specifici. Siamo sicuri che altri vorranno comunicarci le loro iniziative e che il flusso di informazioni, proposte, analisi, suggerimenti, richieste che su queste pagine troveranno ospitalità, sarà sempre più ricco e fecondo. Inviate la Vostra comunicazione per posta elettronica:chiesaoggi@dibaio.com

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)