Novità per l’ambiente bagno

Il bagno come spazio dedicato al relax, isola domestica dove riscoprire il piacere di intimi gesti e piccoli rituali quotidiani.
I tempi in cui era considerato soltanto un locale di servizio non sono mai stati così lontani: adesso le stanze da bagno guardano al design e sono attente alla funzionalità. Soddisfando, così, la totale ricerca del benessere.

The bathroom is a place for relaxation, a domestic hideout where you can enjoy your privacy and everyday rituals.
The days when bathrooms were considered merely service rooms are long gone. Today’s bathrooms are centred on design and functionality, thus satisfying the search for absolute well-being.

Organizzare gli spazi

Per una corretta progettazione, quando si decide di ristrutturare un bagno o di realizzarne uno ex novo, dovranno essere presi in considerazione alcuni fattori come il numero di utenti a cui sarà destinato, se sarà sfruttato dai padroni di casa o dagli eventuali ospiti e se lo si vorrà utilizzare anche come lavanderia. Di conseguenza si potranno progettare antibagni e differenti zone funzionali, così da razionalizzare gli spazi e organizzarli al meglio per ospitare elettrodomestici e ripostigli.

Organising space

For a correct design, when one decides to renovate or make a new bathroom, several factors need to be taken into consideration, such as the number of users it is destined for, whether it is to be used by the owners of the house or by guests as well, and whether it will also be used as a laundry. Based on these factors various functional areas can be designed, thus rationalising space and placing household appliances in the most appropriate areas.

Nelle foto: Lavabi “Twin set”, specchio “Simple”, sanitari sospesi “Spin” e portasciugamani
“Hoop” ; tutto di Flaminia.
Una combinazione di contorni decisi e bordi squadrati per il lavandino “Aruba”; Jacuzzi.
“Demetra”, vasca angolare dotata di tutti i comfort tra cui massaggio linfodrenante, lombare, plantare e terapie tonificanti e rilassanti; Calyx.

Un bagno a norma di legge

Il regolamento edilizio è lo strumento che determina, da città a città, le dimensioni minime da considerare nella progettazione di un appartamento. E’ a lui, quindi, che si deve fare riferimento per determinare lo spazio da destinare alla stanza da bagno e la sua posizione rispetto agli altri ambienti domestici. In generale nelle ristrutturazioni, il maggiore vincolo da rispettare è dato dalle posizioni delle tubazioni degli impianti (per ragioni economiche si consiglia di dare loro il minor sviluppo possibile) e degli scarichi (che devono avere una pendenza del 2-3% ). In generale, se l’appartamento dispone di un solo bagno, allora questo deve essere aerato naturalmente con una finestra di dimensioni minime di mq.0,50 e avere una superficie di almeno mq.3,5 (con il lato più corto non inferiore a m.1,70). Il bagno cieco è invece concesso solo se si tratta di un monolocale ma, ovviamente, bisogna prevedere un impianto di aerazione forzata Per questioni igieniche , l’accesso non è mai diretto alle camere, al soggiorno o alla cucina ma è obbligatorio prevedere un disimpegno o un antibagno.

A bathroom in accordance with the law

Building regulations determine minimum sizes for the design of apartments. They also determine the space that can be used for the bathroom, together with its position with regards the other rooms of the house. In renovation, the most important obligation to be respected is the position of pipes, systems (for financial reasons it is best to keep these to a minimum), and drainage pipes (which need to have a 2-3% slope). Generally speaking, if the apartment has only one bathroom, then it needs natural ventilation by means of a window of at least 0.5 square metres, and it must have a surface area of at least 3.5 square metres (the shortest side being no less than 1.7m). Windowless bathrooms are only permitted in one-room apartments, in which case a ventilation system needs to be installed. For hygienic reasons, there is never direct connection to bedrooms, living rooms, or kitchens, which is why access rooms are required.

Da sapere

Per rendere il bagno non solo funzionale ma soprattutto comodo è necessario rispettare alcune misure: al lavandino, per esempio, va lasciato uno spazio frontale di cm.55 e uno laterale di circa 90, mentre per per vaso e bidet si parla di almeno cm.50 frontali e 60 laterali. 55 cm è invece lo spazio da prevedere per il passaggio accanto alla vasca e alla doccia. Più flessibili sono gli ingombri dei sanitari, disponibili sul mercato in dimensioni e forme diverse. In generale ci sono alcune misure standard per bidet e vaso, solitamente si parla di una larghezza di circa cm. 35 e di una profondità compresa tra 45 e 60.

Things to know

In order to make the bathroom functional and comfortable, certain measures need to be respected. The washbasin, for example, needs a space of 55 cm in front of it and about 90 cm on the side; the toilet bowl and bidet require 50 cm in front and 60 cm on the side. Space for the passageway by the bathtub and shower needs to be about 55 cm. The space occupied by the sanitary fixtures is more flexible, these being in different shapes and sizes. Bidets are toilet bowls are usually about 35 cm wide and between 45 and 60 cm deep.

Un piano in cristallo trasparente sagomato con
lavabo in travertino, Boxart; due diversi stili, classico ed essenziale, per le due diverse rubinetterie, Rapetti.

Arredi e rubinetteria

Design, prima di tutto. Che si tratti di modelli basic, ergonomici, minimalisti o dalle li
nee nostalgiche, l’imperativo è lo stesso: una funzione impeccabilee un’estetica accurata. Il panorama degli arredi da bagno e dei sanitari è immenso, sia per stile sia per materiali. Qualche suggerimento? Per esempio le soluzioni versatili, con mobili su rotelle facili da spostare, oppure arredi sospesi per facilitare la pulizia. E le luci? Non vanno mai installate vicino alle sorgenti d’acqua per evitare corti circuiti e fenomeni di condensa, meglio scegliere lampade da soffitto o applique che non siano a rischio di spruzzi.

