PAVIMENTI IN LEGNO – TRACCE SU LEGNO


Biocompatibilità e recupero

Area Pavimenti produce dal 1970 pavimentazioni innovative di fama internazionale, è dotata di numerose certificazioni per la tutela ambientale ed oggi partecipa al Gruppo Homedecor, che
riunisce oltre venti aziende da tredici paesi.

Area Pavimenti lanciava negli anni ‘70 il cushion-floor auto-posante e le prime moquette stampate,
successivamente produsse pavimenti in legno del Nord Europa e negli anni ‘90 rivestimenti in laminato. La nuova linea Cubo è costituita da pannelli di cm. 50×70 che combinano le trasparenze della resina a materiali di riciclo come vecchie doghe di botti, tronchi centenari e legname segnato dal tempo. Nella foto 1 vediamo uno degli esemplari della serie Cubo C4, composto da corna che i cervi perdono annualmente, sottoposte ad affettatura e annegate nella resina a comporre su un pannello una sorta di mosaico.

Il rivestimento in legno N.O.R.D. BioParkett, che ha ottenuto la certificazione di Biocompatibilità dall’istituto IBR di Rosenheim, il quale stabilisce gli standard di bioarchitettura, è costituito da un pannello stratificato di legno dolce e legno nobile, incollato con colle bianche prive di formaldeide. La struttura è a tre strati e la parte nobile è composta da essenze nordeuropee, tagliate seguendo la riforestazione programmata. La finitura viene stesa con oli naturali del sistema WOCA, certificati bio. Nella foto 2 notiamo un pavimento in larice spazzolato e purificato. La foto 3 mostra il ciliegio americano e la foto 4 il rovere nebrasca “athmos”, superficie piallata a mano che mostra irregolarità, segni e tacche. G. C.

 

Condividi
Pubblicato in FARE

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)