Per la zona giorno

Per le loro, numerose, possibili varianti, possiamo considerare i tessuti come uno tra gli elementi più decisivi sull’effetto finale di un arredo. I loro colori, infatti, insieme al tipo di disegno, di superficie e di consistenza possono determinare lo stile e l’atmosfera di un ambiente e, con un pò di abilità, possono essere addirittura utilizzati per creare illusioni ottiche in grado di convogliare l’attenzione sul particolare di un locale o addirittura correggere eventuali “difetti’ strutturali.

In view of their many variations, we can consider fabrics as one of the critical elements for the final effect of a decoration scheme. Their colors, together with pattern, surface and texture, can determine the style and atmosphere of an environment and, with a little ability, can even be used to create optical illusions in order to draw attention onto a detail of a room or even to correct possible structural defects.

 

Per il soggiorno, soprattutto quando si tratta di un ambiente non solo di rappresentanza ma utilizzato quotidianamente da tutta la famiglia per svolgervi le più svariate attività, si consiglia di scegliere i tessuti oltre che in virtù delle loro caratteristiche estetiche, anche di quelle funzio-nali. Si dia perciò la preferenza a stoffe resisten-ti, facilmente lavabili, a prova di bambini e di animali domestici (quando ce ne sono) perché è sicuramente preferibile una stoffa meno pre-ziosa pulita e ben conservata, di un’altra più pregevole ma macchiata. Questo oggi fortuna-tamente non significa rinunciare all’estetica, perché la case produttrici, prendendo atto di questa necessità, propongono stoffe per ogni esi-genza, alcune delle quali sono assolutamente piacevoli e al contempo decisamente pratiche.

In the living room, especially when it is not just a showing place but is daily used by the whole family for different activities, it is recommended to select fabrics not only for their look, but also for their functional properties. Therefore, prefer tough materials, easy to wash, child- and pet-proof (if you have any), because a less valuable but clean and well-preserved material is much better than a precious stained fabric. Today, fortunately, this does not mean having to compromise on esthetics, because the manufacturers – basing on such demands – offer fabrics for all requirements, some of which are absolutely nice and practical at the same time.

Una pittura ad ago: il ricamo bandera
È un ricamo piemontese che risale all’inizio del Settecento, quando la seconda Madama Reale, Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, era salita al trono, dopo la morte del marito Carlo Emanuele II. Gli aristocratici piemontesi, dovendo accogliere nelle proprie dimore la Reggente, avevano rivestito i damaschi e i velluti ormai logori delle poltroncine, dei sofà e dei letti a baldacchino, con una tela piemontese detta “bandera”. Si trattava di un cotone di colore bianco o écru a nido d’ape, alto circa 60 cm, su cui venivano ricamati motivi floreali, fregi e volute e, a volte, favole mitologiche, tratti dall’architettura barocca. Il filo da ricamo era di lana sottile ritorta e comprendeva varie sfumature, con una particolare predilizione per le nuances dei rosa, dei blu savoia e dei verdi per gli ornati geometrici. Chi desiderasse saperne di più o imparare questa antica arte può rivolgersi alla sede di Torino della Consolata Pralormo Design telefono 011-884870

Needle: painting: the "bandera" embroidery
It is an embroidery from Piedmont dating back to the early 18th century, when the second R o y a l L a d y M a r i a Giovanna Battista di Savoia-Nemours, took the throne after the death of her husband Carlo Emanuele II. The Piedmont aristocracy, having to host the Queen in their houses, had covered the worn-out damask materials and velvet of their armchairs, sofas and canopy beds with a local material called Òbandera. It was white or ecru cotton with a beehive structure, about 60 cm in height, with embroidered flowers, friezes, volutes and, sometimes, mythological tales from Baroque architecture. The embroidery yarn was thin twisted wool in different shades, with a specific preference for pink, Savoy blue and green nuances for the geometric decorations. If you want to know more or learn this ancient art, contact the Turin offices of Consolata Pralormo Design, telepho- ne +39 011 884870.

