LA VOCE DELLE DIOCESI

Sono moltissime le iniziative che vengono intraprese nelle Diocesi italiane in merito alla conservazione dei Beni Culturali Ecclesiastici, alla edificazione di nuove chiese, alla presentazione di nuove opere d’arte, alla discussione su tematiche attinenti al rapporto 
vivo tra architettura, arte e Chiesa. La nostra rivista, CHIESA OGGI architettura e comunicazione, nasce come strumento di documentazione, di informazione e di servizio.
Il servizio consiste proprio nel mettere in comunicazione le diverse realtà che si muovono nel vasto mondo dell’architettura per la Chiesa, con tutto quel che questo comporta, con tutte le implicazioni nel campo progettuale, tecnologico, artistico, liturgico, ecc.
Gli Uffici diocesani che si occupano dell’edificazione di nuove chiese e del mantenimento dei Beni Culturali Ecclesiastici sono l’interlocutore di tutti coloro che a diverso titolo stanno partecipando o desiderano partecipare al progetto della chiesa e al suo innovamento.
CHIESA OGGI architettura e comunicazione è l’unica rivista specializzata nell’architettura della chiesa in tutte le sue articolazioni: l’unica rivista che raggiunge sia le parrocchie italiane, sia chi nell’ambito professionale o imprenditoriale ha fatto dell’edificio chiesa una parte importante, talvolta esclusiva, della propria specializzazione.