Taps and fittings

Design comes first. Whether you are talking about basic, ergonomic, minimalist, or classical models, impeccable operation and careful design are crucial. The market for bathroom taps and fittings is immense, both in terms of style and material. You might consider mobile bathrooms with easy-to-move furniture on wheels, or suspended bathrooms for easy cleaning. As for lighting, this must never be placed close to water outlets in order to prevent short circuits and condensation; it is best to opt for ceiling or wall lights in order to avoid any risk of splashing.

Nelle foto: Il lavabo “Novella” , grazie ad un’asse di legno da riporre nel mobile sottostante. si trasforma in lavatoio. Per un bagno ancora più efficiente può essere accompagnato da un mobile a carrello; Montegrappa.
Un bagno dal design “minimal”, Inda.
Linee pulite e una eccentrica nota di colore per il sorprendente lavabo; Nic Design.

Le performances della doccia

Getti rigeneranti, massaggi plantari, emissione di vapore per saune e bagno turco, cromoterapia e musicoterapia sotto cascatelle d’acqua: oggi le docce di ultima generazione offrono prestazioni tecnologiche che hanno come obiettivo il benessere totale. Le cabine doccia sono l’ideale per realizzare il proprio paradiso del relax, comode e rigorosamente di design offrono docce rigeneranti in tutta praticità. Ma non sono indispensabili. Per chi ha problemi di spazio, infatti, è sufficiente una parete o un angolo dove installare un miscelatore a muro: i modelli disponibili oggi sono tutti tecnologicamente evoluti per garantire momenti di benessere a 360°.

Shower performances

Regenerating jets, plantar massages, steam emissions for saunas and turkish baths, represent today’s showers, the technological performance of which seeks to provide absolute well-being to the user. Shower boxes are ideal for making your small paradise of relaxation; they are comfortable and welldesigned to provide you with easy-to-use regenerating showers, although they are not essential. If you have problems of space, then a wall or corner will suffice to install a mixer tap; all the models available today are technologically advanced, and they will provide you with pleasurable moments of well-being.

Nelle foto: Ha ante curve e quattro pratiche mensole in entrambi i lati il mobile sottolavabo “Space”. Misura cm.68×49 ed è disponibile nei colori faggio, bianco oppure abbinati; Montegrappa.
Lavabo “Twin set” semincassato nel mobile “Simple” in legno di rovere scuro dalle misure di cm.45x45xh.45; Flaminia.

La disposizione dei sanitari

La disposizione “in linea”, come indica la parola stessa, vede la collocazione dei sanitari in fila, prevedendo la rete di distribuzione e quella di scarico lungo la stessa parete, con un’ovvia comodità. Una soluzione alternativa, indicata per bagni di almeno cm.170 di lunghezza, è ‘in parallelo”, con i sanitari che si fronteggiano lungo le due pareti. Con locali dalle dimensioni irregolari o comunque più ampie, la disposizione può essere varia, con il risultato di un bagno personale e “su misura” ma con lo svantaggio di un maggiore sviluppo delle tubature. Unica avvertenza: è importante che il vaso non si allontani di più di cm. 30-40 dallo scarico.

The arrangement af sanitary fixtures

Placing sanitary fixtures in a row means the water supply and drainage can be installed on the same wall. Alternatively, for bathrooms of at least 170 cm in length, the sanitary fixtures can be placed parallel to each other along both walls. With bathrooms of irregular size, or for larger bathrooms, the arrangement can be varied, resulting in a personal
custom-made bathroom, the only disadvantage being more piping. One important point is that the toilet bowl should not be more than 30-40 cm from the drainage pipe.

Per un ritorno al passato
Design dichiaratamente nostalgico e linee morbide
per il miscelatore in ottone anticato e per il bidet
in ceramica. Quest’ultimo è decorato a
mano con preziosi motivi in stile rinascimentale
fiorentino; entrambi di Restart.
Per un ritorno al passato
A sinistra, il box angolare “Zeus” con 12
bocchette idrogetto. Le dotazioni di serie sono
tante, tra cui il massaggio verticale, cervicale e
lombare, il bagno di vapore e l’aromaterapia;
Calyx. Sotto a sini
stra, la vasca “Iside” che,
oltre alle funzioni del massaggio, offre la
possibilità di rilassarsi con l’ozonoterapia. Può
essere completata da un comodo
poggiatesta; Calyx. Sotto, una soluzione di
forte impatto estetico; Nic Design.

La scelta della vasca

La vasca è l’elemento più ingombrante del bagno e la sua collocazione è dettata da motivi pratici, come la dimensione e la forma del locale. Per comodità è meglio posizionarla in fondo o lungo la parete laterale del locale, così da non ostacolare il passaggio mentre se si ha a disposizione un’ampia metratura ci si può concedere il lusso di una v asca centrale , magari ad incasso. Un solo consiglio: qualunque sia la tipologia di vasca (murata o non) è meglio evitare la posizione di fronte alla finestra perché potrebbe risultare ingombrante per la pulizia e l’apertura.

Choosing the bathtub

The bathtub is the most cumbersome feature of the bathroom, and practical aspects such as the size and shape of the room dictate its location. It is convenient to place it at the bottom or along one of the sidewalls such that it does not block the passageway; if you have a large room, you can opt for the luxury of a built-in central tub. The only word of advice is that whatever the type of bathtub you choose (against the wall or other) avoid placing it next to a window as this would making opening and closing it difficult.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)