La casa in legno sopra tutte


Il legno è un materiale naturale e sempre vivo, anche dopo secoli: è robusto ed elastico, tanto da superare i più rovinosi cataclismi e terremoti, è duttile e flessibile nell’uso e, contrariamente a quanto si crede, è conforme alla normativa antincendio

Testo di Roberto Summer, architetto

Il legno è un materiale caldo, avvolgente, accogliente, non viene scelto solo per essere vissuto nei weekend, a oggi la tecnologia avanzata permette di creare la struttura della casa, con uno stile che appartiene a ogni singolo individuo:
basta avere una matita, un foglio e dare vita al proprio sogno, vivere in una casa completamente naturale. Perché il legno è natura, perché il materiale di costruzione è l’albero, le sue radici sono fissate nella terra, e nel tempo il tronco cresce, cresce e ancora cresce, finche è pronto per essere tagliato e utilizzato per la casa, senza mai essere scelto a caso. Viene selezionato per la stagionatura e per l’essenza – non è vero che ognuna va bene: le caratteristiche strutturali dell’abete rosso permettono di eseguire una struttura ad hoc. La provenienza è altrettanto importante: il Nord Europa, la Finlandia, la Svezia, sono zone molto fredde, dato fondamentale per il legno.
Le pareti perimetrali vengono realizzate con tavoloni in legno d’abete trafilato detti “blinde”, forniti bombati o lisci sulla faccia esterna e lisci su quella interna, a doppio incastro sulle facce d’appoggio e incastrati maschio e femmina negli angoli.
Le pareti interne vengono realizzate con le stesse caratteristiche di quelle perimetrali, il loro collegamento avviene per mezzo di incastri a coda di rondine.
Aridosso delle pareti perimetrali, dalla parte interna, per migliorare la tenuta termica, si realizza una camera d’aria, dove verrà inserito il tipo d’isolante più consono alle esigenze, con tutta la cura e l’assistenza per scegliere quello con le
migliori caratteristiche acustiche e termiche.

Questa casa prefabbricata in abete rosso è contraddistinta dal frontale a timpano, arricchito dall’elaborata capriata e
dalla bella ringhiera decorativa del balcone, sempre nello stesso legno.

L’interno ha un grande spazio di soggiorno diviso in altezza da un soppalco, cui si accede attraverso una scala, sempre
in legno chiaro come tutto l’ambiente, con una struttura autoportante.

Solo il basamento in cemento armato, in questo caso rivestito di pietra,
materiale tipico della montagna,
è realizzato con il sistema di edilizia tradizionale

Nel caso si opti per una casa su due piani, il divisorio tra il piano terra e il primo verrà realizzato con un soppalco portante piano a vista, composto da travetti strutturali in legno d’abete lamellare della sezione opportunamente dimensionata, in base alla zona dove viene ubicata la casa e al calcolo che viene fatto dall’ufficio tecnico dell’impresa
costruttrice.
La struttura migliore del tetto è di tipo “doppio e ventilato”, il quale ha la caratteristica di realizzare una camera d’aria tra struttura interna e copertura, che permette la ventilazione e, quindi, di avere un’abitazione fresca d’estate e calda d’inverno.
Il manto di copertura può essere realizzato in tegole di cemento, oppure nella copertura più consona all’impatto ambientale della zona, nella quale si decide di realizzare l’abitazione.

Un dettaglio della scala e ancora una vista della casa immersa nel paesaggio montano.
Gli spazi interni sono ariosi e luminosi e nello stesso tempo caldi e confortevoli grazie alle grandi superfici di legno.
La camera dei ragazzi vede un’originale soluzione: un grande letto a castello che può nello stesso tempo ospitare anche gli amici e offrire tanto spazio per il gioco. (Case Dani)

La pavimentazione che è caldamente consigliabile è il parquet in legno naturale, più in sintonia con tutta la struttura, però c’è anche chi ama la pavimentazione in piastrelle, con un effetto in pietra, che con il legno si sposa bene.
Vivere in una casa in legno è una scelta di vita, ma è anche un gran cambiamento, in quanto è molto più sana: chi vive in una casa in legno da alcuni anni non tornerebbe mai più indietro nella propria scelta, e sente la differenza, quando gli
capita di dormire in una struttura tradizionale.
Non si possono spiegare le sensazioni che solo il legno, un materiale vivo, può dare, il profumo che emana anche dopo anni, la bellezza delle sue venature e dei suoi nodi, la piacevole sensazione tattile che comunica sfiorandolo.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)