L’immagine che commuove


ARTE SCULTURA E SIGNIFICATO

I Ferdinando Perathoner continuano la tradizione cristiana nell’arte con un’opera plastica e pittorica che offre immagini nel solco della storia ma che, nelle movenze, nel gesto, nell’ornato rispecchiano la sensibilità dell’oggi. Nella loro arte si ritrova intatta la carica simbolica che da sempre è una componente sostanziale dell’arte legata alla liturgia. Un Volto di
Cristo è quindi immagine totalmente espressiva dell’umanità, mentre allo stesso tempo riecheggia, nell’intensità dello sguardo, nella movenza del gesto e nella composizione della figura, i modi di quella forma d’arte che il Concilio di Nicea II ha riconosciuto e sancito come adatta al culto: l’icona. Nella tradizione iconografica cristiana il colore ha un significato
simbolico forte: il rosso è espressione dell’autorità gerarchica, ma anche memoria del sacrificio di Cristo; il bianco è segno di speranza; l’azzurro è immagine del cielo e quindi, nelle figurazioni della Vergine soprattutto, espressione della natura divina alla quale partecipa l’essere umano…

La Vergine col Bambino, Franz Sebalt Unterberger
(cm 190 x 110). La copia è collocata nella chiesa di
san Giacomo ad Ortisei.
Giudizio Universale, trittico di Hans Memling (cm
370 x 295, con cornice e base). La copia è esposta al
Salone Sistino, nell’ambito della mostra Apocalisse.
L’ultima rivelazione, aperta fino all’8 dicembre 2007.

L’unirsi della sapienza artistica con la convinta cognizione del significato simbolico, porta a opere profondamente sentite e capaci di comunicare. Seguendo questa stessa logica, i Ferdinando Perathoner si dedicano anche alla riproposizione di copie manufatte di opere antiche. In particolare, la copia a grandezza originale del trittico Giudizio Universale di Hans Memling, dipinta da Bruno e Igor Perathoner, è esposta al Salone Sistino dei Musei Vaticani, nell’ambito della Mostra d’Arte Apocalisse. L’ultima rivelazione (18 ottobre-8 dicembre 2007). Nella riproduzione di una grande opera, l’artista si fa carico del messaggio che l’autore intendeva trasmettere: per questo una riproposizione pittorica ha un grado di autenticità superiore alla semplice riproduzione fotografica. Perché il quadro nasce dalla viva partecipazione emotiva e dalla autentica condivisione di ideale.

FERDINANDO PERATHONER SCULTORI Ortisei (BZ)
TEL 0471 796180 Fax 0471 797361

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)