Una villa immersa

Realizzazione di: Giovanna Distefano e Fausto Fichera
Servizio e Foto: Anna Scialfa

Un’interrotta estate da marzo ottobre: è la lunga e stagione da godere per chi vive qui, tra le colline catanesi e l’azzurro dello jonio. Sedotto dai paesaggi e dai profumi tipici della terra di sicilia, un giornalista ha abbandonato senza esitazioni la città per vivere in questa residenza all’ombra dell’etna.

The uninterrupted summer from march to october is a source of pleasure for those who live here, amongst the hills of catania and the blue ionian sea. Seduced by the landscape and the scents typical of the land of sicily , a journalist has had no hesitation in leaving the city to live in this residence at the foot of mount etna.

"La pietra lavica, la pietra bianca di comiso e i mattoni rossi sono alternati nella facciata apportando una nota cromatica d’impatto. In giardino, una piscina che raggiunge una lunghezza di 13 m e una larghezza di 7, non fa rimpiangere il mare intravisto in lontananza. Il bordo è in cotto siciliano lavorato a mano mentre il fondo è a tessere di mosaico azzurro.

Lava stone, the white stone of comiso, and red brick are used for the facade, providing a colourful effect of considerable impact. In the garden, a 13 x 7 metre pool keeps you from yearning for the sea that can be glimpsed at in the distance. Its border is in handmade sicilian terracotta, whereas a mosaic of blue tesserae is used for the pool floor. "

All’interno, come all’esterno, questa villa realizzata ex novo si inserisce armoniosamente nel contesto storico in cui sorge: i materiali, scelti con cura, sono quelli tipici di queste zone e gli elementi d’arredo sono quasi tutti d’antiquariato
siciliano. L’interno è articolato in un unico volume che, disposto su diversi livelli, separa il soggiorno/cucina dalla zona di rappresentanza, studio e notte.

Both inside and outside, this newly built villa fits in harmoniously with its historical setting. The materials, all carefully chosen, are typical of the region, and antique Sicilian furniture is used almost throughout. The inside comprises a single
volume, which being set out on various levels, separates the living room/kitchen from the guest area, studio, and sleeping quarters.

Il camino è sorretto da una coppia di capitelli in pietra lavica lavorata a mano ed è sormontato da una trave della metà dell’ottocento in legno di castagno, impreziosito da una serie di ceramiche che richiama la vecchia scala di s. Maria del monte di caltagirone.

The beam in mid-nineteenth century chestnut wood, used for the mantelpiece, is held up by a pair of capitals in hand-sculpted lava stone; it is embellished by ceramics that recall the old staircase of santa maria del monte of caltagirone.

In soggiorno sono accostati oggetti e mobili di epoche diverse, in uno stile tipicamente di campagna senza mai eccedere nel country marcato. Di fronte al camino sono posizionati morbidi divani in tessuto ecrù attorniati da un tipico tavolino di fine Ottocento, detto “capretta”, da una madia dello stesso periodo e da una cassapanca dei primi Novecento, tutti in stile siciliano. L’angolo pranzo è caratterizzato da un grande tavolo dal basamento in pietra lavica e ferro battuto con un piano in cristallo che alleggerisce la struttura. Anche le sedie sono in ferro battuto con il tocco rustico del rivestimento in cuoio lavorato a mano.

The living room has objects and furniture from different periods, which serve to create a typical countryside effect, without ever being too excessive. Two comfortable light-fawn coloured sofas placed in front of the fireplace are surrounded by a small table (called ‘capretta’), typical of the late nineteenth century, a bread chest from the same period, and an early-twentiethcentury chest, all of which are in Sicilian style. The dining area has a large table with a lava stone and wrought-iron base with crystal top, which provides lightness to the structure. The chairs are also in wrought iron, and are covered in worked leather to provide a rustic effect.

"In soggiorno è predominante una morbida tonalità solare: le pareti, tinteggiate di un tenero giallo, sono trattate con una tecnica spugnata e valorizzate dalla presenza di un muro in mattoni a vista e dalle travature in legno di pino del soffitto."

"A gentle solar tonality predominates in the living room. The walls, painted in a pale yellow, have been
worked with a sponge; they are embellished by the presence of an unpainted brick wall and a beam
ceiling in pinewood."

La cucina, spazio ritagliato all’interno del soggiorno, è “nascosta” alla vista da un muretto sormontato da una bordatura in mattoncini di cotto. Un piccolo oblò in ferro battuto, oltre ad avere una valenza decorativa, sottolinea la continua comunicazione tra gli ambienti. Realizzata in muratura a opera di artigiani locali, la cucina ha pratiche nicchie e scomparti nascosti da allegre stoffe quadrettate. Il rivestimento nei toni ecrù è stato creato a mano nelle fornaci di Caltagirone, la storica capitale della ceramica siciliana. E’ una cucina dotata di tutti i comfort, con doppi lavabi in pietra, fuochi, barbecue e un terzo lavabo in graniglia di marmo.

The kitchen, which has been cut out of the living room, so to speak, is ‘hidden’ from sight bya small wall topped by a border of small terracotta bricks. A small wrought-iron window,
other than being decorative, also provides communication between rooms. This masonry kitchen made by local craftsmen has a number of practical niches and compartments hidden by lively checked fabrics. The off-white coloured covering was hand made in the kilns of Caltagirone, the historical capital of Sicilian ceramics. The kitchen is well equipped with its double sink in stone, its burners, its barbecue, and a third washbasin in marble chippings.

"La cucina in muratura ha un ampio piano di lavoro con due lavabi circolari in pietra lavica smaltata e due supporti dello stesso materiale da cui si protendono i rubinetti a margherita in ottone brunito.

The masonry kitchen has a large work area with two circular sinks in enamelled lava stone, and two supports in the same material for the ‘daisy’ taps in browned brass."

Lo studio è arredato come un salottino d’altri tempi: raccolto, elegante e curato, con qualche sedia, una poltroncina e
un divanetto in stile Liberty. In tutta l’abitazione, ma soprattutto in questo ambiente, le stoffe rivestono un ruolo fondamentale e sono usate con attenzione, sia per i tendaggi sia per i rivestimenti di sedie e divani. Il colore scelto è una smorzata tonalità di rosso, colore che ben si concilia con il legno dei pavimenti e della piccola scrivania.

The studio is furnished like a small drawing room from the past. It is compact, elegant and wellkept, with a few chairs, a
small armchair, and a settee in Art Nouveau style. Throughout the home, but especially here, fabrics play a fundamental
role and are very carefully used, both with regards the curtains and the upholster y. The colour chosen is a soft shade of red, a colour that blends in well with the wooden floor and small desk.

"Il piccolo studio è arredato con la sobrietà e l’eleganza tipiche dello stile Liberty. Una poltroncina,
un divanetto e qualche sedia creano un ambiente raccolto e molto accogliente.

The small studio is furnished with the simplicity and elegance of Art Nouveau. A small armchair, a settee,
and a few chairs create a cosy and very welcoming atmosphere."

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)