L’orto del piacere e del benessere

Fin dal Medioevo le varietà vegetali con virtù terapeutiche e medicamentose venivano coltivate negli orti cittadini, nei giardini, negli orti botanici.
Oggi anche nel nostro orto possiamo coltivare oltre agli ortaggi, alle verdure, che servono per uso alimentare, anche piante medicinali per un uso terapeutico. Ma un orto che dia dei benefici è uno spazio dove coltivare quello che ci piace mangiare, inserendo all’interno anche piante aromatiche, alberi da frutto e fiori. Il benessere dello stare nell’orto non è solo il beneficio del gusto di quello che si è coltivato amorevolmente, ma anche il piacere del tatto nel toccare un pomodoro, della vista di un’aiuola perfetta, dell’olfatto quando annusiamo il rosmarino e, perché no, anche dell’udito se fra gli alberi del frutteto cinguettano degli uccellini.LA SERRA A CASETTA
Ideale per piccoli giardini, la serie Popular propone modelli con porta scorrevole e gronda laterale. Le serre sono fornite con copertura a policarbonato alveolare da 4 mm.
Il modello 106 (nella foto) è completo di due prese d’aria. (Casa& Giardino)ORTO: POSIZIONE, ESPOSIZIONE, TERRENO, IMPIANTI
Localizzare la posizione di un orto significa innanzitutto trovare una zona aperta e luminosa, distante da alberi o recinzioni, o abitazioni (che potrebbero creare il problema
di radici o ombre).
L’esposizione del terreno (orientamento) è condizionata dalla posizione geografica:
• Se si abita al centro-nord Italia è meglio preferire esposizioni a sud-ovest e ovest che vi permettono di sfruttare al meglio il sole.
• Se si abita al sud Italia si dovranno cercare (nel limite del possibile) esposizioni a est e sud-est per limitare l’eccessiva insolazione.
• Se teniamo conto dell’aspetto estetico dell’orto, poiché è posto vicino all’abitazione, o in un punto visibile del giardino: l’orto deve essere ordinato, ma anche piacevole nei colori e quindi alla vista.
• Bisogna verificare che non ci siano zone d’ombra sull’area dovute a: edifici limitrofi, casotti, garage, pergole, alberi, siepi, muri di cinta, recinzioni.
• Se ci sono zone d’ombra verificare se la loro incidenza sul lotto è trascurabile (verificare l’ombra nell’arco della giornata).
• Se il terreno dove realizziamo l’orto è un terreno in pendenza, bisogna sapere che è soggetto a esposizioni variabili giornaliere e stagionali e prevedere quindi la possibilità di creare dei terrazzamenti per la formazione di aiuole. L’esposizione migliore è quella a sud ed è la sola che permette di coltivare con successo piante precoci e/o esigenti (come melanzane, pomodori). Se il terreno è esposto a nord, la luce si fa desiderare più a lungo e avremo un buon successo con le piante coltivate per le foglie (come cavoli, insalate).
• Per mantenere l’orto bisogna prevedere o un impianto di irrigazione (da pozzo) o il recupero delle acque piovane o l’approvvigionamento da un impianto esistente.AIUOLE DELLE PIANTE OFFICINALI
Rosmarino, timo, lavanda, salvia, mentuccia, alloro ecc.; le piante aromatiche coltivabili nell’orto sono tantissime. Molte possono essere piantate per il loro utilizzo in cucina, fresche o essiccate, molte altre invece per essere utilizzate come rimedio curativo in tisane o infusi. Le aiuole di piante officinali possono essere un punto di riferimento cromatico e olfattivo del nostro orto; donando il piacere di profumi delicati e di colorazioni tenui, potremmo avere un angolo di aromatiche, o anche una vera e propria bordura.IL BENESSERE CHE CONTINUA TUTTO L’ANNO: COME CONSERVARE LE ERBE AROMATICHE
Le erbe officinali raccolte nell’orto, nel giardino possono essere tenute in sacchetti di stoffa, di carta, di legno, in generale in contenitori che consentano un’aerazione. Si consiglia di annotare la data di raccolta e di conservarle non più di un anno perché non perdano le loro proprietà. Per la conservazione è bene scegliere le foglie o i fiori intatti, scartando quelle intaccate dagli insetti, o rovinate, e mettendole a essiccare al riparo dal sole e dalla polvere, in cassette o piani foderati con tela in modo che siano lontane dall’umidità che ne inficerebbe la conservazione.IL BENESSERE CHE CONTINUA TUTTO L’ANNO: COME CONSERVARE FRUTTA E VERDURE
I metodi per conservare frutta e verdure tutto l’anno sono molteplici, i più conosciuti sono:
• L’ESSICCAMENTO, che si ottiene attraverso l’esposizione all’aria e/o al sole di prodotti freschi (pomodori, fichi, noci ecc.).
• IL CONGELAMENTO, che si ottiene mettendo in freezer vegetali crudi o cotti.
• LA SALAMOIA, che si ottiene mettendo gli ortaggi in una soluzione di acqua e sale.
• MESCOLANZA con zucchero, usata per la frutta e verdure; lo zucchero agisce come il sale (es.: confetture e marmellate).
• SOTT’OLIO: previa cottura dei vegetali inibisce le muffe e i batteri. In recipiente aperto la conservazione si protrae per qualche giorno, in recipiente chiuso per settimane.
• SOTT’ACETO: abbinato allo zucchero o da solo, l’aceto preserva le verdure in genere già cotte.
• STERILIZZAZIONE: a livello domestico si può usare facendo bollire i barattoli per 20-30 minuti, anche se il vero processo avviene meccanicamente a 130°.
• TINDALIZZAZIONE: pratica che consiste nel portare a ebollizione per tre volte a distanza di 24 ore l’una dall’altra i vasetti pieni avvolti in una tela in modo che non si crepino. La bollitura deve durare circa 45 minuti e i vasetti devono restare nella pentola finchè l’acqua non sarà fredda (utilizzata soprattutto per verdure sott’olio).IRRIGAZIONE AUTOMATICA
Watertimer elettronico T 1030 D, programmatore per rubinetti con definizione libera dei giorni di irrigazione. (Gardena)
AIUOLE DELLE PIANTE ALIMENTARI
Pomodori, melanzane, zucchini, insalata, finocchi, carote ecc. sono tanti gli ortaggi che si possono coltivare nell’orto. Aiuole rettangolari, quadrate o addirittura circolari per un orto che diventi anche luogo di piacere, di divertimento e colore. Oltre al beneficio del prodotto che è frutto di lavorazione della terra, realizzare un orto piacevole da vedere, colorato, con casette per gli uccellini, steccati, piccole architetture può essere un modo per abbellire uno spazio per averne una percezione più piacevole, gratificante alla vista.COME UN LAGO
Riscoprire l’acqua in giardino, con una piscina che, integrata nella natura, prende le sembianze di un lago: questo è possibile con le Piscine Biodesign, un nuovo modo di vivere gli specchi d’acqua, frutto di una progettazione non invasiva. (Api Italia)IL PROFUMO DELL’ERBA TAGLIATA
Rotak 32 è un rasaerba per giardini di piccole e medie dimensioni, maneggevole e facile da trasportare.
Rasa l’erba regolarmente lungo i bordi e i muri e taglia manti erbosi folti e bagnati in modo rapido e ordinato; è dotato di un cesto raccoglierba di 31 l. (Robert Bosch)

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)