La versatilità e l’eleganza

Non è solo questione di velocità nella realizzazione, ma anche di tecnologie esecutive di avanguardia.

Rapid assembly goes hand in hand with cutting-edge technology

Testo di Leonardo Servadio

La forma e la tecnologia: l’architettura si compone di questi due aspetti e inevitabilmente l’uno influenza l’altro. Ma oggi, quando l’aspetto formale è totalmente libero, a volte si ricorre ancora a espressioni compositive radicate nella storia, memoria di epoche passate. Si richiede in ogni caso che le soluzioni abitative siano dotate di ogni confort, e soprattutto siano ecologiche, bioclimatiche, consentano il risparmio energetico senza con questo sacrificare in nulla lo standard di vita. Le case prefabbricate sono di solito all’avanguardia in tutti questi settori e inoltre offrono una agilità formale che sta al pari con la rapidità esecutiva. Si nota nella realizzazione FBE (immagine sotto) che al disegno tradizionale “canadese”, con ampio tetto a falde, si associa un inconsueto e modernissimo porticato, con colonne e archi, che caratterizza tutto l’edificio. Più squisitamente tecnologico è il disegno della realizzazione Griffner Haus illustrata a lato: la facciata interamente vetrata verso sud è dotata di schermature mobili a lamelle orientabili che permettono di graduare la luce per ottenere la luminosità desiderata ma di evitare l’eccesso di calore.

Form and technology. This is what architecture is made of and it is inevitable that one should influence the other. But today, with the formal aspect having become completely free, use is still made of compositional expressions rooted to history and to the memory of distant epochs. Either way, houses today need to be fitted with every convenience, with particular attention to eco-friendly and bioclimatic solutions that provide energy savings without forgoing anything with regard quality of life. Prefabricated houses usually have cutting- edge solutions that offer formal flexibility and rapid assembly times.

Evoluzione continua

Gli accorgimenti bioclimatici si stanno diffondendo in tutte le costruzioni. Ma nel prefabbricato da tempo si sono affermati come aspetti qualificanti. Il comportamento bioclimatico dell’edificio viene creato attraverso una serie di accorgimenti progettuali e l’impiego di opportune configurazioni planimetriche e formali. Prioritariamente vengono considerate la forma e l’orientamento dell’edificio stesso in quanto configurazioni volumetriche molto compatte; ad esempio, sono in grado di ridurre le dispersioni di calore ed aumentano, al contrario, i guadagni di radiazione solare quando la temperatura esterna è maggiore di quella interna. L’impiego di forme più aperte dell’edificio consente maggiori scambi per la ventilazione e determina l’ampiezza delle superfici corrispondenti alle diverse esposizioni, influenzando la possibilità di raccogliere e di immagazzinare la radiazione solare, interagendo contestualmente con i venti dominanti della zona.

Design “daylight”, una realizzazione Griffner Haus. Il suo punto di forza è la fascia in vetro che si estende per tutta la lunghezza della facciata. A sinistra: una realizzazione Fbe di grande richiamo tradizionale: lo stile rurale è sottolineato dal materiale ligneo di cui è costituita.
‘Daylight’ design by GriffnerHaus. Its strong point is the glass that covers the entire length of the façade. Left, an FBE construction of traditional inspiration. Its country style is underlined by the wood with which it has been built.

La prefabbricazione usa prevalentemente il legno: il materiale da costruzione più antico, quello più sperimentato nel tempo. Anche quello più facilmente plasmabile e assemblabile. Il legno lamellare consente oggi di ottenere elementi strutturali di geometrica perfezione e di dimensioni notevoli, unendo a questi il fascino antico del materiale – delle sue nodosità, delle sue venature, se si lascia a vista la superficie naturale. Le superfici in legno possono ovviamente essere pitturate, così da offrire un accento di modernità forse maggiore; in ogni caso chi abita la casa sarà a contatto con un elemento vivo, caldo, naturalmente ospitale. La sensazione di chi abita un ambiente di questo tipo è particolare: è
come se si stabilisse una rispondenza più immediata tra casa e persona. Non a caso le teorie attente alle condizioni bioclimatiche privilegiano l’edificio in legno.

FBE constructions (pictured below) have, in addition to the traditional tent shape, an unusual and modern portico with columns and arches that characterise the entire building. The design for the Griffner House building shown here is somewhat more technological. The all-glass south-facing front is fitted with screens with adjustable slats that let you control the amount of light and heat that comes in. Prefabricated houses are generally perceived as being small, yet many buildings exist that are on several levels including condominiums of four, five or more floors. For cottages or small houses a two-floor arrangement is the most common, although three or more levels do not present problems of any kind. Opting for a classic Alpine house with double-pitched roof means you can have an attic, but a more modern design will give you a flat roof or vaults of various shapes, which can also be used as attic living space.

Nella realizzazione FBE (foto sotto) troviamo un ambiente in legno naturale, in tavole di abete. Una realizzazione Griffner Haus in cui il solaio e le travi di sostegno sono sbiancate: una scelta a vantaggio della luminosità.
In the FBE house (small right photo) we come across a room made using natural fir-wood planks. Below, a Griffner Haus construction in which the ceiling and support beams have been given a coat of white to give a brighter look to the room.

