SPEZIE: I PROFUMI DELLA VOSTRA CUCINA


Tratto da:
Cucina Bella e Buona N°91

SPEZIE: I PROFUMI DELLA VOSTRA CUCINA
DiBaio Editore

CURIOSITA’

Le spezie sono semi, frutti, radici, cortecce o sostanze vegetali usate in quantità irrisorie dal punto di vista nutrizionale come additivi per dare sapore o profumo ad un alimento.

Molte di queste sostanze hanno anche altri usi, ad esempio per la preservazione del cibo, in medicina, rituali religiosi, cosmesi o profumeria.
Ad esempio, la curcuma è usata anche per prevenire il cancro, o nell’ayurveda; la liquirizia ha proprietà officinali; l’aglio viene usato come vegetale nella cucina, e la noce moscata può essere usata come droga allucinogena. Le spezie si distinguono dalle erbe da cucina: queste ultime sono parti verdi o foglie fresche di piante usate per dare sapore, mentre le spezie non sono fresche ma sono in genere essiccate. Storia Le spezie hanno avuto un ruolo importante nella storia sin dalla loro scoperta. Nel mondo antico e medievale erano tra i prodotti di maggior valore, che da soli giustificavano l’apertura di nuove rotte commerciali.

SPEZIE
Aneto Anice Annatto Ajowan Cannella
Cardamomo Cartamo Chiodi di garofano
Coriandolo Cubebe Cumino Cumino nero
Carvi Curcuma Dragoncello Fieno greco
Galanga Ginepro Issopo Levistico
Liquirizia Macis Menta Mirto Mentuccia Nigella Nero Noce moscata Papavero
Paprica Piper nigrum Pepe rosa
Pepe lungo Pepe di Sichuan Peperoncino
Pimento Rafano Radhuni Santoreggia
Senape Sesamo Sommacco Tamarindo
Vaniglia Zafferano Zenzero

Ad esempio, nella Genesi (Antico Testamento), Giuseppe viene venduto in schiavitù dai suoi fratelli a mercanti di spezie.
Nel poema biblico Cantico dei cantici, il narratore compara la sua amata con diverse spezie.
Questo è indicativo della grande importanza assunta da questi prodotti sin dai tempi più antichi.
Le spezie furono il motivo principale per cui il navigatore portoghese Vasco da Gama aprì la rotta per l’India, e furono anche uno dei motivi che spinsero Cristoforo Colombo a cercare una rotta rapida e sicura per le Indie. Colombo cercò
finanziatori attratti dalla possibilità di avere nuove spezie da commerciare.

Dei palati uguaglianza non può stare, perciò non s’ha dei gusti
a disputare.
Proverbio popolare

COPPETTE ALLE MELE CON GELATO

INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 200g di gelato alla vaniglia, 1 limone non trattato, 2 mele golden, 50g di burro, 50g di zucchero di canna, 2 cucchiaini di cannella in polvere.

Togliete il gelato dal congelatore. Grattugiate la scorza del limone, tagliatelo in 2 e spremetene la metà. Pelate le mele, svuotatele , quindi tagliatele a fette piuttosto spesse. Fate fondere il burro in una padella, ponetevi le mele e fatel dorare a fuiìco vivo per 3 minuti, girandole regolarmente. Abbassate il fuoco e unite il succo del 1/2 limone. Cospargete le mele con lo zucchero di canna, la cannella e 1 cucchiaino di scorza del limone. Fate caramellare per 5 minuti mescolando delicatamente, quindi fate raffreddare. Riempite le coppette con 2 palline di gelato ciascuna. Disponetevi intorno le mele e il caramello, cospargete ogni coppetta con 1 pizzico di cannella e servite subito.

La cannella
La cannella o cinnamomo è una spezia assai diffusa in occidente quanto in oriente. Vengono chiamate ugualmente cannella piante diverse. Le due più frequentemente usate come spezie sono la Cinnamomum zeylanicum, e la Cinnamomum aromaticum (Nees). La cannella Cinnamomum zeylanicum, detta anche Cinnamomum verum è un piccolo albero sempreverde alto circa 10-15 m, della famiglia delle Lauraceae. La pianta è nativa dello Sri Lanka e la spezia che se ne ricava è la più fine e costosa.
La cannella Cinnamomum cassia Nees, della famiglia delle Lauraceae, è detta anche cassia ed ha un aroma più aspro, ma è meno costosa, per cui è più raro trovare la prima o quanto meno trovarla non addizionata con la seconda. Viene prodotta in Vietnam, Sumatra e in Indonesia. La cannella vanta una storia millenaria: era già citata nella Bibbia, nel libro dell’Esodo, era usata dagli antichi Egizi per le imbalsamazioni e citata anche nel mondo greco e latino. Importata in occidente con le carovane durante il Medioevo, portò gli Olandesi a impiantare un traffico stabile con lo Sri Lanka nella prima metà del 1600, per divenirne i principali importatori d’Europa.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)