Feng shui: l’armonia tra uomo e ambiente

Progetto di Filiardi&Branche, architetti

Il feng shui è un’antica disciplina cinese che pone le sue radici oltre 4000 anni fa. Questa antica arte, nella traduzione letterale "acqua vento", rappresenta il perfetto equilibrio di vita fra l’ambiente che ci circonda e i flussi di energia che lo percorrono. Il feng shui racchiude nei suoi metodi indicazioni riguardo l’organizzazione dello spazio in cui viviamo
e la corretta disposizione degli elementi di arredo che compongono il nostro ambiente. Praticato per secoli dalla sola classe dirigente cinese, il feng shui è poi giunto a Hong Kong che, facendo tesoro di questa disciplina, divenne una fortezza economica. Il feng shui e i suoi testi ricchi di segreti, hanno attraversato gli oceani grazie ai suoi maestri
chiamati in tutto il mondo per diffondere la propria arte. Oggi l’interesse che viene rivolto dal mondo occidentale nei confronti di questa cultura è in costante crescita. Bisogna essere cauti a non confondere il feng shui con una magia o con un rito. Il feng shui, è una scienza che va interpretata come un’arte che, a nostro avviso, si fonde in maniera straordinaria con il mondo dell’architettura. Questa arte richiede, oltre ad una buona conoscenza dei propri principi, anche una buona capacità di interpretazione e di valutazione nei riguardi delle forme, dei profili e delle linee. L’architettura, con le sue geometrie, riesce bene a cogliere i sensi del feng shui restituendo ad un’abitazione un
perfetto sincronismo tra misurazioni, costruzioni, disposizione dei locali e sistemazione dei mobili. Il feng shui, come tutte le scienze, deve essere applicato in modo corretto al fine di ottenere risultati positivi. Per ricevere i benefici di questa arte, possiamo progettare un’abitazione seguendo i suoi criteri, o studiare le caratteristiche di un ambiente
se già esistente. A questo scopo bastano spesso lievi accorgimenti, quali ad esempio lo spostamento di un mobile o l’applicazione di un“ rimedio”. Si possono operare soluzioni all’interno dell’ambiente, per evitare la formazione di “frecce avvelenate” o impedire una cattiva circolazione del ch’i.

La lampada da tavolo “Vase” rappresenta un approccio innovativo alla luce. Con diffusore interno in vetro trasparente, chiuso inferiormente per l’inserimento di acqua e fiori, unisce arte e scienza, tecnica e decorazione. (Victoria – Gruppo Targetti)

IL CH’I o l’energia vitale

Per comprendere il feng shui, bisogna concentrare l’attenzione sulle energie che permeano l’ambiente in cui viviamo.
Queste energie vitali devono circolare in modo armonioso in ogni abitazione e interagire evitando quelle negative. Un ch’i benefico quindi, comporta un aumento delle nostre fortune, un accrescimento del nostro benessere materiale
e una buona salute.

IL FENG SHUI: la scuola della bussola e la teoria dei 5 elementi

Nel feng shui, la bussola è uno strumento molto importante perché ci permette di conoscere i punti cardinali ai quali sono associati gli elementi fuoco, acqua, terra, legno e metallo. Nell’applicazione della teoria degli elementi è importante riuscire a trovare un giusto equilibrio senza causare eccessi che comporterebbero un feng shui negativo. Lo studio può anche essere rivolto ad un sin- 35 golo componente della famiglia, come ad esempio ad un figlio per favorirlo negli studi. Ricordiamo che ogni ambiente della casa ha caratteristiche diverse e richiede pertanto valutazioni
e accorgimenti che seguono delle regole non generalizzabili. Quindi possiamo applicare il feng shui ad un unico ambiente, o rivolgerlo all’intera abitazione, estendendolo anche al giardino. Il giardino infatti è considerato al pari dell’abitazione, anzi, spesso lo si percorre prima di entrare in casa. E quindi importante organizzare il suo spazio disponendo le piante più corrette in luoghi precisi per poter beneficiare di energie positive. Le stesse energie possono aumentare se studiamo la conformazione morfologica del sito sul quale sorge la nostra abitazione, ponendola così in posizione di buon auspicio. Il feng shui in definitiva cerca di restituire all’essere umano l’armonia con lo spazio cerca cioè il perfetto equilibrio tra "acqua e vento".

Il Ba Gua applicato al soggiorno

Nella figura viene illustrato come potenziare i settori del soggiorno tramite il Ba Gua. Il Ba Gua è lo strumento che ci permette di individuare le corrispondenze fra le principali aree della nostra abitazione e i vari aspetti della nostra vita. Associando ciascuno di questi aspetti ad un orientamento, un colore ed un elemento, si possono trarre i seguenti benefici:
NORD disporre di una piccola fontana per avere una carriera importante; disporre una tartaruga per avere l’appoggio di persone soccorrevoli, ricchezza e fortuna.
NORD – EST disporre un cristallo di quarzo per una serena evoluzione della propria ricerca interiore e spirituale.
EST disporre una pianta di bambù, simbolo di longevità per godere di buona salute e lunga vita.

SUD – EST disporre una crassula ovata per maggiori entrate finanziare.
SUD disporre una forte sorgente luminosa per portare onore e buon nome alla famiglia.
SUD – OVEST disporre simboli dell’amore quali cuori o fotografie di coppie felici per un felice matrimonio o relazione
amorosa.
OVEST disporre di un sonaglio a vento costituito da sette canne metalliche per generare prosperità per i discendenti.
NORD – OVEST collocare il telefono, la rubrica e l’elenco telefonico per avere l’appoggio di persone soccorrevoli.
CENTRO disporre un lampadario a bracci di cristallo per attirare denaro e successo per ogni membro della famiglia.


