La fucina della famiglia ERVAS

 
Tratto da:
Il ferro battuto N°14
Una fucina di studi e ricerche

La prima cosa che sorprende l’ospite nella fucina della famiglia Ervas è l’atmosfera elettrizzante che vi regna dove la tensione creativa, lo studio, le idee, si materializzano in una produzione pensata ed elaborata nei dettagli e dove sono evidenti le conoscenze, acquisite negli anni, nel campo dell’arte e del design. Questi requisiti essenziali, nonchè le collaborazioni importanti con maestri del calibro di Benetton, Haberman, Much, permettono all’Artistica Ferro, condotta da Ermanno, la moglie Fausta e dal figlio Alessandro, di trovare ispirazione nelle soluzioni moderne, siano esse funzionali o soltanto decorative, ma anche di mettere mano a ferri battuti antichi, di restaurarli e ripristinarli o creare delle riproduzioni fedeli secondo metodi e tradizioni del passato. Un semplice oggetto di uso quotidiano come una sedia prende forma nelle mani esperte del fabbro, tra forgiature e colpi di martello, e si plasma complemento unico di un arredo sicuramente originale, così come, dalle stesse mani, una antica corazza da cavaliere può rivivere, dopo attente ricerche, con nuova foggia e potenza.

 

 

 

La storia dell’arte del ferro battuto trova riscontro in questo laboratorio nelle graziose volute di un melograno, sintesi di esperienza, dedizione e ricerca

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)