Party a bordo piscina


Testi: Raffaella Tione

Con l’estate arriva la voglia di fare festa. Le feste in piscina si dividono in due categorie: quelle di giorno e quelle al chiaro di luna.
Come potrebbe apparire il vostro ambiente piscina quando decidete di dare una festa nelle calde sere d’estate:
gente, musica, luci…
Importanti sono i dettagli, nulla deve essere lasciato al caso, dal cibo alla scelta della musica, dagli inviti al programma, ecco perché diventa utile redigere una lista di cose da fare.
Non è necessario investire somme da capogiro per un party riuscito.
Per il deejay basta un amico disposto a mettere musica durante la serata o una compilation registrata con un po’ di
pazienza con brani tormentone e nostalgici sempreverdi, vivono una nuova stagione fortunata per esempio i Beach
Boys e i Buggles.

Un consiglio: il volume non deve essere troppo alto da impedire il colloquio tra gli ospiti.
Seguendo la moda di tendenza del finger food si possono preparare crostini con formaggio e pomodoro, involtini di
melanzane e ricotta, mozzarelline e pomodori secchi o pachino, oppure semplici tartine, frittatine, tramezzini
club e rotolini, sfiziosi dolcetti da gustare in piedi a bordo piscina, tra un drink e l’’altro si potranno gustare snack colorati e divertenti più tradizionali come rustici, torte salate, pizze e salatini, palline di melone e prosciutto crudo, spiedini o arrosticini, per un’atmosfera etnica pirozki con farcia di insalata o funghi porcini (Cucina Russa), o cous cous,
humus di ceci o melanzane (cucina magrebina), o Bhaja (arancini fritti), spiedini di agnello, polpette di lenticchie
fritte, frittelle spezziate allo sciroppo, polpette di pollo macinato (cucina indiana).
Se desiderate uno standard più elegante consigliamo l’immancabile sushi molto raffinato e di tendenza magari accompagnato dalla possibilità di trattamenti estetici e la possibilità di saune, vasche idromassaggio, idromassaggio naturale in cascata o percorsi acquatici.
Per finire frutta fresca, gelati e sorbetti assortiti per soddisfare ogni palato.
Sulla tavola non devono mancare tovagliolini se possibile neri, bordeaux, verde acido…
Evitare i classici tovaglioli di carta bianchi, scegliete un paio di colori su cui giocare tutti gli accessori e le decorazioni
evitare le accozzaglie arcobaleno, tutto deve essere in coordinato e accattivante.
Se avete a disposizione qualche tavolino, utile come base d’appoggio per avanzi e bicchieri, si può posizionare in diversi angoli guarnito da tovagliette decorate da petali e foglie con piccoli cesti di frutta di stagione.

Avete poche sdraio e sedie da esterno?
Perché non stendere tappeti o teli colorati, stuoie con grandi cuscini?
Ambientazioni sceniche e confortevoli allo stesso tempo, che permettono di creare angoli intimi e raccolti.
Non dimenticate candele al geranio e citronella: tengono lontane zanzare e altri insetti e torce a segnare i percorsi a
creare un’atmosfera magica e soffusa.
Ecco alcuni consigli per cocktail freschi, estivi e originali in un angolo bar attrezzato di tutto punto con Shaker, Blender, bicchieri di ogni fattura (Cocktail glass, Doppia Coppetta, Old fashion, Tumbler alto, Hightball) e bibite di ogni genere.
Per le notti calde suggeriamo alcuni cocktail con vino bianco spumante e grappe e distillati italiani, analcolici, afrodisiaci, dissetanti (cooler), cocktail a base di gin, oppure a base di Whisky o Cognac per i più sofisticati.
Tante possibili combinazioni per una serata all’insegna del divertimento.
Per gli ospiti poco esperti metterete a disposizione alcune delle ricette più note: Bloody Mary, Margareta, Gin Fizz,
Manhattan, Caipirina.
Non potrà mancare il cocktail più amato da Hemingway, il Daiquiri oppure quello del famoso agente 007, James Bond:
Martini secco "agitato, non mescolato".

CURIOSITÀ

L’ultima moda, in fatto di feste, arriva come al solito dall’Inghilterra e, come sempre fa tendenza, quindi è destinata
ad avere seguito in tutta Europa: consiste nel cercare case con grandi piscine grazie allo strumento Google Earth,
invitando amici vicini e lontani con messaggi e-mail, e organizzare feste in piscina a casa di perfetti sconosciuti.
Sono avvisati dunque, i proprietari di magnifiche ville con piscine e giardino.

Potrebbe capitarvi la malaugurata ipotesi di rientrare da un weekend di vacanza e trovare il giardino con evidenti
tracce di una festa improvvisata e di cui eravate totalmente allo scuro. Si tratta di un altro effetto collaterale della mole di informazioni reperibili facilmente tramite Internet che possono anche essere utilizzate in modo stravagante.

Sempre di quest’anno la tendenza ad organizzare feste in piscine anche in città: in particolare in impianti posizionati
su terrazze e ultimi piani con splendida vista sulla città.
Particolarmente in voga nella capitale è riservare, per la propria festa esclusiva, la piscina sul tetto di un Grand Hotel
con suggestiva e romantica panoramica sulla città eterna.

RICETTE TRADIZIONALI
(qualche idea originale)

Cucina magrebina

Pomodorini piccoli (pachino) 12 – Mandorle
spelate 24 – Foglie di menta fresca12 – Uva
passa 1 – manciata Mozzarelle 3 – Cipolla 1
Cous cous 280 gr – Sale q.b. – Olio q.b. – Pepe
nero q.b.

