UN GIARDINO D’INVERNO


Una casa costruita attorno a un imponente ulivo secolare.

Progetto di Mauro Bertamè, architetto
Servizio e testo di Iolanda Barera
Foto Athos Lecce

Il giardino Zen giapponese è un luogo ricco di energia dove gli alberi, le pietre, i cespugli e l’acqua sembrano essersi
radunati per caso e dove la mano dell’uomo esiste, ma rimane nascosta. Lo stesso "dolce disordine" denso di vitalità si respira nel giardino d’inverno nel cuore di una splendida villa di campagna. È il nido di una giovane coppia: lui un commercialista, lei una maestra di rebirthing. Per il progetto della loro casa, in un piccolo comune a una manciata di chilometri da Milano, i due giovani si sono affidati a Mauro Bertamé, bioarchitetto e feng shui master. La bella villa nella campagna a Nord di Milano risponde alle "leggi" della bioarchitettura, della geobiologia e del feng shui. È stata costruita in un paio d’anni, su tre livelli, attorno a un "giardino d’inverno" animato da una fontana zampillante e
dominato da un grande ulivo secolare, simbolo di pace e di saggezza. La sala da pranzo, la cucina e il soggiorno a pianterreno, le camere, lo studio e i bagni al primo piano, la sala di meditazione, la stanza per gli ospiti e la lavanderia
nel seminterrato hanno forme differenti a seconda della destinazione, ma sono sempre comunque regolari, perché per il feng shui questo crea armonia e benessere.
I materiali di costruzione e d’arredo sono tutti biocompatibili e riflettono le personalità degli abitanti. I pavimenti sono in pietra porfiroide e legno di Teak o Merbau e le pareti in stucco marmorino, spatolato e poi cerato con effetto cangiante. Il risultato è un profondo senso di tranquillità, quiete e serenità che si percepisce dal primo istante in cui si varca la soglia.
Nel soggiorno l’intonaco marmorino color "Pietra al Sole" sottolinea il senso di luce e di accoglienza. Tra due grandi
portefinestre troneggia un importante camino, fonte di calore ed energia: è stato costruito con lastre in rame irregolari che racchiudono uno specchio a forma di vescica piscis. Intorno l’intonaco marmorino è di un color "magenta sfumato". Lo stesso colore caldo si ritrova anche nelle due piccole nicchie dedicate alla musica e alla lettura. La cucina è a Sud – Ovest, un’area geografica che, secondo la cultura del feng shui, è dominata dai colori della terra.

Costruita secondo i principi del feng shui questa casa
è caratterizzata dal grande viridario di gusto orientale.

Tavolo, sedie e servizio tavola acquistati a Bali (Indonesia), lampadario “Fontana”, Metal Spot.
Letto, divano e cassettiera sono indonesiani, tutti senza inserti metallici.
Le pareti sono in materiale biocompatibile: uno stucco marmorino spatolato e cerato con effetto cangiante eseguito dal Centro Restauro e Servizi di Mannarino.

QUALITÀ DELL’INTERVENTO

Centralità del progetto: la casa è costruita attorno a un giardino d’inverno d’ispirazione giapponese, con al centro un ulivo secolare.
Innovazione: articolata su tre livelli è concepita secondo i criteri della bioarchitettura, della geobiologia e del feng shui.
Uso dei materiali: i materiali utilizzati per la costruzione e l’arredo sono tutti biocompatibili.
Nuove tecnologie: la piramide vetrata che sormonta il giardino interno è dotata di dispositivi automatizzati che ne permetteno l’apertura e la chiusura.

Il giardino d’inverno è sormontato da una piramide vetrata apribile.
Il camino con lastre di rame e uno specchio a forma di “vescica piscis” è stato eseguito su disegno dell’architetto dal fabbro Scalise di Milano.
La cucina è stata personalizzata dall’architetto con un bel rosso fuoco, Salvarani.

In Edicola

Così prevalgono gli aranciati e i marroni: gli armadietti, di serie ma personalizzati dall’architetto, sono rosso fuoco.
I mobili, quasi tutti in teak e privi di inserti metallici, sono stati acquistati dalla giovane coppia, insieme a tessuti e suppellettili, durante un lungo e interessantissimo viaggio in Indonesia. Anche il grosso tavolo rettangolare della sala da pranzo è opera degli abili artigiani di Bali.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)