ALCUNE PROBLEMATICHE RELATIVE ALL’INGRESSO

La cura dell’ingresso è fondamentale perché è il primo ambiente con il quale si viene a contatto entrando in una casa.
Nella figura sono state riportate alcune delle problematiche più comuni e il modo in cui risolverle.

1. L’allineamento di due porte comporta la fuga diretta del ch’i come indicato dalla freccia blu.
2. Disponendo una campana eolica lungo questo asse, rallentiamo l’andamento dello ch’i rendendo il suo percorso più armonioso.
3. Posizionando una pianta che si interpone visivamente fra l’ingresso e la scala, evitiamo che lo ch’i “fugga” direttamente al piano superiore.
4. La disposizione di uno specchio in prossimità della scala, permette al ch’i una circolazione più armoniosa. In questo punto il ch’i non riesce a circolare, vi si rimedia con la disposizione di una sorgente luminosa. Se nell’ingresso si trova un bagno, disponiamo sulla porta di questo uno specchio in modo da respingere lo ch’i, che altrimenti verrebbe “risucchiato” dagli scarichi e non avrebbe più modo di circolare negli altri ambienti.

GLI AMBIENTI DELLA CASA – IL SOGGIORNO
Il soggiorno rappresenta il modo di relazionarsi con gli altri e di mostrarci a chi entra in casa. È bene che sia localizzato vicino all’ingresso dal quale deve essere visibile.

1. La mancanza di una parete alle
spalle di un divano o di una poltrona
genera un sentimento di insicurezza e instabilità.
2. Rivolgere le spalle ad una porta
o una finestra, accresce il sentimento
di instabilità
3. Una disposizione errata di un mobile genera “frecce avvelenate” e spazi dove lo ch’i ristagna.
Disposizione errata
1. La disposizione dei divani permette di avere la “schiena protetta” e di mantenere il controllo visivo sulla porta e sulle finestre.
2. In ogni angolo del soggiorno vi è un elemento che evita la stagnazione dello ch’i.
3. La forma circolare del tavolo, permette una circolazione agiata ed evita la creazione di “frecce
avvelenate” Il televisore, deve essere schermato
mediante un mobile appropriato quando non è utilizzato, in modo da non diventare il fulcro del nucleo familiare.
Disposizione corretta

Specchio “Blue Belle“ interamente rivestito in lamina d’argento: per dare un tocco decò mantenendo uno stile contemporaneo. Arti & Mestieri, € 265,00.
Chi sono

FILARDI&BRANCHE architetti Ingrid Branche e Domenico Filardi, sono due architetti che uniscono i principi feng shui, al campo dell’architettura. Operano nel settore progettando e studiando ambienti già esistenti nel rispetto dei criteri feng shui. Una casa costruita o corretta a seconda della persona che vi abita o della famiglia che vi vive.
Il loro scopo e di far coesistere architettura e feng shui, cercando di ottenere i massimi benefici a livello estetico e fisico.
Info@filardiebranche.com

GLI AMBIENTI DELLA CASA – LA CUCINA E LA SALA DA PRANZO
Solitamente è durante la cena serale che si riunisce la famiglia. A questo scopo la sala da pranzo ideale, deve essere
un locale ad esclusivo uso dei pasti ubicata in posizione adiacente alla cucina.

1. L’elemento acqua e l’elemento fuoco non devono fronteggiarsi al fine di non generare conflitti.
2. I fornelli non devono essere sistemati sotto una finestra altrimenti il fuoco, elemento di unione familiare, vola via troppo velocemente.
3. Evitare sporgenze che generano “frecce avvelenate”.
4. Evitare di sedersi con le spalle rivolte alla porta.
5. Non ostacolare gli accessi agli ambienti.
Disposizione errata

1. L’elemento fuoco non fronteggia l’elemento
acqua.
2. Nel momento della preparazione dei cibi, tenere
chiuse le porte ubicate alle spalle.
3. Le forme della cucina devono essere morbide.
4. Porre un elemento di separazione tra la porta
e chi vi rivolge le spalle.
Disposizione corretta

IL FENG SHUI IN CAMERA DA LETTO: LA CORRETTA POSIZIONE DEL LETTO
Il feng shui considera la camera da letto uno degli ambienti più importanti della casa. E fondamentale assicurarci che ogni elemento sia disposto in modo da consentire un sonno propiziatorio e favorire le relazioni sentimentali. Come posizionare il letto:

6. L’orientamento del letto con i piedi che fronteggiano la porta è considerato particolarmente infausto. Inoltre
se un lato del letto
è di difficile accesso, comporta disaccordo nella coppia.
Posizioni errate del letto
7. Posizione errata del letto: il letto posizionato
tra due finestre, viene attraversato da una linea di ch’i che può provocare malattie. Inoltre, se il letto viene
riflesso in uno specchio, non si gode di un riposo
benefico.

Posizioni errate del letto
8. il letto posizionato a ridosso di una finestra, non consente sonno propiziatorio perché produce insicurezza. Il letto deve essere corredato da una solida testata che genera un sentimento di protezione.
La mensola posizionata alla sinistra del letto crea una “freccia avvelenata” puntata verso chi vi dorme e diffondendo uno ch’i negativo. Un televisore disposto in camera da letto rappresenta un elemento che si interpone nella coppia creando disarmonia.

Posizioni errate del letto
Posizionamento corretto del letto: il letto è disposto in maniera tale da poter avere il controllo visivo sulla porta
di accesso. E importante che i comodini siano posizionati in modo simmetrico per rendere armonioso l’ambiente. Le loro forme morbide, non creano “frecce avvelenate”. Un quadro a soggetto gioioso posizionato di fronte
al letto è di buon auspicio.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)