RIPENSARE UN INTERNO ANTICO


Un progetto essenziale che ruota attorno al design dei reggilibri.

La sobrietà è il segno distintivo di questo intervento progettuale giocato sui dettagli e sulla ridistribuzione degli spazi interni.

Progetto di Studio Minzoni – Raboni, studio di architettura
Servizio di Azzurra Lorenzetto, designer
Foto di Lorenzo Carone

Un appartamento nel cuore di Milano, in un palazzo dell’800, è stato completamente ristrutturato dallo Studio Minzoni – Raboni. Gli architetti si sono trovati di fronte a un corpo semplice con ingresso centrale.

Libreria disegnata dall’arch. Rosanna Minzoni.
Divani, “Victor”, Flexform; divano rosso dell’800; lampade, FontanaArte; tavolini in rame, Tea Rose.

Una sfida non troppo complessa che è nata dalla necessità di ridistribuire gli spazi evitando corridoi. Il problema è stato risolto introducendo delle porte scorrevoli a divisione dei due grandi spazi centrali a cui sono state annesse, come corpi ausiliari, l’area pranzo e la zona notte.
L’unicità è data dalla continuità visiva grazie a vetrate, come quella all’ingresso, che permettono di dare luce al disimpegno iniziale e avere uno sguardo sulla zona pranzo (appena varcata la soglia), altrimenti non visibile. Il grande e sofisticato soggiorno è il cuore della casa, uno “spazio per la cultura” attrezzato con librerie dove si allineano, con ordine, volumi di ogni epoca. E proprio i libri, possiamo dire, sono stati lo spunto creativo per questo intervento. L’architetto Minzoni ha infatti ideato una libreria pensandola come un segno distintivo che caratterizzasse, senza appesantire, tutta la zona living.

Mobile antico dell’800; lanterna acquistata durante un viaggio.
Tavolo Art déco; sedie e mobili antichi di famiglia dell’800; lampadario in vetro progettato dall’architetto Carlo Scarpa (1906 – 1926), Venezia, acquistato dal negozio Branchare.

Mensole bianche con reggilibri in ferro battuto, un segno leggero ma di grande personalità. Una particolare allure pervade tutta la casa, mobili di famiglia dell’800 si stagliano su pareti bianche conferendo un aspetto attuale all’arredo altrimenti ridondante nei dettagli e nei colori scuri.

Letto d’antiquariato stile Impero; il comò è un mobile di famiglia del ‘700.
Tavolo e sedia sono mobili di famiglia dell’800; il quadro è di Sir Thomas Lawrence (1769 – 1830), pittore inglese, celebre soprattutto come ritrattista.

La pianta è molto ariosa e permette ai mobili di respirare e non sovrapporsi tra loro, ognuno ha il suo spazio per esprimere il proprio stile enfatizzando l’ambiente e rendendolo prestigioso. Le zone di servizio come lavanderia,
cucina e armadiatura sono sapientemente disposte in modo da non intaccare la linearità del progetto. Le porte scorrevoli permettono di decidere il grado d’intimità dei vari ambienti in base alle diverse situazioni.

Biografia

STUDIOMONZINI – RABONI, architetti
Giovanni Raboni si laurea in Architettura al Politecnico di Milano.
Lavora con Gae Aulenti per il cantiere del Musée D’Orsay e successivamente per il MNAC a Montjuic.
Rientrato a Milano si associa con l’architetto Rosanna Monzini che dal ‘55 lavora nel campo dell’architettura, dell’arredamento e del design.
Si occupa anche di restauro e ristrutturazione di edifici d’epoca.

Qualità dell’intervento

Centralità del progetto: gli spazi originari sono stati ridistribuiti utilizzando porte scorrevoli. In questo modo si sono evitati i corridoi. Dal punto di vista formale gli arredi antichi sono valorizzati dalla pulizia strutturale dell’appartamento e dal contrappunto di mobili contemporanei.
Innovazione: segno caratterizzante del progetto è la libreria con i reggilibri in ferro battuto le cui linee si prolungano sulle superfici delle porte scorrevoli.
Uso dei materiali: materiali tradizionali quali legno, vetro e ferro.
Nuove tecnologie: impianto di condizionamento inserito nelle controsoffittature.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)