Il Camino 122

Abbiamo voluto accendere il fuoco al camino di questa donnina, la fidanzata di un garibaldino: è un olio su tela di Girolamo Induno (1825-1890), pittore lombardo e patriota che visse il periodo del nostro Risorgimento in prima persona partecipando dal 1854 al 1855 alla campagna di Crimea nel corpo dei Bersaglieri e, in qualità di pittore-soldato, eseguendo disegni, studi e resoconti per immagini che al ritorno in patria utilizzò per quadri molto apprezzati dalla critica e dal pubblico per i sentimenti patriottici espressi (“La battaglia della Cernaia”, commissionato da Vittorio Emanuele II). Arruolatosi poi nelle file garibaldine si confermò definitivamente quale interprete ufficiale dell’epopea risorgimentale, sia per le tematiche di carattere ufficiale (“L’imbarco a Genova del generale Giuseppe Garibaldi”, “La battaglia di Magenta”), sia per quelle in cui il motivo patriottico declina, come in questa opera, nei modi della pittura di genere (“Un grande sacrificio”, “La partenza del coscritto”).Avanzantissime tecnologie al servizio del riscaldamento a legna consentono ai camini di integrarsi e sostituirsi agli impianti a combustione fossile, mantenendo gli stessi elevati rendimenti energetici oltre alla praticità d’esercizio. Parliamo dei termocamini per il riscaldamento ad acqua che vengono collegati all’impianto di riscaldamento sia esso a termosifoni o a pavimento e dotati di scambiatore di calore per la produzione di acqua sanitaria istantanea. Una scelta ecologica che si può integrare alla tradizionale caldaia per ottenere risparmi reali sulle bollette del gasolio e del gas.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)