Luci

Tratto da:
99 Idee Casa N°69
I faretti, accenti di luce
DiBaio Editore

Faretti e spot sono strumenti di illuminazione molto versatili, in grado di fornire una luce generale per tutto l’ambiente o per una sua parte come di mettere in risalto un particolare (un quadro, una scultura, un mobile) facendolo brillare di luce calda ma che non danneggia le cose delicate; sono anche capaci di creare un cono di luce più intensa per dare rilievo e intorno un cono più grande di luce meno forte, per un graduale passaggio d’atmosfera.
di Roberto Summer, architetto

1. Un “cielo stellato” formato dai faretti da incasso “Halogen 20 W” in vetro trasparente garantisce la giusta illuminazione generale di questa stanza. Esedra, L. 34.800 cad.
2. ”Alien incasso” è un faretto, design Luciano Cesaro, in metallo nelle finiture alluminio e nichel satinati, cromo e oro e ha diffusore in vetro satinato con puntale in cristallo. Tre Ci Luce, da L. 228.000.

La versatilità è il pregio maggiore di faretti e spot: uniti in batteria, specie i faretti da incasso, provvedono all’illuminazione generale di un intero locale o di una sua parte (tipico l’utilizzo per l’ingresso che si apre sul soggiorno) purché si calcoli bene la loro potenza e la loro distanza, anche in relazione ai riflettori che montano e che vengono calibrati per offrire un fascio luminoso di varia ampiezza; come elementi singoli, danno una luce d’accento ineguagliabile, piacevole e sicura. Anche tecnologicamente questi apparecchi sono aggiornatissimi: alcuni funzionano a 220 V, altri hanno il trasformatore incorporato, altri montano sorgenti luminose di grande resa ed efficienza.

La tecnologia
I faretti da incasso che montano lampadine alogene o dicroiche a bassa tensione (12 V) hanno bisogno di un trasformatore che converta l’energia di rete (220 V): questo può essere montato in ogni singolo apparecchio oppure, se i faretti sono installati in serie, può essere unico per tutti, posto tra loro e la rete. La diffusione delle lampade a risparmio energetico nei faretti comporta l’applicazione di un reattore elettronico ad ognuno, magari abbinato (come nell’illustrazione) a un’unità compatta per la luce d’emergenza. Egoluce

1. In questa elegante mansarda, l’illuminazione generale dell’ambiente è affidata a faretti incassati posti sullo spiovente o nel ribassamento: in tal modo si risolve un difficile problema di illuminazione (in mansarda non si possono collocare sospensioni o plafoniere e spesso le lampade a parete non rendono) poiché i faretti così posizionati riescono a raggiungere con uniformità ogni parte e nello stesso tempo danno anche luce concentrata dove serve (sulla scrivania).
2. I faretti sono ideali anche per illuminare bene librerie e vani contenitori: qui vediamo “Tory” in vetro soffiato triplex satinato, nei colori bianco e ambra, con lampade a incandescenza da 40 W. Meltemi

Basta un clic
Questo nuovo programma di faretti e spot su cavi tesi è tecnologicamente all’avanguardia, non solo perché funziona a tensione di rete (220 V) e quindi non ha bisogno di trasformatore, ma soprattutto per il sistema di connessione con lo speciale morsetto brevettato “TensoClic” che consente di installare gli apparecchi senza bisogno di nessun attrezzo, con le mani, come si infila una presa nella spina, e successivamente di disinstallarli, spostarli e reinstallarli a piacimento, con la stessa facilità; la sicurezza è garantita, nel rispetto delle severe norme europee.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)