Tutto il fascino

Tutto il fascino di un caldo focolare
The radiant appeal of fire

Risposte ecologiche al fabbisogno di calore pulito ed economico, stufe e camini sono antiche fonti di riscaldamento e tuttora il cuore caldo delle case di campagna. Basta scegliere i modelli più appropriati per la propria abitazione e si riveleranno preziosi non solo per il loro rendimento termico ma anche come elementi architettonici intorno a cui è possibile organizzare l’ambiente circostante.

Providing an eco-friendly solution for clean and inexpensive heating requirements, stoves and fireplaces are a classic source of heat and are still widely used in country homes. Choose the right model for your home and it will turn out to
be not only a valuable heat source but also an architectural element in its own right, around which you can arrange the rest of the home.

Nelle foto: “Ingrid”, in maiolica e conglomerato cementizio, è dotata di un forno che si alimenta con i fumi d’uscita del focolare; Palazzetti.
“Komba” ha i lati rivestiti in pietra ollare, un vano per la legna e un cassetto portacenere; Kerogas.

Energia naturale

Totalmente ecologiche, stufe e camini sfruttano come combustibile il legno, fonte di energia rinnovabile perché continuamente rigenerata dagli alberi e pulita perché alla fine del processo di combustione si liberano solo sostanze naturali. I combustibili fossili, al contrario, bruciando sprigionano nell’atmosfera alte quantità di anidride carbonica, CO2, responsabile del pericoloso effetto serra.

Natural energy

Totally eco-friendly, stoves and fireplaces burn wood, a renewable energy source given that it is regenerated by trees; it is clean because only natural substances are released at the end of the combustion process. Fossil fuels, by contrast, release high quantities of carbon dioxide (CO2) into the atmosphere when they burn, this being the cause of the dangerous greenhouse effect.

La collocazione ideale

La soluzione tipica, quella più adottata sia per le stufe sia per i camini, è quella a parete , ideale per ogni tipo di ambiente e indicata soprattutto se si possono sfruttare i muri perimetrali esterni dove è più semplice realizzare le aperture per l’aria e per l’evacuazione dei fumi . Il camino a parete può essere inserito nella muratura e diventare passante: in questo modo con la stessa carica di legna si riscaldano due ambienti contemporaneamente. Anche la stufa può essere posizionata tra due locali con gli stessi vantaggi ma con l’ovvia condizione di essere caricata soltanto da un lato. Una soluzione elegante anche se ormai poco sfruttata è quella che vede il camino inserito all’interno delle boiseries o nelle librerie . Se invece lo spazio è ridotto si può scegliere una posizione angolare , indicata anche per creare un ambiente raccolto e accogliente . Molto scenografica è invece la soluzione centrale , indicata per locali dalle ampie dimensioni soprattutto se si sceglie un modello a sospensione . Unica avvertenza: qualunque sia la posizione scelta è fondamentale evitare spigoli o curve troppo strette lungo il percorso della canna fumaria.

The ideal position

The most typical solution for both stoves and fireplaces is to place them against a wall. This is ideal for all rooms, and it is best if you can make use of perimeter walls in which it is easier to make air inlets and chimney flues. A wall fireplace can be inserted within the wall itself in such a way that a single load will heat two rooms at the same time. Stoves can also be placed between two rooms, obtaining the same benefits, the only difference being that they can only be loaded from one side. One elegant, although not commonly used, solution is to insert the fireplace in the wainscoting or in a bookcase. If there is little space, a corner solution might be appropriate; this will provide a cosy and welcoming atmosphere. If you choose a suspension model and you have a large room, placing it in the centre is very eye-catching. The only thing to watch out for is to make sure there are no tight corners or curves in the flue, no matter what the position may be.

Nelle foto: Camino con rivestimento in pietra “Enea”, MCZ;
Camino a gas, “Mono”, JollyMec.

Come è fatto un camino?

Indipendentemente dal materiale con cui sono realizzati (solitamente in pietra, in mattoni o in marmo) i camini hanno tutti la medesima struttura: la parte anteriore, quella che si apre verso la stanza e accoglie il fuoco, è la “bocca” detta anche “boccafuoco”, lateralmente ci sono le “spalle” e sopra la bocca si trova la “cappa” che convoglia il fumo verso la “canna”. Tra i tanti accessori uno dei più utili è il “parafuoco” o “écran”, siparietto solitamente in metallo che viene posto di fronte alla bocca per proteggere dalle scintille.

Structure of the fireplace

Apart from the material they are made from (usually stone, brick, or marble) fireplaces all have the same structure: the front, which opens onto the room and encloses the fire is known as the ‘mouth’; on the sides there are the ‘shoulders’, and above the mouth is the ‘hood’ that channels the smoke into the ‘flue’. Among the many accessories, one of the most useful is the ‘fireguard’ or ‘écran’, a shield, usually metal, that is placed in front of the mouth to protect against sparks.

