Schermare ad alta quota


Soluzioni e tecnologie per la casa di montagna. Il ruolo fondamentale delle schermature solari per il benessere abitativo e il contenimento dei consumi energetici

Servizio di R. Fabio Sciacca, architetto

L’importanza del controllo solare, alla luce del tema della sostenibilità ambientale, è divenuto oggi un argomento di fondamentale importanza. Il cambiamento climatico, non solo a livello globale ma anche su scala locale ha portato ad avere in questi ultimi anni necessità sempre più incalzanti sia in relazione al miglioramento del comfort abitativo, sia anche per un progressivo contenimento dei consumi energetici. In tal senso, le schermature solari in questi anni stanno svolgendo una funzione fondamentale liberandosi definitivamente dal ruolo ricoperto in passato, cioè elementi accessori degli edifici, per assumere la posizione di componenti indispensabili già nella fase di progettazione di un’abitazione.

“…risulta ad esempio fondamentale valutare la forza del vento…”

Una tenda di grandi dimensioni a bracci telescopici.
In questo caso l’esigenza era quella di schermare il fronte principale di un edificio con un unico sistema e creare anche un’area ombreggiata. La soluzione prevede un’inclinazione minima (quasi orizzontale) del sistema di schermatura.
(Stobag)

Tende a capottina per le finestre e le porte-finestre, e tenda a bracci estensibili utilizzata in corrispondenza di una piccola veranda.
(Calderia)

Per quanto riguarda il controllo solare, in edifici ad alta quota, le schermature solari possono contare su una vasta gamma di tipologie e sistemi sempre più innovativi e prestanti. La casistica di schermature presenti oggi sul mercato può
essere suddivisa in elementi fissi e mobili, che comprendono: tende a bracci e a capottina, tettoie o griglie orizzontali, frangisole o griglie verticali, frangisole regolabili a pale verticali ed orizzontali o a lamelle orientabili e tende alla veneziana da esterno.

TENDE DA SOLE A BRACCI ESTENSIBILI

QUESTA TIPOLOGIA DI TENDA DA SOLE CONSTA DI UNA STRUTTURA A BRACCIA PIEGHEVOLI E RETRATTILI. PUÒ ESSERE INSTALLATA IN AGGETTO ORIZZONTALE O CON INCLINAZIONE SUL PIANO FINO A 90° (VERTICALE). LA TENDA
CON ARMATURA A BRACCI, MONTATA SU SUPPORTI LATERALI CHE REGGONO IL RULLO, PERMETTE DI REALIZZARE COPERTURE FINO A 5 MT DI LARGHEZZA. IN ALTERNATIVA E PER SUPERARE ANCHE I 5 MT DI LARGHEZZA SI OPTA PER IL SISTEMA MONTATO SU PROFILO DI SUPPORTO CHE SORREGGE IL RULLO ALLE DUE ESTREMITÀ TRAMITE I SUPPORTI LATERALI. ALTRA SOLUZIONE È LA TENDA CON CASSONETTO O GUSCIO CHE CONSENTE, GRAZIE ALLA PRESENZA DI UNO SCATOLATO DI VARIE FORME E MISURE, DI ACCOGLIERE IL RULLO E IL TELO AVVOLTO, PROTEGGENDOLO DALLO SPORCO E DALLE INTEMPERIE.

“Per il controllo solare in edifici, in alta quota, le schermature solari
possono contare su una vasta gamma di tipologie…”

In Edicola

Un esempio ben riuscito di integrazione di schermatura solare a capottina in una casa con pareti sia in pietra che in intonaco. L’utilizzo delle capottine, in questo caso, può diventare oltre che elemento indispensabile per il benessere abitativo, anche elemento di connessione tra parti differenti dell’abitazione.

La scelta di un elemento schermante dipende da vari fattori, che possono essere raggruppati in tre gruppi: climatici, di orientamento ed estetici. Per quanto riguarda i fattori climatici, risulta ad esempio fondamentale valutare la forza del vento poiché per zone particolarmente ventose è consigliabile utilizzare schermature a telaio con lamelle rigide o frangisole anziché a tenda, anche se la tecnologia permette oggi di utilizzare dei rilevatori di vento che consentono il riavvolgimento della tenda superato un determinato valore di pressione del vento stesso. Mentre per quanto riguarda l’esposizione dell’edificio, è chiaro che la scelta della schermatura varierà in funzione dell’esposizione delle pareti all’irraggiamento solare. Una parete esposta a sud riceve una quantità di raggi solari superiore alle pareti esposte a est ed ovest, mentre la parete esposta a nord non riceve l’irraggiamento solare diretto.

Il fattore estetico in questi ultimi anni può contare su una gamma di tessuti sempre più personalizzati e performanti, per quanto riguarda le tende da sole, e su sistemi frangisole e a lamelle che utilizzano materiali sempre più vari con un quantità di finiture che vengono incontro alle esigenze e al gusto del proprietario della casa o del progettista stesso. Le schermature solari mobili poi, in questi ultimi anni, possono contare sull’apporto sempre più indispensabile di sistemi automatici motorizzati che movimentano le schermature, siano esse tende o lamelle, in base alle condizioni di luce e vento, ma anche sullabase delle esigenze dell’utente grazie alla programmazione dei tempi di apertura e chiusura. Questo permette di raggiungere
un evidente beneficio in termini di comfort abitativo, poiché come per il riscaldamento, possiamo programmare nelle nostre case l’apporto diretto del sole, evitando nel periodo estivo il surriscaldamento degli ambienti interni e il successivo consumo di energia dovuta all’utilizzo degli impianti di climatizzazione meccanica.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)