Legna in pellets

Alcune domande per spiegare la tecnologia “pellets”, nuova frontiera per riscaldare

Che cosa è il pellet di legno ?
Il pellet è un combustibile solido granulare per riscaldamento, estremamente versatile ed economico che sta rivoluzionando in modo massiccio, in tutto il mondo, le possibilità che l’uomo ha a disposizione di generare calore da materiali naturali
e non inquinanti come il legno.

Perchè utilizzare il pellet come combustibile per riscaldamento domestico e industriale ?
Prima di tutto il legno è una fonte di energia rinnovabile, estremamente ben vista dai governi di tutto il mondo, che lo agevolano con varie iniziative economiche; consente una combustione pulita, con dei residui (ceneri e particelle) ridottissimi, completemente biodegradabili, senza alterare il delicato equilibrio biologico del nostro pianeta, senza rinunciare alla comodità. Il risparmio sul costo del riscaldamento è veramente eccezionale; il pellet è ottenuto essiccando solamente segature vergini di legname scortecciato di segherie: questa scelta ci consente di garantire un prodotto veramente ecologico, con una elevata resa calorica di circa 4500 Kcal (pcs) per Kg. (2kg pellet = 1 litro di gasolio).

Come avviene la combustione del pellet ?
Il pellet viene utilizzato in stufe, caldaie, bruciatori veri e propri e generatori d’aria calda, appositamente progettati (acquistabili oramai ovunque) per rendere il riscaldamento un’operazione automatica e del tutto simile ai normali sistemi a gasolio, gas o nafta, ma con rendimenti superiori al 90%; infatti, questi apparecchi sono dotati di serbatoi di capienza
variabile, a seconda della richiesta, che vanno riempiti periodicamente, esattamente come un combustibile liquido quale il gasolio o il gpl: l’impianto provvederà automaticamente al prelievo del combustibile necessario, si auto-innescherà e spegnerà, provvederà insomma a fornirvi il calore necessario a seconda di come vorrete regolare il termostato
che avete in casa.

Non si potrebbe quindi utilizzare il legno sminuzzato, segatura o altre sostanze ?
Il problema principale nel gestire altri materiali è senza dubbio quello di avere tra le mani un combustibile estremamente disomogeneo, irregolare nel suo contentuto di umidità e pezzatura; si deve pensare che il buon legno essiccato bruciato in
stufe e caldaie convenzionali non scende oltre il 15% di umidità e contiene numerose impurità che rendono la combustione difficoltosa ed inaffidabile. Il pellet di legno è un materiale estremamente omogeneo nella sua forma ed ha un contenuto di
umidità inferiore all’ 8% (non gela durante i periodi invernali) e non contiene corteccia o altre impurità. Grazie poi al peso specifico elevato, è molto facile il suo stoccaggio, che consente grande autonomia con poco spazio a disposizione (1/5 del legno circa).

Il pellet commercializzato è tutto uguale ?
Un buon pellet deve avere delle caratteristiche di resa calorica minima garantite dal produttore ed allo stesso tempo quest’ultimo deve garantire al consumatore circa l’origine della materia prima utilizzata: infatti, molti altri paesi (Svezia,
Austria ad esempio) che da tempo utilizzano questo combustibile nel rispetto dell’ ambiente, non permettono assolutamente l’utilizzo di segature di mobilifici, scarti industriali contenenti colle, formaldeide, o vernici; il pellet ottenuto da queste ultime, infatti, genera sovente incrostazioni, residui nocivi e fumi tossici dalle canne fumarie.

Le caldaie
Le caldaie a pellet rappresentano senza dubbio una realtà in crescita e saranno il futuro del riscaldamento a legna, un futuro ecologico ed economico. Il bruciatore a pellet da associare a caldaie già esistenti, così come le caldaie apposite per il pellet sono le uniche e vere alternative alle altre tecniche di riscaldamento che utilizzano combustibili fossili, come carbone, gasolio o gas.

Caratteristiche
ECONOMICO perchè le caldaie ed i bruciatori sono commercializzati vari modellii, il cui rendimento medio è del 90% circa, con una vasta gamma di potenza; Sono tutti sono completamente automatizzati grazie all’elettronica di un microprocessore che ne controlla l’accensione, la temperatura, l’immissione dei pellet nella caldaia, l’addensamento delle ceneri.

ECOLOGICO perchè chi riscalda gli ambienti usando il pellet contribuisce alla diminuzione dell’effetto serra: diversamente da altri combustibili fossili, come appunto il petrolio od il metano, la combustione di pellets di legno non aumenta il
contenuto di CO2 nell’atmosfera. E poi, per riscaldare con il pellet non è necessario abbattere nessun’altro albero: per produrli si utilizzano esclusivamente scarti di lavorazioni.

Stufe
Le stufe a pellet sono una risposta innovativa alle esigenze del nuovo millennio; latecnologia è frutto di lunga ricerca e di esperienza che ha come risultato l’ottimizzazione della combustione. La grande praticità d’uso, la scarsa manutenzione
sono caratteristiche che rendono ancora più funzionali le stufe a pellet. Le stufe sono alimentate a pellet, innovativo
combustibile ottenuto dai residui della lavorazione del legno, compressi e senza additivi chimici o collanti. Viene così evitato il taglio di nuovi alberi, ottenendo un combustibile pulito e che emana pochi fumi di scarico, rispettando l’ambiente.
Una valida ed economica soluzione per trasformare l’impianto di riscaldamento già esistente (gasolio, legna ed altri), è rappresentata dal BRUCIATORE a PELLET il quale permette, effettuando una semplice modifica sulla porta della caldaia già in uso, la sua installazione, mantenendo il vecchio impianto Il vantaggio economico è rappresentato dal solo investimento
per l’acquisto del singolo bruciatore e non dell’intero gruppo caldaia. Applicabile a quasi tutte le caldaie, è completamente automatico dall’ accensione allo spegnimento, modula a raggiungimento della temperatura acqua-caldaia e temperatura
camera di combustione e lo spegnimento temporaneo al raggiungimento della temperatura ambiente.
L’alimentazione del bruciatore avviene direttamente dal contenitore per lo stoccaggio del pellet al serbatoio del bruciatore tramite i sistemi di alimentazione esistenti.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)