Forma e colore: il design della fiamma


Il dinamismo della fiamma reinterpretato attraverso forma e colore, ispira il camino Arlechino, simbolo di convialità, disegnato da un giovane architetto milanese che in questo senso di movimento legge concetti propri dell’uomo e del vivere comune.

Confrontarsi con un elemento architettonico simbolicamente e storicamente così ricco di significati è allo stesso
tempo impegnativo e stimolante per un progettista. L’approccio progettuale nasce dalla volontà di ricercare canoni
formali capaci di esprimere in maniera nuova un elemento funzionalmente tradizionale, ed allo stesso tempo interpretare quei valori simbolici che incarna. La radicata convinzione che design ed architettura debbano contribuire a migliorare la qualità della vita della gente, a partire dalla funzione fino ad arrivare alla forma ed all’estetica, rappresenta l’idea cardine che ha ispirato i principi compositivi del progetto.

Marcello Melzi

Architetto, nasce a Milano nel 1973. Dal 1999 al 2002 è collaboratore progettista presso studi di architettura, design e comunicazione.
dal 2002: progettista e designer d’interni, arredi, complementi d’arredo ed oggetti d’uso, ma anche di soluzioni abitative, locali pubblici, centri polifunzionali; studia e realizza progetti di comunicazione integrata. Utilizza le nuove tecniche di simulazione virtuale e rendering per presentare e visualizzare le soluzioni progettuali proposte.

Filosofia di progetto.

L’iter progettuale nasce da un’idea ben chiara e precisa: disegnare un camino combinando due elementi cardine del design e dell’architettura, la forma e il colore,e contemporaneamente rendere materiale un concetto astratto ma vitale: il dinamismo, il movimento. Quel dinamismo fonte di vita che lega tra loro principi base dell’essenza dell’uomo: la famiglia, il senso di appartenenza, la crescita, concetti simbolizzati dal focolare domestico, ed estrinsecati in architettura dal camino, fulcro del vivere insieme, simbolo di socialità.Quel dinamismo che si accosta al fuoco, elemento che insieme ad aria, acqua e terra significa vita. Quel dinamismo che si estrinseca in altra forma attraverso il colore, le sue sfumature e le sue combinazioni.Questa è la filosofia progettuale che ha ispirato ‘Arlechino’. Un elemento modulare, un parallelepipedo che varia solo per profondità e colore, combinandosi e ripetendosi forma una cornice dinamica e giocosa per la fiamma.


Materiali.

Il rivestimento è pensato in maiolica, il materiale che riesce a combinare tradizione ed innovazione,proprietà materiche e soluzioni estetiche grazie alla possibilità di essere variamente colorata.

Uso del colore.

I colori sono volutamente molto forti e di grande impatto per sottolineare ed enfatizzare i principi progettuali; risultano invece più eleganti e misurati nelle versioni tono su tono, personalizzabili a piacere, con sfumature che partono dal bianco fino ad arrivare ad un colore di riferimento a scelta. (Marcello Melzi)

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)