Nelle foto: cucina economica con piastra in ghisa ecologica e comandi frontali,“Larissa&rdquo
;, Cola;
cucina Heartland originale canadese importata da Tognolini;
modello a legna con sistema ECOPlus per una combustione pulita, Demanincor.
Una stufa in ceramica disponibile anche in kit per essere installata direttamente dal cliente; Zardini.

La stufa in cucina

Sarà perché se cotto sul fuoco qualunque cibo acquista sempre un sapore speciale o forse per il piacere di cucinare con la semplicità di una volta, ma mai come ora stanno riscuotendo successo le cucine economiche. Disponibili in tante tipologie, colori e dimensioni, le cucine di nuova generazione sono superaccessoriate per mantenere inalterato il loro fascino rustico. E’ possibile quindi realizzare squisiti manicaretti con il massimo del comfort.

The stove in the kitchen

Perhaps it is because food cooked over a stove takes on a special flavour, or perhaps it is simply nicer to cook with the simplicity of yesteryear, but kitchen stoves today are being met with unprecedented popularity. Available in many different styles, colours and size, these new-generation stoves are fully equipped and yet they maintain their rustic appeal. Now you can prepare delicious dishes with maximum practicality.

Materiali e rivestimenti per le stufe

Le stufe più tradizionali sono in maiolica, un particolare tipo di ceramica impermeabile, resistente alle elevate temperature e alle abrasioni. La loro grande capacità di accumulare calore permette di caricare la stufa poche volte al giorno per ottenere una temperatura costante. I modelli in terracotta scaldano con lentezza, ma altrettanto lentamente perdono il calore, mantenendo a lungo la temperatura. Anche le stufe in ghisa e metallo sono molto apprezzate, così come la pietra ollare, materiale estratto nelle cave finlandesi che sta riscuotendo grande successo per le sue incredibili capacità termiche.

Materials and coverings for stoves

The most traditional stoves are in majolica, a special type of impermeable ceramic that resists high temperatures and abrasions. Their ability to accumulate heat means you need only load the stove a few times a day in order to maintain constant temperature. Terracotta models heat up slowly, although they release heat equally slowly, thus maintaining temperature for a long time. Cast iron stoves are also widely appreciated, likewise soapstone, a material extracted from Finnish quarries which is today very popular thanks to its incredible heating capacity.

Nelle foto: Una stufa ad accumulo leggera che può essere assemblata in loco. E’ ideale per spazi ristretti, cottage estivi e ovunque dove sia importante un rapido rilascio di calore; “Functio”, NunnaUuni distribuita da Paccagnel.
Un focolare dal design elegante e pulito, dotato di un pratico vetro proteggifiamma; Supra.

Il fuoco e la giusta essenza

La legna è il combustibile ideale sia per il camino sia per la stufa e a seconda dell’essenza scelta si possono avere rendimenti termici diversi. Le essenze con un alto grado di umidità, come l’acero, il cipresso e la betulla scura, per esempio, hanno un minore potere calorico a differenza invece del faggio, del frassino, del pino biancoe dell’abete che invece hanno un contenuto di umidità minore. Il faggio e il frassino sono anche essenze che, bruciando, producono molto fumo, come la quercia. L’abete sviluppa calore velocemente ma altrettanto velocemente si consuma, mentre il castagno scoppietta creando molte scintille. Se invece si vuole produrre un’ottima brace allora è meglio scegliere la quercia che brucia lentamente.

Fire and wood

Wood is the ideal combustible for both fireplaces and stoves; the type of wood chosen will provide different heating characteristics. Wood with a high degree of humidity such as maple, cypress, or birch, for instance, have lower heating properties compared to beech, ash, white pine or fir, which have a lower water content. Beech and ash give off a lot of smoke when they burn, likewise oak. Fir provides heat quickly but loses it equally rapidly, whereas chestnut crackles and sparks. For the best embers, slow-burning oak is the most appropriate.

Il fuoco dagli echi nostalgici
Due modelli che si ispirano alla tradizione, con linee decisamente classiche: a sinistra Fumisteria Vigorelli e a destra Rizzoli.

Decori e tipologie

Sia le stufe sia i camini stupiscono per le forme artistiche, le decorazioni e i colori con cui vengono realizzate. Le stufe, in particolare, spesso si ispirano ai modelli della tradizione, recuperandone le fantasie e le forme. Nella foto, una stufa che riprende la tradizione della maiolica fiorentina, con decorazione a motivi floreali; “Camilla”, Ceramiche Pugi.

Decorations and styles

Both stoves and fireplaces come in a remarkable number of designs, decorations and colours. Stoves, in particular, draw their inspiration on traditional models, remodelling their shapes and designs. In the picture, a stove in the florentine majolica tradition with floral motif decoration; ‘camilla’, Ceramiche Pugi.

Il fuoco dagli echi nostalgici
Una stufa in maiolica dipinta a mano, “Murrina”, Emmeti Stufe; una stufa dall’alto rendimento termico; Cloblisch; un barbecue in bicottura ceramica, La Castellamonte.

Nelle foto: Una cucina a legna dalle dimensioni contenute, “Jessica”, Lamberto Vescovi;
Monoblocco da incasso; Mont-Export.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)