Ordine degli Architetti di Modena

CHIESA DI S.NICOLO’ DI CORTILE
(via Chiesa 61 – Cortile, Carpi – MO)

Questo progetto propone la realizzazione del sagrato attraverso un accurato disegno pavimentale di forte matrice geometrica che organizza le relazioni con l’intorno e governa la definizione e la collocazione degli elementi simbolici e funzionali. (Giudizio della Commissione Nazionale)

Ordine degli Architetti di Modena

Archemstudio
Arch. Enrico Contini (capogruppo)
Arch. Manuela Carli (coprogettista)
Arch.Vera Busutti (coprogettista)
Arch. Donatella Lavra (coprogettista)

Da sinistra:V. Busutti, D. Lavra, E. Contini e M. Carli

Allo stato attuale il sagrato e lo spazio antistante la chiesa risultano inadeguati per la comunità locale, poco numerosa ma molto coinvolta. La chiesa è infatti il punto di riferimento sociale, il luogo dove ci si riunisce per i motivi più diversi, oltre a quelli spirituali: sagre di paese, feste della comunità, assemblee, attività ricreative per i giovani e i meno
giovani e per qualunque altra attività necessiti di un luogo rappresentativo dell’appartenenza alla comunità. Intento del progetto è di restituire questa potenzialità a un’area attualmente disomogenea. Importante è separare gli accessi carrabili e pedonali al fine di scardinare l’abitudine di utilizzare il sagrato come parcheggio, dotando la chiesa e l’annesso cimitero di zone di sosta più capienti e razionali.

Tavola di progetto. La planimetria generale. L’area di parcheggio serve la chiesa e il cimitero attiguo: il sagrato
resta libero. Un porticato sul lato sud ricollega tra loro i locali parrocchiali.
Tavola di progetto. In alto, le sistemazioni delle zone a verde. Da sinistra, la caratteristica duna-seduta; il viale
alberato; la fontana dotata di sedute posta defilata accanto al fronte della chiesa. In basso, il porticato.

Il progetto prevede poi la creazione di una molteplicità di spazi capaci di ospitare diverse attività, senza confondersi ma armonizzandosi tra loro. Si prevede un porticato per riconnettere gli accessi e creare una quinta omogenea sul lato sud, un sistema di verde attrezzato sull’altro lato, dove si prevedono dune verdi con sedute e un percorso dotato di spazi di gioco per i bambini. Nella parte intermedia del sagrato, la fontana, sistemi di sedute.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)