Produzione e tecnologia

Legate nella storia in particolare all’architettura gotica, le vetrate sono un elemento che da solo è capace di conformare un ambiente, donandogli una qualità spirituale altrimenti difficilmente raggiungibile. È proprio nella chiesa che la vetrata trova la sua collocazione più appropriata. Vi sono ambienti, quali appunto quelli delle grandi cattedrali gotiche, in cui la vetrata è autenticamente protagonista, al punto che tutta l’architettura sembra essere pensata proprio in funzione della vetrata istoriata. Nella trasformazione della luce l’occhio coglie il racconto di una presenza diversa, sublime, eterea. Perché la vetrata si manifesta senza imporsi, mentre allo stesso tempo fa presente il suo esserci pur anche quando non viene osservata: è come un sussurro di luce che impalpabile ci parla. Persino una piccola vetrata istoriata, collocata tra le finestre di una chiesa, è capace di definire uno spazio diverso, di evocare qualcosa di nuovo e di significativo in quello spazio: per esempio di mettere in rilievo la presenza del fonte battesimale, o di far sentire con particolare evidenza la centralità dell’altare. Nel corso della storia si sono susseguiti stili diversi nel disegno della vetrata. Stili che si sono evoluti di pari passo con quelli dell’arte pittorica: oggi quindi troviamo compresi – nella vetrata come nella pittura – i più diversi modi espressivi. In queste pagine presentiamo alcune tra le principali aziende che operano in Italia nel campo della produzione di vetrate. A metà strada tra lo studio artistico e la bottega artigiana, questi produttori di vetrate sono eredi di una lunga tradizione, che oggi ha saputo rinnovarsi sia per restare al passo coi tempi nella sensibilità artistica, sia per mantenersi aggiornata sotto il profilo della capacità tecnologica. Un tempo le vetrate erano tutte confezionate con l’intelaiatura di piombo: oggi questa tecnica viene ancora usata, nel rispetto della tradizione. Tuttavia sono disponibili altre tecniche, come la rilegatura con resine che consente di presentare immagini non inframmezzate dalla corposa presenza del telaio. È un grado in più di libertà nella scelta dell’immagine che si vuole presentare. Nel corso della storia alle prime tecniche, relativamente limitate, si sono aggiunte sempre più nuove capacità che si sono sommate le une alle altre, per arrivare ai nostri giorni, in cui i maestri vetrai hanno a disposizione una varietà impressionante di accorgimenti tecnici che li rende capaci di riprodurre ogni più piccola sfumatura che l’artista voglia imprimere al disegno. Quella della produzione di vetrate è quindi senz’altro un’arte antica, ma che richiede ancora una conoscenza profonda e un aggiornamento attento. Se la resa estetica è la prima qualità ricercata nella vetrata artistica, è evidente che anche la qualità tecnica del prodotto è di fondamentale importanza: una vetrata ben costruita durerà nel tempo, mentre invece un’esecuzione approssimativa potrebbe richiedere interventi di restauro nel volgere di pochi anni. Ecco quindi che la qualità dell’esecuzione deve essere garantita da produttori capaci sia sotto il profilo artistico che sotto il profilo tecnico.

 

GIBO via Monte Cimone 5, 37057 S. Giovanni Lupatoto (VR)
tel/fax 045549055

Il laboratorio artistico Gibo nasce negli anni Settanta, coinvolto fin dall’inizio in un momento di profonda trasformazione dei canoni di gusto. Le esigenze estetiche mutano, l’arte imbocca nuove strade.
Nel campo dell’arte vetraria fanno il loro ingresso nuovi intendimenti e nuovi materiali. Il laboratorio veronese avverte l’urgenza di questi mutamenti e apre un settore per la ricerca, cui partecipano i migliori artisti italiani e stranieri. Si intensificano gli sforzi per un approfondimento tecnico e di “mestiere” nel campo del restauro. In questo ambito vanno ricordati i lavori eseguiti dalla vetreria artistica per la Basilica di S. Antonio a Padova, la Basilica di S. Marco a Venezia e per tante altre cattedrali e santuari disseminati lungo la penisola. Nel campo specifico della vetrata istoriata a fuoco entrano nuove idee e altrettante nuove soluzioni che, in parte, si distaccano dalla tradizione e si impongono per un loro linguaggio, destinato a interessare tanto gli artisti quanto la committenza. Le vetrate Gibo sono presenti a Montecarlo, Gemona del Friuli, Verona, New York… eseguite su disegni di maestri quali L. Dinetto, A. Poz, F. Bellomi, P. Vendos… tanti maestri che hanno contribuito a elevare la qualità delle vetrate Gibo.

