La chiesa nata fuori dal tempo


Una lunga storia: la chiesa è stata progettata nei primi anni ‘50, ma ha trovato realizzazione solo nel 1999 – 2000, per il Grande Giubileo.
L’edificio di culto non ha potuto essere compiuto ai suoi tempi (ne fu completata solo una prima tranche), ma solo 46 anni dopo la stesura del progetto, quando è stato portato a completamento. Quindi, osservarlo oggi è un po’ come puntare il telescopio di notte alla volta celeste: si vedono immagini luminose partite nel lontano passato, milioni di anni fa. Allo stesso modo, oggi vediamo realizzata una chiesa pensata circa mezzo secolo fa.
Naturalmente il progettista, Arch. Renato Costa, che ha avuto la possibilità di preparare i disegni originari e, a distanza di tanto tempo, di seguire il compimento dell’opera, l’ha in parte rivista, riducendone la monumentalità e curandone la presentazione esterna così che questa si inserisse nel nuovo intorno venutosi nel frattempo a creare con l’erezione dei vicini complessi abitativi.

Chiesa di San Lino Papa a Roma. Due viste dell’aula, disposta in modo assiale. La presenza delle panche completa il disegno interno della chiesa.

Pianta, accessi, altezza dei volumi, materiali ecc. sono rimasti invariati rispetto al progetto originario.
All’interno, si riscontra una illuminazione generale indiretta verso l’altare e due zone appartate a fianco dell’ingresso: una per la confessione, l’altra per la “nursery”, quest’ultima direttamente collegata con l’esterno.
Nell’immagine interna risalta la copertura a due spioventi e la struttura in travi lamellari che la sostiene e che accentua il senso di longitudinalità assiale dell’aula.
La sistemazione dell’aula vede la disposizione ordinata dei banchi che si protendono in ordini e file parallele verso la zona del presbiterio.
Banchi dalla forma classica, che supera le mode del tempo: come è appropriato per la chiesa, firmati dall’azienda Genuflex, con sede a Maser (Treviso).
Sono banchi sagomati in legno massello e molto curati nel dettaglio: dalla forma ergonomica della seduta al rivestimento degli inginocchiatoi, al particolare del ripiano mensolina leggermente inclinato indietro, così da evitare che fogli o altri oggetti qui posti possano scivolare lontano da chi ve li ha appoggiati.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)