Idee & Tendenze

[Proteggere e isolare, acusticamente e termicamente: una scelta obbligata per chi decide di vivere a un passo dal cielo!]

La mansarda, che sta a stretto contatto con lo spiovente del tetto, è naturalmente soggetta alle variazioni climatiche esterne e quindi anche la sua temperatura interna risentirebbe di questi sbalzi: un buon isolamento termico – e anche acustico – è quindi fondamentale. Tale intervento si può realizzare operando all’esterno della falda o all’interno dello spiovente: nel primo caso i vantaggi sono una migliore protezione delle strutture murarie e l’eliminazione dell’effetto condensa; l’unico svantaggio – se così si può chiamare – è che bisogna fare perlomeno una parziale ristrutturazione del tetto. Nel secondo caso invece, ne guadagna la facilità di posa, che non richiede nessun grosso intervento, ma aumenta notevolmente la possibilità di condensa e non si protegge la struttura, che è più esposta agli sbalzi termici.

"…una barriera definitiva contro le intemperie…”

The mansard, which is close to the sloping roof, is naturally subjected to external weather changes and therefore also its internal temperature could be affected from these sudden rise/fall in temperature: a good thermal – and sound – insulation is fundamental. This intervention can be realized by operating on the external side of the pitch or inside the sloping roof: in the first case the advantages consist of a better protection of wall structures and the elimination of sweat effects; the only disadvantage is that one needs to make almost a partial restructuring of the roof. In the second case, on the contrary, laying will be easier because it does not need any specific intervention but the possibility of sweat will increase and the structure will not be protected as it is more subjected to thermal rises/falls.

Il polistirolo espanso è un valido materiale isolante, per la sua buona conduttività termica (41 mW/mK fino a 34), per la sua leggerezza che permette di non sovraccaricare le vecchie strutture, per la facilità di posa, la sua resistenza al fuoco (classe I) e la sua impermeabilità. È consigliabile che la faccia inferiore della copertura sia ventilata per evitare i soliti spiacevoli fenomeni di condensa, che danneggerebbero le strutture e diminuirebbero la capacità coibente; inoltre si aggraverebbero le conseguenze di infiltrazioni di acque di scioglimento delle nevi in particolari punti (disegni a destra); se non è possibile realizzare la ventilazione, l’isolamento andrà posto all’estradosso della struttura in legno.

Expanded polystyrene is a valid insulating material due to its good thermal conductivity (41 Mw/Mk to 34) and its lightness, which allows to not overloading the old structures, as well as its ease in laying, flame resistance (of class 1) and waterproofing. It is advisable that the bottom side of the covering is aired to avoid unpleasant sweat phenomena, which would damage the structures and cause a decrease in insulation features; in addition, the consequences due to water seepages from the snow melting in specific points (right diagrams); if the aeration is not possible, the insulation must be located on the upper surface of the wooden structure.

I disegni illustrano il sistema di applicazione di un pannello di fibre di vetro trattate con resine termoindurenti, rivestito, su una faccia, con un foglio di polipropilene metallizzato con alluminio e, sulla faccia opposta, con un foglio di polipropilene trasparente.
Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)