 

GATTI & PONTEL s.n.c. di Gatti Gianfranco e Pontel Mario
via Pezzani 5/B, 43015 Noceto (PM) tel/fax 0521620014

Aspetto importante nell’offerta della Vetreria Gatti&Pontel, è il restauro di vetrate sacre e secolari. “Ricostruiamo decorazioni a rilievo e superfici dipinte a smalti e grisaglie nonché particolari incisi. Le nostre esecuzioni sono presenti sia in Italia che all’estero. Ci avvaliamo della collaborazione di artisti per l’esecuzione di cartoni sia di maniera tradizionale e figurativa che di espressione moderna e contemporanea”. La vetrata qui sotto raffigurata, dal significato intenso, è molto discreta nel trasmettere il proprio messaggio nel tempio, luogo in cui si è più disponibili ad ascoltare i valori dello spirito e a percepire la grandezza del mistero annunciato, favoriti da un linguaggio espressivo figlio del nostro tempo. Esecuzione in vetri soffiati, pittura con smalti policromi, grisaglie e giallo d’argento, cottura a gran fuoco e legatura a piombo.

 

Vetreria MACKINGTOSH art glass s.n.c. di M. Francesconi e A. Guidi viale P. N. Magri 118/D, 57121 Livorno tel/fax 0586428015 www.vetreriamackingtosh.com
info@vetreriamackingtosh. com

Mackingtosh art glass è stata fondata nel 1991 da due artisti del vetro che avevano maturato una esperienza completa nei vari settori della produzione: dalla fusione alla rilegatura delle vetrate artistiche, dall’incisione a sabbia su vetri e specchi alla realizzazione di sculture vere e proprie su cristallo, dalla tecnica di incollaggio a resina del mosaico della vetrata priva di rilegatura a piombo, alla rilegatura tradizionale. Il nome della ditta è dedicato all’architetto scozzese di fine secolo, Charles R. Mackintosh, esponente dell’art decò, precursore del design moderno. Mackingtosh art glass ha rinverdito la tradizione della lavorazione delle vetrate sacre. Le tecniche vengono tutte ricondotte al fine della bellezza del prodotto e i materiali vengono subordinati alla completezza e all’originalità del prodotto artistico che appare come un’opera su cui confluiscono ispirazione, stati d’animo, cultura ed emozioni.

 

I. PERESSON Srl, mosaici e vetrate d’arte
via Tolmezzo 18, 20132 Milano tel/fax 022820980

Lo Studio d’Arte Sacra I. Peresson esegue dal 1959 mosaici e vetrate d’arte, in tutte le tecniche e per ogni destinazione, con ogni materiale. In collaborazione con i migliori artisti, ha realizzato opere in tutto il mondo, Vaticano compreso. Azienda leader del settore, I. Peresson è in grado di evadere ogni tipo di richiesta, grazie alla consolidata esperienza e alla efficiente organizzazione. Le immagini che qui mostriamo (particolari della Assunzione) appartengono alla vetrata istoriata cotta a gran fuoco, legata a piombo, realizzata su disegno del Maestro pittore Trento Longaretti, eseguita per la chiesa del S. Nome di Maria in Treviglio (BG). Il movimento degli angeli adoranti si raccoglie nella figura di Maria che con morbida grazia si stacca dal suolo e si eleva in un tripudio di azzurri intensi.

 

Vetreria SANTHOME’ Snc via Roma 32, 24040 Stezzano (BG)
tel 035592535 fax 0354379710

