GEOMETRIE E TRASPARENZE


Il rigoroso messaggio del razionalismo.

Progetto di Collgorgot Arquitectes,
Servizio di Montse Figueras
Testo di L. Servadio
Foto Emilio Ferrer

Niell’epoca del Decostruttivismo, in cui è frequente la ricerca di forme fraistagliate interrotte da squarci, poste secondo linee che si incrociano in modo deliberatamente casuale, una casa come questa resta un chiaro esempio di un modo di progettare più rigoroso, che coglie il messaggio del razionalismo e lo traduce in spazi coerenti con quanto richiedono la sensibilità e le tecnologie “energy saving”. Il progetto è un esercizio costruttivo: volumi composti secondo un discorso in cui si armonizzano le ragioni estetiche (espresse per scarti cromatici, per materiali e volumetrie, per trasparenze e giustapposizioni), con i motivi funzionali ed energetici.
La zona di Girona, dove è ubicata la casa, è fortemente industriale: di conseguenza nella disposizione compositiva l’architettura è intesa quale strumento protettivo e selettivo, aperto da finestre verso il giardino e la piscina,
ma chiuso verso la città. All’esterno, con i due volumi sovrapposti a “L”, l’edificio risulta bilanciato e nitido. Mente l’interno è caratterizzato dall’ampia luminosità di spazi fluidi e dai grandi varchi con porte in legno a listoni. Più che di
porte, si tratta di paretine scorrevoli in cui l’alternanza cromatica dei legni accentua il contrasto con le pareti chiare
e crea un deciso valore estetico. I mobili sono disegnati dagli stessi progettisti.
Significativo il mobile per audiovisivi che si presenta come un camino futuribile: si pone come il centro di attenzione del salone. La libreria è una parete con scaffali che si erge per i due piani della casa, occultando la scala che li mette in comunicazione.

Nella zona giorno, al piano terra, scompare il limite col giardino e una pedana in legno la raccorda alla piscina.
Nell’immagine piccola l’ingresso (placche di acciaio Cor-ten e ciottoli); il volume è ricoperto in legno.

La prefabbricazione è integrata nel progetto: i divisori in cartongesso, la struttura metallica, gli elementi serializzati. Ma la composizione resta molto personale.

Che la libreria sia un divisorio è evidenziato dal fatto che il divano vi si appoggia per rivolgersi verso la finestra. Le diverse prospettive rivelano il salone come snodo aperto: una parete è tutta vetro e le altre tre sono mobili o comunque in gran parte apribili.

QUALITÀ DELL’INTERVENTO

Centralità del progetto: un esterno di forme geometriche semplici diviso in due blocchi che s’incastrano a “L”. Un interno dove lo spazio aperto permette di leggere i volumi dell’involucro architettonico.
Innovazione: i divisori in cartongesso, la struttura metallica, gli elementi serializzati.
Uso dei materiali: i pavimenti sono in legno di vario tipo sia nella zona giorno che nella zona notte. Il soggiorno è dominato da grandi porte scorrevoli composte da strisce irregolari di legni diversi.
Nuove tecnologie: l’utilizzo di elementi prefabbricati integrati nel progetto. Impianto di condizionamento.

Cucina a isola con abbondanza di superfici in acciaio: l’essenzialità del disegno e l’astrattezza delle forme contrastano
con il forte gusto materico delle porte.
Più che uno spazio aperto, l’ambiente notte padronale è come un loft aperto, suscettibile di leggere divisioni solo
simboliche, come e più di una casa orientale.
Mentre la finestra a nastro chiude all’esterno.

In Edicola

La parete Sud è totalmente vetrata con una schermatura a veneziana per difendersi dal sole diretto.
Molto razionale la cucina con isola centrale e mobili squadrati e minimalisti.
In tutto l’edificio vi è un gioco di inversioni: il legno è usato per rivestire il volume basso, mentre i pannelli in cemento prefabbricato compongono la parte superiore della casa; le pareti bianche opache ricercano la luce, mentre le porte scorrevoli intarsiate con vari legni suggeriscono una maggiore gravità. La parte superiore dell’edificio, dedicata
alla zona notte, segue anch’essa la logica della fluidità spaziale, in cui le grandi aperture fungono da divisione e da raccordo.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)