Il mondo del legno A RIMINI

Visto il successo lusinghiero della prima edizione di Technodomus avvenuta, sempre a Rimini, nel 2009, ora siamo alla seconda edizione migliorata e ampliata.
Il mondo dell’industria del legno si divide in due settori, quello del mobile e quello dell’edilizia, in particolare quella prefabbricata; per la loro realizzazione industriale c’è bisogno di macchinari e di materie prime: entrambi sono l’oggetto della mostra riminese. Tutte le industrie leader di questo comparto saranno presenti in questa struttura fieristica all’inizio della terza decade di aprile che in Italia viene considerata la più gradevole. È una mostra per gli operatori del settore dove è sicura la partecipazione di oltre 200 aziende dislocate in otto padiglioni (nell’edizione del 2009 erano140 in sei).
“Il posizionamento strategico della data e l’ampliamento della gamma d’imprese – ha detto Luigi Cagnoni (nella foto) presidente di Rimini Fiera – è l’esito di una attenta e condivisa analisi che abbiamo compiuto dopo la prima edizione. In questo frangente economico così difficile, tutti gli attori dell’economia (quindi anche le fiere di settore)
hanno l’obbligo di muoversi con dinamismo per assecondare gli orientamenti del mercato. Abbiamo quindi definito la nostra nuova proposta al settore dell’industria
della lavorazione del legno e, grazie alla fondamentale condivisione delle aziende leader,
abbiamo l’obiettivo di conquistare in pochi anni un ruolo di leader nazionale e di
player europeo di primo livello”.
La data scelta (20 – 24 aprile) è a ridosso di quella del Salone Internazionale del Mobile di Milano per catturare l’attenzione degli operatori italiani, e soprattutto stranieri, interessati a entrambi i settori.
L’ampliamento della gamma delle imprese prevede la presenza di macchine e accessori
per la lavorazione del legno, materie prime e massello; tutti i tipi di pannelli; la prefabbricazione architettonica in legno; le coperture e gli infissi; le scale; la ferramenta; la decorazione.
Va poi sottolineato che oltre alla tradizionale efficienza romagnola, questa fiera si svolge in un contesto di qualità rappresentato dal territorio riminese, con un quartiere fieristico modernissimo (progettato dal GMP di Amburgo) facile da raggiungere (vi è una stazione ferroviaria interna) e con un’eccellente qualità di accoglienza nel post – fiera.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)