UNA CASA PICCOLA COSI’

Servizio di Nausicaa Ferrini
Quella che era una piccola e stretta casa di pescatori si è trasformata in un delizioso mini appartamento abitato da una raffinata signora genovese.

Regola numero uno per chi abita in un ambiente piccolo è ottimizzare lo spazio abitativo “recuperando” centimetri preziosi e dividendo con giusto criterio gli spazi. Un suggerimento per aumentare la profondità visiva può essere quello di inserire specchi e dipingere le pareti con colori chiari. E’ preferibile utilizzare mobili su rotelle, che possano spostarsi e scomparire, come tavoli a portafoglio e carrelli che cambiano faccia all’occorrenza. Nella foto grande una piccola casa di pescatori in tipico stile ligure, lunga e stretta, che si affaccia sulla baia di Santa Margherita. Il soggiorno è dominato dallo splendido divano letto in ferro battuto, dell’Ottocento. I muri sono tinteggiati a tampone con decorazioni eseguite a mano.

cuscini “Oberon”, (Romanex) servizio di piatti (Thomas Rosenthal Group) letto in ferro battuto, (Epòke)

E’ un ambiente carico di mistero e di fascino, reso ancor più suggestivo dalla penombra. E’ la casa di Paco Polenghi, antiquario milanese, arredata con oggetti particolari provenienti da lontani mondi e da ricordi di viaggi. L’atmosfera è esotica e coloniale; originali elementi d’arredo catturano l’attenzione. Non passa infatti inosservata la sedia-poltrona del Camerun del 1930 a forma di elefante, la tigre del Bengala diventata tappeto e varie maschere iniziatiche sparse per la casa. La fioca luce offerta dal candelabro è resa più intensa dalla lanterna veneziana del ’700 e dalla lampada scultura di Fontana Arte. Questo grande salone open-space è articolato in varie zone abitative tutte a vista delimitate da tavoli orientali in legno intagliato e scolpito e sedie siriane.

L’antiquario Paco Polenghi ha ricreato nella sua abitazione un mondo dentro il mondo: la sua casa milanese è diventata terra d’Oriente densa di significati e di ricordi lontani.

porta-candele in ferro battuto (Arteferro Italia) sedute in midollino (Sia) sedie in ferro e midollino (Elite complementi).

E’ un appartamento di 40 metri quadrati in una tipica casa di ringhiera del primo Novecento situata a Milano, nell’affascinante zona dei Navigli. Il sapiente gioco dei volumi studiato nella ristrutturazione della casa ha permesso di racchiudere in un unico ambiente con una fluida continuità spaziale tutte le zone senza però creare interferenze fra loro. I vivaci colori abbinati all’essenza di rovere creano divertenti e suggestivi giochi di luce con le lampade orientabili inserite negli oblò. Il progetto lascia ampio spazio anche all’aspetto estetico con l’efficace accostamento di differenti tonalità che sottolineano le diverse funzioni della struttura compositiva: blu notte per la scenografica quinta costruita sulla diagonale, giallo per le pareti che isolano e delimitano le varie funzioni. La quinta blu crea un’isola composta dalla zona notte e dalla zona studio costituita da uno scrittoio attrezzato con il computer.

lampada “Miss Sissi” di Starck (Flos); diversa angolazione dell’appartamento libreria dal design leggero della collezione Piano Design, (Riva 1920).

Condividi
Pubblicato in FARE

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)