Ordine degli Architetti di La Spezia

CHIESA DI S.MARIA LAURETANA
(Calice al Cornoviglio – SP)

Questo progetto trasforma la complessa condizione spaziale ed altimetrica del sito in cui interviene nell’opportunità di realizzare sagrati dall’articolata ed armonica spazialità, composta da sapienti raccordi tra ambiti di diversa funzione e valenza simbolica. (Giudizio della Commissione Nazionale)

Ordine degli Architetti di La Spezia

Arch. Maurizio Sannazzaro (capogruppo)
Arch. Federico Bernabò (coprogettista)
Arch. Umberto Sauvaigne (coprogettista)

Da sinistra:U. Sauvaigne,M. Sannazzaro e F. Bernabò

Nell’entroterra ligure della provincia spezzina, il borgo medievale di Calice al Cornoviglio si trova alle spalle delle Cinque Terre. Il sagrato della chiesa è sopraelevato rispetto alla “Piazza del Leone”, così chiamata dalla statua leonina posta sulla fontana, in diretta relazione col castello Doria Malaspina. Oggi si raggiunge il sagrato tramite due
rampe intervallate da un piano inclinato e manca un accesso per i portatori di handicap. Il progetto si propone di rielaborarne lo spazio: per superare le barriere architettoniche e per favorire la importante funzione urbanistica che riveste insieme con l’antistante castello, prospettando in un secondo tempo la possibilità di estendere l’intervento all’armonizzazione di tutto il contesto, ricollocando il parcheggio che attualmente occupa la piazza del Leone.

Tavola di progetto. L’area interessata dall’intervento: il sagrato si trova in posizione baricentrica. Sulla destra,
dall’alto: due immagini dello stato di fatto della chiesa, la vista del castello dal sagrato, lo scarto altimetrico.
Tavola di progetto. Si propone di articolare l’avvicinamento alla chiesa tramite una serie di scalinate e piazze,
dalla diversa pavimentazione; sulla destra si trova il percorso riservato ai disabili.

Si propone quindi un duplice percorso ascendente: una rampa sul lato destro per i disabili e un’articolata successione di scalinate e spiazzi di diversificata pavimentazione, che movimenti l’approssimarsi alla porta principale della chiesa. Al
primo livello si colloca una “Via Crucis”, con 14 formelle in bronzo poste a lato del percorso. Accanto all’ingresso, una fontana, presenza purificatrice.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)