Look

Servizio di: Nausicaa Ferrini

La lastra di cristallo inclinata ha una duplice funzione: proteggere la zona notte dagli spruzzi e consentire il passaggio della luce.

Blu per il bagno e rosso per la cucina; i colori caratterizzano in modo netto gli ambienti di questo grande open-space nel quale convinvono quasi senza soluzione di continuità angolo cottura, zona notte e il bagno. In realtà i confini fra gli ambienti sono segnati ma in modo del tutto particolare. La vasca idromassaggio, ad esempio, è a distanza molto ravvicinata dal letto, se non fosse per una lastra di cristallo inclinata che ha la funzione di proteggere la zona notte dagli spruzzi e di consentire il passaggio della luce dalla porta finestra posta alle spalle del letto. A fianco del letto è posto il piano lavabo e ad angolo il box doccia. La scelta dei progettisti di realizzare questo appartamento come un unico ambiente ha creato la necessità di costruire un volume chiuso che contenesse i sanitari. La scelta, necessaria, si è trasformata in uno degli elementi più caratteristici dell’intervento. Il volume, realizzato in muratura, è stato interamente rivestito di mosaico in un colore blu molto acceso. Nelle tre foto: cabina-doccia in cristallo trasparente (Provex Industrie); vasca (Calix); lavabo ”Funny Mignon” (Sicart).

Per rendere più “privato” e accogliente, il momento del bagno, la vasca è stata rialzata su una pedana e il soffitto è stato ribassato.

La vasca da bagno a vista, slegata dal contesto e posizionata all’ingresso dell’appartamento, è sicuramente un’idea insolita. L’originale collocazione nasce da precise direttive dell’architetto Monica Vincenzi che per questa casa milanese ha voluto uno spazio abitativo “open”. Quindi, dove possibile, sono stati eliminati i muri o “bucati”, per creare delle librerie in muratura che separino gli ambienti senza però chiudere lo spazio. La scelta della vasca da bagno all’entrata vuole esprimere un’idea precisa: l’acqua è elemento purificatrice indispensabile prima di proseguire il percorso “spirituale” verso l’interno della casa che rappresenta ”il mondo incontaminato”. L’ingresso è separato dalla zona giorno da una parete scorrevole in vetro acidato che alleggerisce lo spazio ottenendo un effetto di leggerezza
e modernità. Nelle tre foto: soffione doccia (Ritmonio); gruppo rubinetti vasca (Signorini Pietro & Figli); rubinetti e lavabo (Ritmonio).

L’elegante sala da bagno di un’antica casa contadina in Versilia. Sulla destra si intravede la doccia divisa dal bagno turco da una lastra di marmo bianco.

Un’antica casa contadina in Versilia, circondata da orti e frutteti, è stata ristrutturata cercando di mantenere vivo lo spirito del luogo. E’ stato privilegiato l’utilizzo di rivestimenti naturali, soprattutto marmo e legno, in parte recuperati. La sala da bagno è di particolare bellezza, giocata sul contrasto fra opposti materiali, caldi e freddi, e opposti colori. Bianco candido sui muri, sulle travi a vista tinteggiate, un bianco latte anche per il piano lavabo e la doccia, in marmo di Carrara, mentre il pavimento, in parquet di rovere scuro, ha i colori della terra.

La doccia è divisa dal bagno turco da una lastra di marmo. Cattura immediatamente l’attenzione dello sguardo la finestra ad oblò, vera “civetteria architettonica”, protetta da scuri a scomparsa. Nelle tre foto: rubinetto lavabo (Signorini Pietro & Figli); lavabo incassato in piano di marmo (Duravit); lavabo in grès (Sicart).

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)