Ristrutturare una casa di città

La risrutturazione di un appartamento a Milano di circa 85 mq. ha previsto alcune modifiche allo stato di fatto che presentava un taglio di tipo tradizionale, riconsiderando lo spazio riservato alla zona giorno e alla zona notte. La nuova famiglia è composta da tre persone, di cui due adulti e un bambino, hanno quindi preferito eliminare una cameretta per riuscire a distribuire gli spazi in modo più funzionale e che rispondessero maggiormente alle loro esigenze e necessità. La proposta progettuale presentata, non delimita la zona dell’ingresso ma crea uno spazio aperto sul soggiorno, la cucina prende il posto del vecchio locale bagno e viene ampliata attraverso un passaggio privo di porta che da accesso al locale pranzo. Le camere diventano due, il bagno principale prende il posto di una cameretta e viene affiancato da un secondo bagnetto di servizio. Lo spostamento del locale bagno e la creazione di quello di servizio, determina una modifica delle pendenze degli scarichi che sono stati opportunamente localizzati lungo le pareti di confine e passano a pavimento sotto i gradini di nuova formazione.

La particolarità del progetto è data da diversi elementi: dalla creazione di una parete tra l’ingresso e la zona pranzo, una sorta di separazione “vedo non vedo”, formata da due ante laterali organizzate a guardaroba e da un acquario posizionato nella parte centrale; dalla controsoffittatura tondeggiante che segue l’andamento delle pareti e definisce la zona di camminamento che invita alla zona notte; spazi funzionali ingresso e soggiorno contro soffitto un bagno in più dalla parete curva della cucina che crea un movimento sinuoso; dal taglio delle pareti nella zona notte (45°) che ha consentito di creare nicchie e spazi più razionali e agibili. Il tinello è molto luminoso: la nicchia esistente è stata attrezzata con una piccola armadiatura a muro, l’altra parete con mensole a giorno e un tavolo consolle fisso (3/4 posti).

La parete attrezzata
Il soggiorno è abbastanza grande e molto luminoso, l’arredo è semplice ma ben distribuito: una parete attrezzata con vani a giorno, ante e porta tv, un divano affiancato da librerie e nella nicchia, vicino all’ingresso, un tavolo consolle, apribile. La grande vetrata si affaccia su un piccolo terrazzo dove d’estate è possibile pranzare.

1. Modello “Box”, forme semplici e lineari per il divano e la poltrona della zona giorno, realizzati con una struttura in metallo e sedute e schienale in tessuto imbottito. Living
2. “Naxos 3010”, parete attrezzata del soggiorno, il programma prevede infatti la possibilità di creare un mobile ad ante curve per la televisione, in vetro sabbiato e non solo, ante e vani a giorno capienti e dal design unico e rigoroso. Lago

Porte scorrevoli
Nella zona notte, le porte dei bagni e della cameretta sono scorrevoli per evitare che vi siano ulteriori ingombri nei locali interessati e per consentire una maggiore arredabilità delle pareti sfruttando totalmente lo spazio disponibile. Il bagno principale è comodo e spazioso, due lavabi e la vasca a doppia funzione (doccia, idromassaggio) sono stati separati dai sanitari; il locale di servizio non è molto grande ma, al suo interno, racchiude proprio tutto, una doccia (0.70 X 0.70), un wc di piccole dimensioni (serie “small” Ideal Standard), una lavatrice e un lavabo distribuite sotto uno stesso piano e infine anche una piccola armadiatura a muro ricavata in una nicchia La camera da letto matrimoniale è organizzata con una cabina armadio che ha uno sviluppo di circa 4 metri lineari, ricavata in una nicchia sfruttando totalmente l’altezza del locale (mt. 3.00) e sull’altra parete da un mobile basso, che non soffoca l’ambiente, attrezzato con cassettiere, ante e vani a giorno; la cameretta è attrezzata su due pareti con letto a ponte da un lato e la scrivania con librerie a giorno dall’altro lasciando nella zona centrale uno spazio gioco. La cucina che con la sua forma arrotondata movimenta il disimpegno alla zona notte, viene illuminata dalla finestra che affaccia sul grazioso terrazzino. La pavimentazione è realizzata con piastrelle che si interrompono nel passaggio per la zona pranzo dove il materiale utilizzato è invece parquet. La proposta progettuale presentata ha modificato quasi totalmente la struttura interna dell’appartamento , ma rispettando sicuramente le richieste e le esigenze dei nuovi fruitori: locali aperti e movimentati, eliminazione di ostacoli visivi, zone “morte”, disimpegni lunghi e poco utilizzabili e soprattutto fruizione di tutto lo spazio disponibile all’interno dei locali di nuova formazione.

Per una corretta valutazione economica dell’intervento è stato fatto un elenco dettagliato di tutte le opere da eseguire, tenendo conto soprattutto delle finiture (porte, controsoffitti, sostituzione delle finestre esistenti eccetera.

Il costo totale dell’intervento si aggira intorno ai 120 milioni. (circa 1.400.000/mq.) esclusi gli arredi. Le opere consistono in:
• OPERE MURARIE
• DI FALEGNAMERIA
• DI VERNICIATURA
• POSA E FORNITURA DI PAVIMENTI E RIVESTIMENTI
• IMPIANTI
• ELETTRICO
• IDRICO SANITARIO
• DI RISCALDAMENTO

99IDEE CASA consiglia: IDEE TECHn. 2, IL PAVIMENTO, 99IDEE AM n. 3, LA CAMERA DA LETTO, Il Nuovo Bagno n. 26

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)