Fiere del Ferro battuto

FABER 2000

X-a Mostra Nazionale del Ferro Battuto

Oltre 20 mila persone hanno visitato la mostra dedicata all’arte del ferro battuto “Faber”, promossa dalla Confartigianato della Marca Trevigiana, svoltasi nella splendida cornice della città di Vittorio Veneto dal 29 settembre al 1 ottobre dello scorso anno. 750 metri quadrati la superficie espositiva occupata dalle opere di 40 maestri fabbri artigiani provenienti da tutta Italia e dall’estero. Ospite d’eccezione lo scultore trevigiano Simon Benetton che per l’occasione ha realizzato tre sculture esposte all’ingresso della mostra. La rassegna, giunta alla decima edizione, ha voluto sperimentare una nuova formula coinvolgendo i giovani studenti degli istituti superiori della città della vittoria nella realizzazione di un convegno mirato alla sensibilizzazione degli stessi al patrimonio culturale dell’artigianato artistico. Affascinanti si sono rivelate le testimonianze dei maestri Simon Benetton e Renato Cadamuro, presidente della categoria, che hanno nelle loro relazione fatto appello alla grande sensibilità d’animo, alla chiarezza di idee che deve caratterizzare l’attività del maestro fabbro nel modellare la materia. Le giornate della mostra sono state animate da dimostrazioni pratiche di forgiatura.
www.artigianato.org

VEROLI
7-a Edizione della Biennale d’Arte del Ferro Battuto

La 7-a edizione della Biennale sull’artigianato del ferro battuto, si è tenuta in Veroli nei giorni dal 20 al 23 Luglio 2000. La rappresentanza della categoria è stata composta da 38 espositori, selezionati tra gli artigiani delle diverse regioni d’Italia e da una rappresentanza europea proveniente da artigiani della Germania e Repubblica Ceca.
Molti di essi hanno partecipato alla prova di forgiatura estemporanea, tenutasi nella piazza principale del paese nelle giornate dal 21 e al 23 luglio, con prosecuzione fino a notte inoltrata. Gli artigiani, divisi in gruppi di lavoro hanno realizzato oggetti alla presenza di un folto e continuo pubblico. Gli oggetti realizzati sono stati donati al Comune e insieme a quelli realizzati nelle edizioni precedenti, costituiranno testimonianza dell’arte fabbrile in un’apposita mostra permanente. Straordinaria è stata l’affluenza dei visitatori, succedutasi nei 4 giorni della mostra, provenienti non solo dai Comuni vicini, ma anche dalle altre Regioni. Hanno visitato la Biennale numerose personalità: della politica, dell’economia, del turismo, ecc. Gradita ed opportuna è stata la visita degli organizzatori delle altre importanti mostre nazionali. L’enorme successo di critica da parte degli espositori, degli operatori e del numerosissimo pubblico affluito, qualifica la Biennale come la più importante manifestazione istituzionalizzata del Comune di Veroli.
Essa si è rivelata molto utile per l’attenzione dedicata dai visitatori all’artigianato, nel caso specifico del ferro battuto; ma non sono passati inosservati altri prodotti dell’artigianato locale presenti nelle varie botteghe, come la lavorazione del rame, l’impagliatura delle sedie, la lavorazione del legno, ecc; si è dimostrata inoltre un buon veicolo di incremento del turismo locale e occasione per divulgare le attrattive storiche, monumentali e paesaggistiche di tutto il territorio.
Sulla base di questi presupposti, il Comune di Veroli, supportato dalla disponibilità e competenza della Camera di Commercio di Frosinone sta allestendo tutto l’iter procedurale, per creare in Veroli una scuola di artigianato fabbrile che accolga i giovani interessati provenienti da tutta la Regione, offrendo una possibilità di crescita di occupazione alternativa.
www.comune.veroli.fr.it

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)