Stile Agorà

È tradizione di molte nostre regioni, il Friuli in particolare, di realizzare camini centrali attorno a cui si riunisce
tutta la famiglia patriarcale nelle lunghe sere invernali per un momento forte di vita conviviale; se oggi è forse la televisione a raccogliere attorno a sé la famiglia, ormai muta, la concezione del passato è più che mai valida per una relazione interpersonale che non sia semplicemente passiva: dunque evviva il “fogolar”, centro caldo della vita, cuore della famiglia, che scalda non solo i corpi, ma anche le anime.

1. Nel più classico stile del “fogolar” friulano, questo camino, realizzato da Gover, ha una base muraria con rivestimento di pietra piasentina laterale e sul piano del fuoco, mentre la cappa, sostenuta da due colonne di granito, ha il bordo di legno intagliato e la tipica mantovana decorata.
2. Ancora uin “fogolar” con base in muratura candida (da notare le scanalature tonde centrali per meglio “manovrare” il fuoco), piano del focolare di tavelle refrattarie e cappa a “cipolla” con la cornice di rame sbalzato in ricche decorazioni.
3. In questa grande cucina di campagna, il centro del locale è interamente dedicato al camino di vaste prorporzioni, con base in pietra massiccia e cappa in lamiera verniciata, su cui è bello appendere i “rami”.

La ricetta
Prosciutto al tabasco

Ingredienti: 4 fette spesse di prosciutto di Praga, 1 limone, 1/2 bicchiere di vino bianco, 1 arancia, 1 cucchiaio di senape, 2 gocce di tabasco, 40g di burro.

Mescolate in una terrina il succo del limone e quello dell’arancia. Aggiungete il vino, la senape e il tabasco, e sbattete il liquido dolcemente fino a quando lo avrete reso omogeneo. Allora tuffatevi le fette di prosciutto e lasciatevele marinare per 40 minuti, rigirandole un paio di volte. Trascorso il tempo indicato, ungete d’olio una griglia, che possa contenere le quattro fette affiancate e non sovrapposte, e scaldatela per bene sulla brace. Quando sarà ben calda, poggiatevi le fette di prosciutto sgocciolate e fatele cuocere a calore medio (non troppo vicine alla fonte di calore), per 4-5 minuti (per lato), spennellandole alternativamente col burro fuso e con la marinata al tabasco. Una volta cotte, servite le fette calde, accompagnandole con un’insalatina verde, ben fresca. (Ricetta di Emilia Valli)

Alcuni materiali conservano nel tempo un fascino particolare che non si estingue con la moda. È il caso del rame che usato sin dall’antichità per realizzare manufatti pregiati di uso comune nella famiglie nobili si identifica ancora oggi con i concetti di tradizione, famiglia e grande cucina. Paioli in rame prediletti dai grandi cuochi di tutte le epoche, fanno bella vista di se nelle cucine della tradizione. Nella foto, pentole in rame stagnato martellato di Agnelli.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)