Una home gallery


Vivere nel centro di Milano tra mostre d’arte e artigianato.

Il luogo dell’abitare si mescola allo spazio espositivo in via Ciovasso a Milano, dove lo spirito eclettico ed anticonformista di Barbara Venturini Vergnano trasforma l’arredamento accostando opere
d’antiquariato a nuove produzioni di pregevole artigianato artistico, in continue metamorfosi dettate dall’evento in corso.

Servizio e art direction di Maria Luisa Bonivento
Adattamento di Giacomo Cornelio
Foto di
Tiziano Canu

L’architetto torinese Paolo Genta Ternavasio è il progettista di un luogo ibrido tra un’abitazione ed una galleria d’arte
e d’artigianato nella zona di Brera a Milano. Lo spazio, denominato Slobs, scaturisce dalla committenza di Barbara Venturini Vergnano, cresciuta nella cultura antiquaria del capoluogo piemontese.
La struttura si compone di un’infilata di stanze poste su due livelli separati da cinque gradini.

Questa casa è uno spazio – contenitore, un teatro domestico
animato da presenze artistiche e artigianali sempre nuove.

Nelle foto di sinistra: l’ingresso blu con un divanetto Thonet ed un’antica sedia cinese, dipinti “Pellicola” e
“Ibridazione ‘87” di Antonio Carena.
Nella foto a destra mobile dell’800 rivestito da Renzi e Reale, specchio in rame di Lorena Ciarioni, lampada Liberty in ferro battuto.

La casa ospitava un tempo gli uffici del quotidiano finanziario “Sole”, padre de “Il Sole 24 Ore”. La dimora si trasforma in luogo d’incontro, scambio d’opinioni e tendenze, dove ogni oggetto d’artigianato artistico è in vendita. Una perenne metamorfosi attraversa gli ambienti manifestandosi con nuove decorazioni alle pareti, tendaggi, mobili che mutano
come scenografie teatrali per ogni evento che ivi si svolge. Gli oggetti d’arredo sono pezzi unici o edizioni limitate di artisti-artigiani come Renzi e Reale, Roberto Zuccaro, Nicola Falcone, Giusi Ricco, Lavinia Gavazzi, Francesco Botter, Licia Martelli, Mattia Frignani ed altri. La casa-galleria può essere percorsa partendo dall’ingresso blu che porta alla cucina, alla dispensa, alle camere da letto, alla stanza per gli ospiti ed al soggiorno rosso, oppure dal livello più
alto entrando da un corridoio affrescato per passare nello studiolo con un armadio decorato, attraversando la sala del biliardo fino all’ultimo salottino.

In Edicola

Divano d’inizio 900 con tessuto originale Fornasetti; lampada Art Déco in legno anni ‘30; libreria Art Déco in
radica. Nel corridoio: vasi decorati a finte prospettive della Manifattura di Pesaro.

Preziosi arredi d’antiquariato si armonizzano con oggetti unici
e serie limitate realizzati da valenti artigiani artisti.

Letto in noce intagliato della manifattura di Mondovì, comodini di Renzi e Reale, tende di Stefano Lucarini.
Foto a destra, sala biliardo: biliardo di manifattura piemontese, tende Marquisette, cassettone in radica dell’800 con lampada cinese, specchiera dei primi del 900, lampada di seta di Fortuny; corridoio con tavolo Art Déco e, sul fondo nella camera da letto, armadio in noce intagliato della manifattura di Mondovì.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)