Un rifugio nel Minnesota

Progetto di David D. Salmela, Foto di Kevin Latady
Testo di Daniela Canoro
Tutte le immagini sono tratte dal libro “The New American
Cottage”, edito da James Grayson Trulove e Il Kim

Le montagne nel Minnesota sono luoghi magici, misteriosi, tracce ancestrali di un antico paesaggio. Qui sorge la casa Hanson, spettacolare nella forma imponente e nei colori vivaci.

A REFUGE IN MINNESOTA
Minnesota mountains are a magical and mysterious place, the ancestral traces of an ancient landscape and the location of the spectacularly massive and bright coloured Hanson house.

UEINE BERGHÜTTE IN MINNESOTA
Die Berge in Minnesota sind magische, geheimnisvolle Orte, Überreste einer Urlandschaft. Hier steht das Hanson- Haus, eindrucksvoll und imposant in der Form sowie lebhaften in den Farben.

La luce corre lungo le pareti invitando lo sguardo a spaziare sul paesaggio circostante.

In un’atmosfera incantata e inserita perfettamente nel paesaggio montano nel nord est del Minnesota, sorge La Hanson Retreat. Il progetto è firmato dallo studio di architettura Salmela. Modernissimo per il modo in cui sono
stati organizzati gli spazi e per i materiali utilizzati, l’abitazione gode di una magnifica vista sulle colline circostanti. I proprietari, Jay e Madge Hanson si sono ispirati alla casa estiva in Finlandia di Alvar Aalto e all’architettura
moderna, in particolare, allo stile di Le Corbusier. L’ambiente è arioso, geometrico, quasi astratto dovuto anche dalla scelta dell’arredamento ridotto al minimo. Spazi vuoti e scelte essenziali per arredi e materiali, rendono questo cottage un rifugio semplice e accogliente.

Dai piani superiori i lucernari fanno entrare la luce: così i raggi del sole disegnano striature dorate sul parquet di pino naturale e creano una relazione fluida e una visione di ampio respiro verso la natura e il paesaggio. Sia gli spazi interni che le corti esterne sono concepite secondo le classiche soluzioni costruttive tipiche dall’architettura rurale di questa regione. Geometricamente la composizione si basa su diverse intersezioni generando un sistema percettivo di grande varietà e dinamismo, oltre a creare una serie di spazi esterni intermedi. Uno degli aspetti più affascinanti del progetto è la sua capacità di combinare tradizione e modernità: l’immagine classica, è articolata secondo un’originale asimmetria.

Semplice e lineare, il cottage si mimetizza nel paesaggio, aprendosi alla magnifica vista del valico di montagna.
Sotto, la veduta dell’open space con la cucina a vista dal design moderno ed essenziale che abbina la lucentezza
dell’acciaio ai vari toni del mare. Sullo sfondo spicca la grande stufa in ghisa.

The light, which runs all along the walls, is an invitation to look at the landscape surrounding this cottage, characterized by a cedar load-bearing structure, a circular roof and external panels declined in different colours ranging from blue to fuchsia. The project has been determined by the topology and morphology of the area: the
house faces North-East following the inclination of the ground and features a pile-work shape and modular blocks.

Das Licht läuft den Wänden entlang und lädt damit ein, den Blick über die Landschaft schweifen zu lassen, die dieses Cottage mit seiner tragenden Struktur aus Zedernholz umgibt. Das Dach ist ein Runddach und die Außentäfelung ist in verschiedensten Farben, von Blau bis Fuchsie, gestrichen. Seine Planung ist durch Geländestruktur und Geomorphologie des Gebietes konditioniert worden: das Haus blickt in Richtung Nord-Ost, dem Bodengefälle folgend, und zeichnet sich durch seine Pfahlbaustruktur und den Bausteinen aus.

Un’altra prospettiva del living. I piani sono collegati tra loro da una scala in legno. Il pavimento è in ardesia, mentre per la cucina è stato utilizzato il legno di pino tinteggiato di bianco. Nell’ampio spazio scenografico le due aree funzionali sono collegate formando un unico open space: da una parte la zona pranzo e la cucina, dove spiccano i colori intensi del blu e la lucentezza dell’acciao, dall’altra la zona conversazione, che appare come uno spazio fluido e luminoso.

La struttura portante del cottage è tutta in legno di cedro. Il tetto è a formacircolare e le pannellature esterne sono dipinte di vari colori, dal blu al fucsia. Il progetto &
egrave; stato condizionato dalla topografia e dalla morfologia dell’area: la casa è orientata a nord-est, seguendo la pendenza del terreno. Si caratterizza per la forma a palafitta e i blocchi modulari. Giochi di linee e di forme anche per le finestre dalle diverse dimensioni. La scelta del legno è ideale per questo cottage di montagna, sia per la sua capacità isolante sia per la flessibilità planimetrica. Anche all’interno l’utilizzo dello stesso materiale è perfetto per conferire un’atmosfera calda agli ambienti. L’abitazione si sviluppa su due piani: dall’ingresso si accede al living, alla cucina e al soggiorno progettati in uno spazio aperto,
segue il bagno, una camera da letto, una cabina armadio e un ufficio; al piano superiore si trovano quattro
camere da letto, un bagno e il terrazzo.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)