www.chiesaoggi.it

Queste pagine sono a disposizione delle Curie diocesane: qui possono presentare le iniziative che hanno intrapreso, che stanno realizzando o che intendono concretizzare in futuro. Una iniziativa di una singola diocesi può essere fonte di ispirazione per altri, può essere motivo di dibattito, problemi specifici. Siamo sicuri che altri vorranno comunicarci le loro iniziative e che il flusso di informazioni, proposte, analisi, suggerimenti, richieste che su queste pagine troveranno ospitalità, sarà sempre più ricco e fecondo. Inviate la Vostra comunicazione per posta elettronica: <chiesaoggi@dibaio.com>
Il Museo diocesano di Milano si è ormai imposto come un perno dell’attività culturale della città. Quest’anno proseguono le  molteplici iniziative volte a indagare sull’arte contemporanea e a mettere in luce aspetti particolari della produzione storica.
Tra gli eventi in programma si segnalano Arte e design, vivere e pensare in carta e cartone (12 aprile-29 maggio 2011), una mostra che tenta di fare il punto sull’estetica della carta ponendo in dialogo le opere di 23 designer di statura internazionale e 21 artisti impegnati nell’interpretare i propri progetti creativi attraverso la carta e il cartone.
Lucio Fontana: Vie Crucis 1947-1957 (17 marzo-30 aprile 2011). L’iniziativa, ospitata a Palazzo Lombardia, pone a confronto le tre Vie Crucis realizzate da Lucio Fontana nel decennio 1947-1957, riunendo per la prima volta tre capolavori finora esposti solo singolarmente. Gli occhi di Caravaggio (11 marzo-3 luglio 2011). La mostra intende far riferimento al mondo artistico che può avere ispirato e formato Caravaggio nei suoi esordi milanesi, anni in cui il clima artistico lombardo ha conosciuto interpreti di altissimo livello.Il Complesso momunentale di San Silvestro a Vicenza, antica chiesa monastica, è diventato luogo espositivo che permette l’incontro tra la fede e l’arte contemporanea,
sotto l’egida dell’UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani). Il calendario del 2011 è denso di eventi di carattere espositivo accompagnato da incontri e dialoghi. Il primo evento è stata una mostra organizzata dall’UCAI di Trento con conferenze aperte ai soci e al pubblico, nell’occasione della “tripersonale” di Marco Arman, Marco Morelli e Mirta De Simoni Lasta (a cura dell’UCAI di Vicenza, Marco Arman e Gino Prandina, 11 marzo – 3 aprile). Tra gli eventi successivi: AxA rassegna d’arte, 2 – 23 aprile: Mirta Caccaro, personale di pittura e incisione, a cura di Marifulvia Matteazzi Alberti. La Caccaro è nata a Vicenza, vive e lavora a Dueville; si occupa di illustrazione xilografica per ragazzi, di lavori di stencil, decorazione e murales. Negli ultimi anni si è dedicata alla ceramica presso il Laboratorio Rigon a Friola. Quella della Caccaro si può definire una “nuova  astrazione intellettuale”, quasi musicale. AxA rassegna d’arte 30 aprile – 15 maggio: Carla Rigato, personale di pittura, a cura di Marifulvia Matteazzi Alberti. La Rigato, nata a Padova, svolge la sua attività artistica a Montegrotto Terme (Padova). Sin da giovanissima si è interessata alla pittura e dal 2004 ad oggi frequenta la Summer Academy of Fine Arts di Salisburgo, fondata negli anni ’50 da Oskar Kokoschka. “La scelta del suo linguaggio artistico si compone di pochi elementi, come il suono che evoca l’insieme di strumenti musicali durante le prove di un’esecuzione… “. AxA Festival Biblico, 19 maggio – 12 giugno: Paolo Bartoli, “Santi”, personale di pittura, a cura di Gino Prandina. Paolo Bartoli riprende nella pittura di sapore ipermanierista l’agiografia dei santi tentando di ricondurla a un’ iconografia contemporanea di forte impatto comunicativo ed evangelizzante. Fondazione Vignato – Tinab, Praga, Biennale d’Arte di Venezia, 13 giugno – 10 luglio; Tinab (acronimo di: this is not another Biennal), è il grande festival internazionale che vuole tracciare uno spaccato dell’arte contemporanea chiamando a rappresentarla un centinaio di artisti provenienti da tutto il mondo. Tante le sedi mobilitate per una rassegna che per tre settimane punta soprattutto su new media, light art, videoarte, performance, dalla Galleria di Nostic Palace al Czech Centre Prague, la Jerusalem Synagogue, Vernon Projekt, la nuova Jób Gallery nel quartiere di Zizkov. Promossa dalla Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro, in collaborazione con la Galleria San Fedele di Milano e il Comune di Bologna-Istituzione Musei Civici, e il contributo della Fondazione FMR-Marilena Ferrari, si è aperta la mostra Alla luce della Croce dedicata al confronto tra la croce nell’arte antica e nell’arte contemporanea (Galleria d’Arte Moderna “Raccolta Lercaro”, 16 aprile-10 luglio 2011). L’inaugurazione è stata presieduta da S. Em. Card. Carlo Caffarra, Arcivescovo di Bologna, con S.E.R. Mons. Ernesto Vecchi, Presidente della Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro. La mostra, ideata da p. Andrea Dall’Asta S.I., in collaborazione con Fabrizio Lollini, Ede Palmieri, Elena Pontiggia e Francesco Tedeschi, vuole riflettere su di un tema che ha alimentato infinite elaborazioni di carattere filosofico e teologico. All’origine scandalo per gli ebrei e
follia per i pagani, la croce ha caratterizzato la cultura europea, ponendosi alle radici della civiltà occidentale e assumendo un significato universale. Nella sofferenza di Cristo, la croce parla di accoglienza del dolore di ogni uomo, per dare una speranza di salvezza,
ed è simbolo di donazione totale di un Dio che offre se stesso, mostrandosi all’uomo come un dono. Sulla croce, Gesù manifesta di saper amare il nemico e perdonare senza condizioni. Sono presenti opere di artisti contemporanei come Kengiro Azuma, Lawrence Carroll, Pietro Coletta, Nicola De Maria, Mario Fallini, Jannis Kounellis, Mirco Marchelli, Marcello Mondazzi, Hidetoshi Nagasawa, Mimmo Paladino, Arnulf Rainer, Nicola Samorì, Sean Shanahan, Ettore Spalletti. La maggior parte dei lavori sono stati realizzati ad hoc. A queste opere se ne accostano alcune di autori del XX secolo presenti nella Raccolta Lercaro, come Floriano Bodini eVittorio Tavernari, cui si aggiunge la splendida acquaforte Christ en Croix di Georges Rouault (1936). L’esposizione è completata da alcune opere antiche, come una croce processionale in metallo dorato e argento realizzata tra i secoli XV e XVI in area lombarda, alcune incisioni del celebre libro Evangelicae historiae magines del 1593, che ebbe tanta importanza nella diffusione del Vangelo nell’Europa e nell’Oriente nel XVII secolo. Nell’ambito della mostra sono organ
izzati incontri, visite guidate, discussioni tematiche.
(Per informazioni: tel. 051 6566210/211; <www.raccoltalercaro.it>)Pontificia fonderia di campane
www.campanemarinelli.com

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)