HANS JØRGEN WEGNER – HARRY BERTOIA

Sedute “fatte d’aria” eppure estremamente resistenti. Di linea asciutta sono capaci di abbracciare senza costringere. Partner ideali del tavolo da pranzo.CH24, denominata anche Wishbone chair, è una creazione di Hans Jørgen Wegner. Presentata nel 1950 il suo successo non fu immediato. L’Autore si ispirò a ritratti di commercianti danesi seduti su sedie Ming. La sua semplicità nasconde notevoli accorgimenti tecnici. La ormai emblematica forma a Y dello schienale consente strutturalmente di coniugare resistenza e leggerezza. Lo schienale è piegato a vapore. La seduta è intrecciata con 120 m in corda di carta. Grazie a questi accorgimenti la sedia risulta comoda oltre che bella. È ideale per la sala da pranzo, non impedendo alcun movimento. Produzione, Carl Hansen & Søn.Side chair della linea Wire, nasce nel 1950 dalle mani di un artista: Harry Bertoia. L’Autore definiva la sua sedia come fatta di aria, attraversata dallo spazio. Nella creazione fu fondamentale la sua esperienza nella lavorazione del metallo, maturata durante la sua carriera di scultore. Il risultato è una sedia dall’aspetto etereo, leggera come una filigrana.
In realtà la struttura in tondino d’acciaio industriale, sapientemente saldato, dà forma a una delle sedie più resistenti e durevoli al mondo. La sedia è comoda grazie alla sottile imbottitura, fissata con bottoni automatici nella versione solo sedile. Dopo questa collezione di sedute, Bertoia tornò alla sua vita d’artista. Produzione, Knoll.
Un appartamento anni ‘70 è stato trasformato dall’architetto Bettati in una sorprendente casa – serra. Per il pranzo ha scelto come tavolo un banco da falegname dei primi del ‘900; sedie “Side Chair” di Harry Bertoia, Knoll.GINO BETTATI, architetto
Nato a Parma si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano.
Inizia il suo percorso professionale, in un primo momento, con un suo studio, e successivamente con lo Studio Associato Berzioli, Bettati, Cenci, a cui affianca alle progettazioni e alle ristrutturazioni private, lavori pubblici per la Regione Lombardia. Decidendo di dedicarsi al private – home le colleghe Berzioli e Cenci rimangono collaboratrici fondamentali dello studio.

Condividi
Pubblicato in FARE

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)