DELFINA LUCIA A COLOGNO MONZESE

Agli allineamenti ortogonali che caratterizzano le vicine costruzioni fanno da contraltare il movimento dinamico insito nello spazio progettato per il nuovo insediamento che premia lo spazio verde, l’esposizione aperta all’intorno, la fluidita di movimenti. E l’idea della torre, in cui ogni piano acquista una vita propria e una facciata caratteristica, diventa l’elemento che da energia a tutto l’intorno travolgendo la citta degli allineamenti in una danza dotata di un’estetica pacata ma ricca di novita.

“SULLA “TORRE PLURALISTA” SPICCA
LA PERSONALITA DI OGNUNO DEI PIANI
DI ABITAZIONE”

La differenza nell’approccio formale pone in evidenza la diversita funzionale. I piu bassi volumi relativi al centro comunale si presentano nitidi e semplici, e contrastano con la piu organica strutturazione secondo snodi, rotazioni, piani sfalsati che si risolvono in un succedersi di avvolgenti elementi protettivi nei palazzi condominiali.
Nel complesso l’insediamento si configura come un autentico nuovo “borgo”.
Nell’edificio amministrativo l’ingresso e segnato dal volume in cemento che funge da colonna centrale a carattere distributivo; le altre parti del corpo edilizio sono caratterizzate da piani sovrapposti in cristallo: la differenza di colore indica i diversi uffici, cosi anche dall’esterno una legenda puo orientare la persona all’ufficio cui si dirige.

“PIANI COLORATI PER LE DIFFERENTI FUNZIONI AMMINISTRATIVE”

Condividi
Pubblicato in FARE

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)