In alto: la cucina con isola di cottura, in una realizzazione Case Dani. Nelle due immagini in basso: ampia libertà di movimento in una realizzazione Casa Libella.
Above, the kitchen with cooking island in a house by Case Dani. In the two pictures below, plenty of room for moving
about in a house by Casa Libella.
Una delle caratteristiche importanti delle case prefabbricate è il loro livello di personalizzazione. Il committente in moltissimi casi è portato a collaborare col produttore esprimendo i suoi desideri; e il produttore è in grado di offrire progetti modulari o comunque elastici, che facilmente si adattano alle diverse esigenze, sia sul piano volumetrico sia sul piano stilistico. Si pensa che una casa prefabbricata debba avere dimensioni contenute; ma vi sono anche edifici su molti piani: condomini di quattro, cinque e più livelli. Per una villetta è piuttosto usuale la disposizione su due piani: ma è evidente che non vi sono problemi per arrivare a tre o più livelli. La scelta del classico tipo alpino, con tetto a due falde, porge il destro per la sistemazione di una mansarda , ma un disegno più moderno consente anche coperture piane o un disegno a volta variamente conformata, anch’essa adatta per ricavare sottotetti abitabili.

Ampia versatilità per gli interni

Negli ambienti interni si privilegia il senso di accoglienza. A volte, soprattutto nelle seconde case (principali candidate in Italia alla realizzazione prefabbricata), gli spazi sono limitati. Un soffitto con travi a vista in legno acquisisce di per sé un aspetto ornamentale: diventa qualcosa che riveste e arreda. Un soffitto in legno non dà mai
l’impressione di qualcosa di spoglio. E il calore che trasmette il legno non è solo un effetto psicologico. Il potere isolante di 6 centimetri di legno equivale approssimativamente a quello di 36 cm di mattoni.

L’infinita possibilità di scelta nelle finiture

Il paragone più immediato è quello dell’automobile: per ogni modello le case produttrici offrono diversi livelli di finitura, che comportano variazioni anche molto ampie nel prezzo. Qualcosa di simile avviene con le case prefabbricate. Anche laddove il produttore offre modelli standardizzati, sono disponibili diversi gradi di finitura. In particolare le superfici esterne e interne sono soggette a molte variabili. Per esempio vi sono edifici che possono essere finiti con intonaco a calce, così da presentarsi esternamente come se fossero realizzati in muratura: alla vista non si apprezzano differenze che rivelano la differente natura dell’edificio. Lo stesso vale per le pavimentazioni, per le porte, le finestre. La flessibilità del prefabbricato è massima.

In alto, una realizzazione Rubner Haus: un disegno tradizionale da villa alpina. Notevole la dimensione del tetto, che sporge in avanti a coprire balcone e pedana di ingresso, definendo così un comodo ambiente protetto all’aperto, ed esibendo una struttura lignea di pregio.
A sinistra, un design che privilegia le aperture a tutta altezza: la casa “Oslo” di Libella. Concepita nel segno della modernità, poggia su una piattaforma dilatata sul terreno, che media il rapporto con l’intorno.
Above, a Rubner Haus construction. Traditional Alpine villa design. The large roof projects forward to cover the balcony and entrance. It defines a convenient sheltered outdoor area and also sets off the nice-looking wooden structure. Left, a design that favours full-height openings: ‘Oslo’ house by Libella. This modern-looking home stands on a platform that extends over the terrain to create a rapport with the surroundings.

Il benessere abitativo è stato studiato con particolare attenzione per le case prefabbricate. Questo è dovuto sia al fatto che questo tipo di costruzione si è sviluppato prima nell’Europa centro settentrionale, dove l’architettura bioecologica si è diffusa prima che nei paesi mediterranei, sia alla necessità di rispondere alle temperature invernali particolarmente rigide. Questo
ha portato alla riscoperta della luce solare in funzione di controllo climatico interno e anche allo studio attento della circolazione dell’aria. Il benessere è dato dal controllo di temperatura e umidità: la casa “passiva”, i cui principi sono adottati con attenzione nei prefabbricati, permette un controllo naturale di questi due valori.

Tre case, tre tipi diversi di terrazzo, tre modi di inserirsi nella natura, tre variazioni sul tema della casa nordica. Dall’alto: due realizzazioni Ecomodulare; una casa Wood Albertani.

Three houses, three different types of terrace, three ways of taking their place in nature, and three variations on the theme of the Nordic house. From top, two eco-modular constructions; a Wood Albertani home.

SERVIZIO CHIAVI IN MANO
La casa prefabbricata è realizzata in fabbrica: una volta definito il disegno, tutti i componenti sono preparati con l’ausilio di macchinari. Il controllo di qualità è standardizzato, il che consente di non avere brutte sorprese, di evitare le oscillazioni che possono aver luogo nella realizzazione in cantiere: il committente è in grado di definire sin da prima della realizzazione quale sarà il tipo di edificio, di finitura, di impianti e la qualità generale dell’opera. Il produttore usualmente
si incarica di fornire l’edificio completo in ogni sua parte. E i tempi di realizzazione si calcolano non in mesi o anni, ma in settimane o addirittura in giorni.

La veranda: Rensch Haus (sopra e a destra) la interpreta come un ambiente angolare che proietta il salotto nel prato.
Rubner Haus (a sinistra) propone terrazze, verande, vetate. Spazi di luce, adatti al risparmio energetico.
The veranda: Rensch Haus (above) sees this as an area that can project the living room onto the lawn. Rubner Haus (left) offers terraces, verandas, and glass facades. Spaces of light provide energy savings.

TIPOLOGIE PER TUTTE LE ESIGENZE
Se il materiale di rivestimento è tra gli elementi che maggiormente caratterizzano l’edificio, il disegno generale tende a seguire le espressioni in voga in certe epoche e in certe aree geografiche. La villetta prefabbricata nasce come edificio “nordico”: la sua tipologia “classica” è quella chiamata “canadese”, che si distingue per le pareti in tronchi sovrapposti (sistema Blockbau). Oggi le case prefabbricate sono spesso realizzate con intelaiature lignee e pannelli di tamponamento: un sistema costruttivo che offre ampia elasticità formale. 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)