Un salotto come un abbraccio

Ci sono case dotate di piscina.
E ci sono piscine dotate di casa.
Questa appartiene alla seconda categoria.
Nel Connecticut, stato verdeggiante e ubertoso che si trova proprio al nord di New York: la piscina di campagna è annessa a una casa padronale dal sapore coloniale.
Ma il minimalismo che informa questo design è tale da coordinarsi con qualunque intorno, agreste o costruito: l’essenzialità delle linee, che si risolvono nel varco laterale e nello sporto della copertura che avanza verso la vasca, quasi a coprirla con fare protettivo, permette un poco di movimentazione: uno sbilanciamento nel profilo stereometrico che rimanda a una simmetria come miraggio di un concetto assoluto.
La casa è un salotto coperto con cucina e bar: il resto è un diffondersi di terrazze coperte e aperte, che si dilatano su livelli leggermente differenziati, dentro e fuori.
Ma dentro e fuori sono termini che perdono significato in questo ambiente, in cui avviene un mescolarsi di confini entro un disegno che si smaterializza in un’immagine ideale.Nella pianta si evidenzia come il salone abbia un angolo cucina-bar e come sul lato nord si trovi una spa (a est) e una doccia.
Design team: Giuse Hariri, Mojgan Hariri, Markus Randler.
Piscina di: All American Pools.  Il concetto che anima il luogo è evidente: abbracciare a tutto tondo la piscina, farne il centro di un modo d’essere, non semplicemente un’occasione di momentaneo relax. Là dove la vasca si protende nella veranda ed emerge nella scalinata, si perde ogni differenza tra casa, vasca e panorama.
Anche l’apertura sulla parete laterale indica che l’architettura non è che un supporto che inquadra porzioni di campo: un’intelaiatura per un’immagine di natura, una cornice che dà agilità al momento del porsi nell’ambiente.I rivestimenti della casa sono in legno di ipè, dai colori caldi e mutevoli nei toni: legno amico dell’acqua che dà un tono “nautico” all’insieme.
La copertura lignea prosegue in basso a definire il bordo tra casa e vasca, che è come un ponte navale: un lungo sedile inteso a offrire la possibilità di stare coi piedi a mollo, mentre si chiacchiera con chi siede sui divani.
Il suggerimento è: enjoy, goditi questo spazio aperto ma anche protetto.
Contempla lo stormire delle fronde mentre nuoti nell’acqua o mentre passeggi sull’ampio bordo marmoreo.
È la dimostrazione di come il lusso non indichi il “troppo”, ma il giusto, il proporzionato. Pur nell’eccedenza di estetica del benessere, qui c’è tutto il gusto della misura.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)