Arredamento e benessere
L’architetto Gigi Capriolo, autore di svariati libri, relativamente alla zona giorno di una casa ci ha detto: “ Il luogo dove tutta la famiglia passa la maggior parte del tempo è il soggiorno, un luogo, quindi, dove tutti debbono star bene, espletare le proprie attività di relax, comunicare e interagire. Esso rappresenta e riflette tutta la famiglia, ne è immagine e somiglianza. Se il nostro soggiorno è comodo, pulito e luminoso, abbiamo un buon rapporto basato sulla fiducia e la chiarezza; se è disordinato e colmo di cose vecchie e inutili, vuol dire che in famiglia si accettano supinamente i problemi esistenziali e che non vogliamo staccarci dal passato; se è “firmato” e alla moda come uno stereotipo significa che non abbiamo fiducia in noi stessi e che pensiamo che anche gli altri non ci stimino, al punto da doverci nascondere dietro una maschera. Possiamo quindi dire che il soggiorno rappresenta il nostro modo di vivere ed è anche il baricentro energetico della casa, dove tutto si riflette e da dove possiamo inviare messaggi sottili affinché cambino o migliorino i rapporti tra famigliari o i modi di vita o addirittura influenzare lo stato di salute degli abitanti. Uno dei problemi di questo tempo è che in casa, sempre più spesso, vi sono tensioni e incomprensioni intergenerazionali: è possibile influenzarli scegliendo colori chiari e materiali naturali, disponendo vasi di fiori e piante fiorite un pò ovunque, scegliendo quadri moderni e dai colori chiari e appendendo tende leggere e trasparenti che permettano il passaggio di tanta luce. Se, invece, il rapporto non è equilibrato tra i genitori, messi in pratica i consigli precedenti, bisogna fare un assoluto ordine, utilizzando oggetti di entrambi i coniugi disposti con cura ed amore e cercando di trovare un posto importante per una bella foto dei tempi felici. Se vi è un malato in casa, occorre che tutto il soggiorno esprima allegria e gioia di vivere: per questo scopo si possono usare i colori sgargianti dei fiori, quadri e stampe pieni di luce, tende dai colori caldi e un bel tappeto rosso vivo. Questi, ma ve ne sarebbero altri, possono essere accorgimenti per semplici cambiamenti che vanno a influenzare positivamente il benessere e la salute di chi vive nella nostra casa”

Furnishing and well-being
The architect Gigi Capriolo, author of several books, asked about the day area in a house, said: The place where a family spends most of the time is the living room, so that’s a place where everyone should feel at ease, have his/her moments of relax, communicate and interact. It represents and mirrors all the family, it is their image. If the living room is comfortable, clean and bright, we have good relations based on trust and clarity, if it is disorderly and crammed with old useless things, it means that the family passively accepts existential problems and does not want to release itself from the past. If it is branded and fashionable according to a stereotype, it means we have lost confidence in ourselves and we think that the other do not hold us in esteem, so we have to hide behind a mask. We can say that the living room represents our way of living and is also the energy core of our house, where everything is reflected and from where we can send out messages to change or improve the relations between the family members, or our way of living, or even influence the health of the dwellers. A problem of modern times is that, more and more often, a house is affected by contrasts and misunder- standings between different generations: you can act on them by selecting pale colors and natural materials, scattering flowers and flowering plants here and there, choosing modern paintings with clear tones, and hanging light transparent curtains to let the sunshine in. If, instead, the relations between husband and wife (the parents) is not balanced, besides the previous recommendations, it is necessary to put everything in order, using objects belonging to both partners arranged with love and care, and trying to find a good place for a picture of the good old times. If a sick person lives in the house, then the living room must communicate cheerfulness and joy: to do this, use the bright colors of flowers, paintings and prints full of light, curtains in warm shades and a nice bright red carpet. These, plus many more, can be useful suggestions for simple changes which positively affect the well-being and health of the people who live in the house.

La scelta dei colori e dei disegni è spesso soprattutto una questione di gusto, ma non sottovalutate le dimensioni dell’ambiente da “vestire”: infatti, se i colori scuri tendono a rimpicciolire, quelli chiari tendono ad allargare. Prima di sce-gliere i tessuti considerate anche il tipo di illuminazione del locale: i colori, infatti tendono a cambiare a seconda che siano illuminati da luce naturale o artificiale. Tinta unita, righe, fantasia… c’è di che perdere la testa, ma qualsiasi sia la scelta si possono ottenere risultati splendidi, particolarmente ori-ginali, utilizzando tessuti proposti coordinati dalle ditte stesse, o assolutamente personali accostanto stoffe secondo il nostro estro e la nostra fantasia. ù

The choice of colors and patterns is mainly a matter of personal taste, but don’t overlook the dimensions of the room: while dark colors tend to shrink an environment, pale shades visually expand it. Before choosing the fabrics, carefully consider the lighting of the room: as a matter of fact, colors change under natural or artificial light. Solid colors, stripes, fancy patterns… it’s enough to blow up your mind, but whatever you choose, you can achieve excellent results, peculiar and original, using the coordinated fabrics offered by the manufacturing companies, or absolutely personal combi-nations of materials based on your own whims and fantasy.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)