Spunti di ecologia

Il contatto con la natura ci fa capire quanto sia importante garantirci una situazione di benessere ed acuisce il desiderio di contribuire alla salvaguardia del pianeta. Circondata dal verde, la casa di montagna può diventare lo spunto per rivedere le nostre abitudini e adeguarsi a queste necessità.

La casa di un architetto che crede nella bioarchitettura è il risultato della somma di una serie di accorgimenti che determinano un modo più consapevole di vivere la casa. La grande parete vetrata a sud di questa abitazione è stata realizzata con lamelle orientabili orizzontalmente che chiuse, in inverno, creano una zona verandata, mentre d’estate, una volta ruotate, deflettono i raggi del sole e permettono una piacevole areazione.

Sempre più spesso si parla (o si sente parlare) di bioarchitettura ed il nostro vocabolario, negli ultimi anni, si è arricchito di termini quali ecosostenibile e biocompatibile. Vocaboli nuovi, dietro ai quali si nascondono ideologie impegnative, finalizzate alla ricerca di un benessere naturale che rispetti l’ambiente. Può capitare che, affrontando queste tematiche, ci si senta impotenti, ma non è affatto così, perché anche grazie alle “piccole cose” ciascuno di noi può migliorare la sua vita e contribuire alla salvaguardia del pianeta. È questo un periodo di passaggio, dominato da insicurezze e indecisioni: per questo non sempre è evidente quale sia la scelta più giusta che, come spesso accade, anche in questo caso sta nel mezzo. A nostro parere, infatti, sarebbe assurdo rinnegare la nostra vecchia casa solo perché non è stata concepita secondo i dettami della bioarchitettura o perché il suo arredo non si basa sui suggerimenti del Feng-Shui; molto più saggio è procedere a piccoli passi, abituandoci a fare scelte più consapevoli ed affrontando i cambiamenti mano a mano che se ne presenta l’occasione. Possiamo, ad esempio, utilizzare tinte naturali, quando dobbiamo ridipingere le pareti di un ambiente, oppure sostituire un mobile (ricordiamoci però che lo spreco è dannoso e che saper riciclare di questi tempi è una virtù) scegliendolo tra i tanti modelli ecologici proposti oggi sul mercato, o ancora, adottare qualche espediente che contribuisca a creare una situazione di benessere termico nella nostra casa limitando l’ inquinamento dell’atmosfera.

Cucinare con il sole Catturare l’energia Per un sano riposo

Cucinare con il sole
Utilizzare l’enrgia solare sta diventando un metodo alternativo e competitivo rispetto a quelli tradizionali. Perchè non pensare ad una cottura dei cibi attraverso il sole? Quello che propone Gianni Crovatto, ex progettista IBM, è un vero e proprio forno solare. Esponendo il forno al sole e sfruttando “l’effetto serra” si procede alla cottura dei cibi con ottimi risultati: con una potenza di 1,5 KW si possono cuocere ben 6 kg di pane! I vantaggi economici non sono eccezzionali, perchè la costruzione di un forno solare è ancora costosa e complessa, ma cucinare con l’energia del sole significa non consumare combustibile, non inquinare e non produrre fumo e cenere.

Catturare l’energia
Forse non tutti sanno che a volte è possibile collegare un impianto ad energia alternativa ad un qualsiasi tipo di impianto termico tradizionale. È il caso di questi pannelli solari termici, la cui tecnica costruttiva permette di ottenere un’elevata resa termica, grazie alla piastra captante interamente in rame, trattata con vernice molto sensibile ai raggi infrarossi, che riesce ad assorbire circa il 98% della radiazione solare incidente. Il materiale isolante (poliuretano espanso) viene inserito dentro al pannello secondo un procedimento costruttivo brevettato, garantendo il massimo isolamento termico. I materiali di copertura esterna, acciaio inox sul fondo, alluminio e vetro, fanno del pannello solare modello “CRRS2V” una macchina altamente resistente alle intemperie. TECNOSOLAR

Per un sano riposo
Per riacquistare le forze necessarie ad affrontare una nuova giornata di lavoro è indispensabile un buon sonno e per accontentare ciascuno, ESSEDUE propone una serie di reti da letto caratterizzate da varianti costruttive, strutturali, funzionali ed estetiche che permettono di soddisfare ogni esigenza. La rete elettrica “KING” offre il massimo della tecnologia, della autonomia e della comodità delle funzioni. Questa rete singola in multistrato di faggio è caratterizzata da un motore, dotato di isolatore di corrente, di abbassamento di emergenza e comandi elettrici che, agendo su quattro snodi, permettono di ottenere la posizione desiderata assicurando …momenti di vero riposo.

Una libreria tutta naturale Un fuoco ecologico Risparmio energetico

Una libreria tutta naturale
“Libreria n°1” è un mobile dalla linea classica, destinato a durare per generazioni, che soddisfa estetica, funzionalità, rispetto della natura e dell’ambiente. È un mobile solido, ma d’impatto leggero perché attraversato dalla luce. Ha spalle, basamento e top in legno massello, ripiani
in multistrato impiallacciato nelle essenze faggio, noce, cedro, rovere e acero. I legni utilizzati europei o nord americani provengono da piantagioni utilizzate in maniera sostenibile, a garanzia di un basso impatto ambientale. Il processo di lavorazione è completamente artigianale. La lucidatura, fatta a mano, è ottenuta con prodotti ecologici a base di oli vegetali e cera d’api. ARTMIC

Un fuoco ecologico
Volete accendere un bel fuoco che prenda subito, rimanga acceso, non faccia fumo e non emani odori sgradevoli ? “ACCENDIFUOCO ECOLOGICO” vi viene in aiuto. Le 28 tavolette contenute in ogni confezione, realizzate con legno pressato e cera, assicurano infatti 28 accensioni naturali, sicure, pratiche, economiche ed ecologiche sia che usiate Legna, carbone, carbonella, … DIAVOLINA

Risparmio energetico
Quando lo spazio a disposizione è poco, può risultare vantaggioso installare all’esterno la caldaia che, in questi casi, deve essere realizzata con materiali meteoresistenti e progettata in modo da proteggere i componenti interni anche da gelo, umidità,… Il gruppo termico murale per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria “SALVASPAZIO ECO”, posizionabile sia all’interno che all’esterno dell’abitazione, è caratterizzata da dimensioni ridotte (solo 27 cm di profondità), da uno speciale premiscelatore ad aria primaria a basse emissioni inquinanti e da un rendimento elevato con la minima potenzialità e, di conseguenza, con un consistente risparmio energetico. Questa caldaia è inoltre dotata di un pannello di comandi a distanza e di un sistema climatico con una sonda esterna di serie che controlla il funzionamento a seconda della temperatura esterna. Il tasto Benessere, invece, permette di avere acqua calda ad una temperatura costante. È dotata di una doppia protezione per evitare sia il blocco del circolatore dopo una lunga sosta che il danneggiamento causato dal gelo, caratteristica particolarmente utile proprio nelle località di montagna e nelle seconde case. RIELLO

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)