Tappezzerie

 

 

Una stanza nuda sembra sempre insignificante e anonima e riesce anche ad ingannare sulle sue reali dimensioni, appare più piccola o più grande di quel che è: le occorre il “vestito” più appropriato, una tappezzeria elegante, seria e importante per conferire un’impressione di alto lignaggio sociale o allegra, divertente e sbarazzina per trasmettere una sensazione di vitalità e di voglia di vivere la propria casa.

a cura di Roberto Summer architetto

La tappezzeria non solo “veste” ogni ambiente con i suoi colori e le sue grazie decorative, contribuendo non poco a riflettere i nostri gusti e le nostre sensazioni sulle stanze che ci circondano e in cui viviamo buona parte della nostra giornata e quindi a farci sentire meglio nella nostra casa, quasi come in un abito che ci piace e ci avvolge con morbidezza, non solo decora nella maniera migliore e più in sintonia con l’arredo (basta compiere la scelta giusta, cercando l’armonia dei colori e dei decori), ma svolge anche l’importante funzione di proporzionare meglio gli ambienti. Se infatti abbiamo un locale in cui prevale la dimensione dell’altezza rispetto alle altre due, una tappezzeria a motivi con andamento orizzontale (tipiche le righe, ad esempio) darà un’impressione visiva di un ambiente meno alto; al contrario, se la stanza è piuttosto bassa, una tappezzeria a motivi verticali slancerà le pareti facendole apparire più alte. Se invece abbiamo un salone molto grande, i disegni della tappezzeria elaborati e abbastanza evidenti, magari ricchi di colori in nuance, ce lo faranno apparire più intimo e confortevole; se al contrario una cameretta rischia di apparire angusta e soffocante, una tappezzeria con disegni minuti e colori chiari ci amplierà l’orizzonte visivo. Oggi poi la tappezzeria possiede requisiti di resistenza allo sporco e alle macchie e di facile lavabilità che la rendono molto pratica e confortevole, e inoltre si può anche applicare senza problemi col fai-da- te: con pochi attrezzi e in poco tempo, riu-sciremo a cambiare il volto della nostra casa.

1. Per un’allegra camera dove i bambini e i ragazzi potranno giocare e studiare, dormire e guardare la televisione in serenità, ideale una bella tappezzeria a rigoni verticali, che danno vivacità e slanciano le pareti, coordinata alle tende e alla biancheria da letto; un profilo superiore la completa al meglio. Ka International.
2. “I Damaschi” ricordano gli antichi tessuti che abbellivano i palazzi antichi più belli: sono realizzati su un supporto particolare e tecnologicamente avanzato, il “Paratext”, che dà un effetto decorativo a rilievo, è perfettamente lavabile, può essere riverniciato, si applica e si rimuove facilmente. Oikos.
3. Nella camera da letto romantica la tappezzeria in una delicata tonalità di celeste riveste la nicchia in cui è posizionato il letto. Le altre pareti riprendono lo stesso disegno, ma con decori più piccoli. Il letto, i cuscini e il tessuto che forma il baldacchino sono coordinati. Marvic Textiles.
4. L’Inghilterra è la patria della tappezzeria più elegante e raffinata, capace di dare a ogni ambiente quella patina particolare di vissuto e di classe; la collezione “Paladour”, qui nella variante 71, abbina righe verticali con disegni floreali, in un insieme armonico adatto a ogni stile di arredamento. Jane Churchill.
5. Ancora un decoro di ispirazione floreale, un alberello in vaso su un chiaro sfondo beige, riflette il gusto britannico per una tonalità fresca e piacevole ma anche formalmente composta, adatta a ogni ambiente con predilezione per quelli con un tono un po’ rustico e disinvolto con eleganza. Jane Churchill.

“Eleganza e raffinatezza per questa carta da parati di Ornamenta, che rievoca le stanze dipinte delle case inglesi. Il fondo è irregolare a imitazione del tratto pittorico. Tre i colori dominanti: crema, verde e arancio delicato. Il motivo decorativo riproduce veri e propri quadri con ornamenti floreali e faunistici.”
volete saperne di più? 99IDEE CASA n. 43, pag. 48: Scegliere la tappezzeria intonata all’arredo
99IDEE CASA n. 55, pag. 88: Nuova vita alle pareti di casa, le tappezzerie

1. Per rifinire la parete tappezzata, niente di meglio che un bel bordo in carta: questo riproduce, a macchina o a mano, i disegni di una collezione fin de siècle della Biblioteca Forney di Parigi; sono disponibili vari decori, classici o Liberty, in diverse lunghezze a seconda del motivo. Texinterni by Omnitex, da L/m 90.000.
2 “Boiserie” è una collezione di carte da parati a effetto legno, secondo una classica tradizione dell’arte decorativa italiana, ed è realizzata con cura artigiana e con possibilità sia di personalizzazione sia di realizzazione dello stesso decoro in opera, su parete o altro supporto. San Patrignano, L/m 81.000.
3 “Caiman” appartiene alla collezione “Zingara Wallpapers” disegnata da Osborne & Little e riproduce con eleganza la superficie della pelle di coccodrillo; la sua decorazione minuta e cangiante la rende adatta agli ambienti di medie dimensioni a cui si voglia attribuire un carattere di intima raffinatezza. Donati, L. 110.000 a rollo (10 m).
4. “Nuova Boiserie” appartiene a un programma cooordinato di carte da parati artigianali, bordi e fasce di riposo: è realizzato in due tonalità ad effetto legno, con decori molto classici che vanno dal Rinascimento al Barocco, dal Settecento al Liberty, e si accompagna ad altre proposte di tessuti d’arredo. San Patrignano, L/m 78.000.
5. Fiori gialli e rossi si sovrappongono sulla parete a un motivo a larghe righe verticali color giallo chiaro, alternate a righe di un tenue grigio caldo che valorizza le altre tinte per contrasto. Sono colori solari, ma non eccessivi, donano calore e allegria. Zafrana Papers, Malabar
6. In questa antica casa provenzale, completamente restaurata dall’architetto Per Bjorn Jansen mantenendo intatti i canoni della zona, il salone di rappresentanza è totalmente rivestito da una tappezzeria con decori tipicamente provenzali, che vengono ripresi anche nelle stoffe che rivestono i cuscini.
7. In una casa milanese ristrutturata dall’architetto Vanna Brega, la camera da letto di classica eleganza vive la sua più naturale dimensione grazie all’involucro murario sapientemente vestito dalla bella tappezzeria a decori floreali di gusto tardo ottocentesco che formano un reticolo geometrico.
8. In un’antica villa settecentesca sulla collina torinese, ristrutturata dall’architetto Francesco Colombrita, il bagno di ampie proporzioni trova il suo punto di attrazione non solo nei sanitari Bella Epoque ma soprattutto nell’elegante tappezzeria inglese a sfondo blu con raffinati disegni geometrici dorati.

Tappezzeria a prova di tutto
Una tappezzeria particolare è quella costituita da un tessuto in fibra di vetro, che unisce caratteristiche insolite e antitetiche: la fibra di vetro dà origine a un tessuto molto resistente ad urti e abrasioni ma anche molto piacevole al tatto, perfettamente igienico (non si contamina e non offre rifugio a batteri o parassiti), ignifugo e facilmente lavabile, tinteggiabile a piacere in qualsiasi colore (il supporto in origine è neutro) e con diversi effetti decorativi e luminosi dovuti ai vari assemblaggi delle fibre tessili. Per questo è molto adatto alle camere dei bambini e a tutti gli ambienti dove occorre abbinare resistenza, igiene, decoratività. Gavatex.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)