“Secondo Franco Bianchetti, dell’Officina Santhomé” scrive Stefan Trümpler, Conservatore del Museo Svizzero della Vetrata “nessun genere artistico sarebbe segnato, se non addirittura influenzato, in modo così decisivo dalla materialità che lo connota, come l’arte della vetrata. Di fronte alla presenza dei materiali, principalmente vetro, piombo e ferro, le opinioni sulla vetrata divergono; questo è il fattore determinante nella polarizzazione tra arte e artigianato. Per questo motivo certi pittori si spaventano davanti alla tecnica vetraria. Per altri, la sua tradizione secolare e la sua funzione e legame con l’architettura è una sfida e un punto di partenza.” Fin dall’inizio degli anni Ottanta, questa premessa è stata il filo conduttore per il lavoro dell’Officina Santhomé. Oltre che da Franco Bianchetti, l’attività è portata avanti da Riccardo Casati e da Renato Roberti. La vetrata della Annunciazione, che qui presentiamo, si trova nella chiesa del convento delle Ancelle della Provvidenza a Bergamo, realizzata dall’Officina Santhomé su disegno di Franco Bianchetti, che ha unito alla ricerca sul significato simbolico una esplorazione dei significati del colore filtrato dai vetri. Nel blu e nel rosso ha ritrovato il riflesso di un messaggio spirituale.

 

A. POLI, via Bresciana 67/b, 37139 Verona
tel 0458510455 fax 0458510298 poli@ifinet.it

Vetri soffiati, cristalli particolari, metalli pregiati vengono usati da oltre quarant’anni dalla Bottega d’Arte A.Poli, per realizzare sia elementi architettonici, sia arredamenti di interni in vetro. La lavorazione è quella tradizionale antica della legatura a piombo, con l’uso dei vetri soffiati a bocca, tagliati e poi legati a mano. Si realizzano con questa tecnica vetrate istoriate, geometriche, a rulli soffiati e in lega argentata; a questa si affiancano le più moderne a collage, in vetrocemento ed a incollaggio ad UV. L’azienda è in grado di fornire le strutture in metallo o in legno con le relative vetrate inserite in vetrocamera. La produzione artistica comprende anche mosaici, progettazione di porte particolari, fusioni in bronzo, lampade e complementi di arredo, sempre con l’utilizzo principale del vetro. Particolare esperienza e preparazione nel campo del restauro della vetrata antica. La progettazione e il design sono affidati al titolare Albano Poli e all’arch. M. Luisa Mazzola, che valorizzando i materiali, i tipi di lavorazione e prestando particolare attenzione all’uso dell’essenza dei colori realizzano prodotti capaci di vivere autonomamente all’interno degli ambienti nei quali vengono collocati. Qui sotto: Chiesa Beato Carlo Steeb in Verona; vetrata raffigurante Albero della Vita: realizzata in vetro soffiato legato con la tecnica del nastro argentato in vetro camera; cm 700 x 1200. La tensione verticale connaturata alla forma è attraversata da vivaci segnali trasversali.

 

TONEGUZZO, mosaici e vetrate d’arte
via Sempione 12, 20052 Monza (MI) tel/fax 039380906
via G. Infanti 33, 33075 Morsano al Tagliamento (PN)
tel/fax 0434697805

Nella vetrata e nel mosaico l’elemento del comporre è la luce: che si riflette sulle tessere o attraversa i vetri, in ogni caso promanando uno splendore particolare, che varia a seconda delle angolazioni da cui si guarda l’opera, a seconda del mutare dell’angolo di incidenza dei raggi luminosi. Sono opere vive, insomma. In esse pa
rticolarmente evidente è il fondersi di discontinuità e continuità: sia il mosaico sia la vetrata si compongono di elementi accostati per formare una figura. “Ma non è così anche il nostro essere?” scrive Luigi Serravalli, “un seguito di istanti che, assemblati dalla mente, alla fine costituiscono la memoria?”. L’artista disegna l’immagine su carta: il problema è poi tradurla in mosaico o in vetrata. Ci vuole un’arte tutta particolare. Tito Toneguzzo dispone di quest’arte: acquisita con gli studi presso la rinomata Scuola di mosaico di Spilimbergo e raffinata con la lunga pratica, cominciata presso il laboratorio di Montepulciano del prof. A. Carotti, della Scuola Romana del Vaticano. Dal 1988 Toneguzzo ha aperto il proprio laboratorio a Monza: un altro laboratorio, a Morsano al Tagliamento, è gestito dai suoi figli Fabrizio e Roberto, specializzati nella realizzazione di vetrate. Così, nella tradizione delle grandi botteghe artigianali e artistiche, quella di Toneguzzo con uguale maestria confeziona vetrate e mosaici. Nell’immagine: Cristo Risorto, vetrata istoriata (cm 155 x 245), nella Chiesa parrocchiale di Morsanto al Tagliamento. La figura di Cristo benedicente è esaltata dalla mandorla dorata.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)