Preparazione:
Tagliare la cipolla a pezzettini e farla soffriggere con abbondante olio e mezzo bicchiere d’acqua in una padella. Mettere la cipolla in una terrina (nella quale servirete in cous cous) e unirvi il cous cous ancora secco con un giro
d’olio. Far bollire l’acqua salata (le dosi sono indicate sulla scatola solitamente). Mentre l’acqua bolle, tagliate a cubetti i pomodorini e le mozzarelle, tritate o spezzettate le mandorle e le foglie di menta fresca.
A questo punto, versare l’acqua nella terrina del cous cous e appena rinviene aggiungere olio e mischiare bene.
Ora unire pomodorini, mozzarella, menta, mandorle e uvetta, mischiare bene e pepare a dovere.
È da servire freddo quindi mettetelo in frigo per almeno un’ora prima di servire.

Cucina russa

Pirozki ai funghi
Ingredienti: Farina 400 gr – 1 cipolla – Lievito
di birra 20 gr – Panna 100 ml – Panna acida 250
gr – Uova 2 – Sale e pepe q.b.

Preparazione
Disporre la farina a fontana e porre nel centro 50 grammi di burro ammorbidito, 250 grammi di panna acida, il sale, 1 uovo e il lievito di birra. Lavorare con cura fino ad ottenere una pasta morbida che farete riposare per almeno 30 minuti. Passato questo tempo stendere la sfoglia molto sottilmente.
Per la farcia di funghi: rosolare in 80 grammi di burro la cipolla tagliata finemente, unire i funghi tagliati a fettine e far cuocere a fiamma moderata. Unire 100 ml di panna, mezzo cucchiaio di farina, un uovo sodo tagliato a dadini e regolare di sale e di pepe. Ai pirozski con farcia di funghi darete una forma quadrata con lato di 4 centimetri, pertanto, porre un cucchiaino di farcia sulla sfoglia lasciando 3 centimetri tra un cucchiaino e l’altro. Coprire con un’altra sfoglia, sigillare i bordi, che avrete lievemente inumidito e tagliare con il tagliapasta.
Spennellare la superficie con un uovo sbattuto.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 15 – 20 minuti.

Cucina indiana

Spiedini di agnello
Ingredienti per 4 persone:
carne magra di agnello (o di manzo) tagliata
in cubetti di 2-3 cm di lato, 50 g – peperoncini
piccanti sottaceto tritati 3 – spicchi d’aglio
affettati sottili 2 – cucchiaio di polvere di curry
1 – cipolline 8 – fettine di zenzero verde 8
burro 60 g – cucchiai di cipolla tritata 2 – cucchiaini
di concentrato di pomodoro 2 – brodo,
sale, succo di limone a piacere.

Preparazione
Infilzate i pezzetti di carne su 4 spiedini, alternandoli con le cipolline e le fette di zenzero e comprimendoli perché stiano molto vicini. Fondete il burro in una casseruola, rosolatevi dolcemente la cipolla tritata, i peperoncini e
l’aglio; unite la polvere di curry, mescolate e cuocete a calore dolce un altro paio di minuti, poi di minuti, poi sciogliete in questo fondo di cottura il concentrato di pomodoro e aggiungete gradualmente brodo o acqua in piccola quantità per ottenere un sugo piuttosto denso. Insaporite con succo di limone e sale a piacere e accomodate in questo sugo gli spiedini; coprite la casseruola e cuocete su una fiamma bassa finché la carne è tenera.
Servite caldo.

Party a bordo piscina

Cocktails Cooler
Particolarmente rinfrescante, composto
generalmente da uno o più liquori. Viene
sempre servito con aggiunta di Soda, decorato
con frutta di stagione e con una spirale
di scorza di limone.

SEA BREEZE COOLER
1/2 Gin
1/4 Apricot Brandy
1/4 Succo di limone
1 Spruzzo di Granatina
Ghiaccio
Versare riempiendo i bicchieri per metà
Riempire con Soda
Guarnire con foglie di menta

BIRD OF PARADISE FIZZ
1 Bianco d’uovo
3/4 Gin
1/4 Succo di limone
1/2 Cucchiaio di zucchero
Ghiaccio
Servire riempiendo i bicchieri per 3/4
Aggiungere Soda
Mescolare dolcemente
Shakerare

CHAMPAGNE CUP
2/3 Cognac
1/6 Curaçao
1/6 Triple Sec
1/2 Cucchiaio di zucchero
Ghiaccio
Versare riempiendo i bicchieri per metà
Aggiungere Champagne gelato
Decorare con frutta di stagione

PANAMA COOLER
3/4 Cherry Brandy
1/4 Succo di limone
1 Spruzzo di succo di lampone
Ghiaccio
Versare riempiendo i bicchieri per metà
Riempire con Soda
Guarnire con una fetta di limone e d’arancia
Shakerare
Long Drink Fizz
Preparato con un liquore ed un succo di
frutta, generalmente di limone, viene sempre
servito con aggiunta di bevande gassate
ed una cannuccia. Versare sopra ogni Fizz
un cucchiaio di sciroppo di more.

BRANDY FIZZ
2/3 Cognac
1/3 Succo di limone
Ghiaccio
Servire riempiendo i bicchieri
per 2/3
Aggiungere Soda
Mescolare dolcemente Shakerare
Cup Bevanda
a base di vino o s
idro
Si prepara in anticipo in caraffe per più persone.
Si serve ghiacciata.

DAVIES CUP
1/2 Cognac
1/6 Curaçao
1/6 Kirsch
1/6 Grand Marnier
Ghiaccio
Versare riempiendo i bicchieri per metà
Aggiungere Champagne gelato
Decorare con frutta di stagione

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)