LA RAFFINATA ELEGANZA della maiolica

La Ditta Zardini, che opera direttamente dalla propria sede di Cortina d’Ampezzo, è una piccola realtà artigiana che possiede l’organizzazione e il costante aggiornamento di una grande azienda.
Il titolare, Umberto Zardini, cura con particolare riguardo il contatto con la clientela, che segue sin dal primo momento con scrupolo professionale fornendo materiali illustrativi e cataloghi dettagliati, ed eseguendo in seguito durante il percorso progettuale rilievi accurati e sopralluoghi rigorosi in cantiere. Le stufe ad accumulo Zardini sono gioielli ceramici noti in tutto il mondo grazie alla qualità della bottega artigiana Zardini che da Cortina, dove l’azienda è nata, si è fatta conoscere e apprezzare in Veneto, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Lazio, fino in Puglia, e oltralpe in Svizzera, Austria, Germania, Francia, Croazia, Lichestein, Giappone, Russia, Stati Uniti e Australia. Supportata da proprie squadre di montatori fumisti, la Zardini Stufe è in grado di operare con modalità di esecuzione rapida (3-4 giorni) e pulita, con pochissimo fastidio qualora la casa fosse già abitata.
Le stufe ceramiche Zardini sono certificate creazioni artigianali, realizzate sul posto da maestri fumisti nel rispetto dell’ambiente. Dotate di potenti focolari ecologici che ottimizzano i consumi bruciando in modo programmato la legna, hanno un impatto ambientale minimo, lo stesso di quando la legna diventa humus nel bosco. Un lungo percorso di ricerca ed innovazione continua li ha condotti dalle prime realizzazioni in muratura, ai modelli attuali con mattonelle moderne o finemente decorate a mano, oggetti artigianali esclusivi di elevato valore artistico.

Una fantasmagorica stufa da centro di Zardini: il modello “Demetra à composto da due prismi esagonali sovrapposti circondati da una panca, sempre esagonale, per i piu à freddolosi. Si puoà considerare sia una scultura che una pittura: la sua forma simmetria centrale la rende monumentale e nello stesso tempo snella ed elegante, mentre il racconto paesaggistico che continua ininterrotto sulle sei facce riprende il modulo narrativo delle colonne coclidi dell’antica Roma.Un modello di stufa tonda di Zardini, con deliziosi motivi decorativi settecenteschi a tre colori su un fondo raffinatamente striato.
Il modello Camuna di Zardini, ispirato a un modello ottocentesco trovato in Val Camonica, unisce la raffinatezza neoclassica del colore (il turchese profilato di bianco) con forme e decorazioni neobarocche: un eclettismo tipico dell’ambiente alpino.
Il difficile momento economico ci impone di considerare attentamente le differenze esistenti tra prodotti che sembrano eguali, ma che nella realtà non lo sono affatto. Le stufe e le cucine ceramiche radianti ad accumulo termico Zardini testimoniano l’eccellente evoluzione di un modo millenario di riscaldarsi, quello ad irradiazione, simile all’effetto dei raggi solari; un modo avvolgente, rilassante e salutare di godere del calore nelle giornate rigide passate all’interno di una casa di montagna. Queste grandi stufe in maiolica sono proverbialmente degli affidabili ed efficienti beni durevoli, facili nell’uso e con ridottissime manutenzioni, e danno la certezza di una reale autonomia termica rispetto alle altre fonti energetiche.
Una piccola carica giornaliera di legna (che è la più abbondante e rinnovabile biomassa per eccellenza) è sufficiente a riscaldare efficacemente un’abitazione per ventiquattro ore con poca spesa. Questa scelta permette di vivere con un oggetto raffinato in ambienti dall’aria fragrante e leggera senza fastidiosi rumori e allergici movimenti di polveri, con la possibilità di assentarsi molte ore da casa per poi ritrovarla calda e accogliente.
Per tali ragioni queste stufe ad accumulo vengono collocate con successo, anche nelle moderne Case Clima.
Le stufe ceramiche Zardini non vanno certo confuse con la moltitudine di roventi “scatole di latta” dalla scomoda e antieconomica gestione.

Una monumentale e raffinatissima stufa ad accumulo di Zardini ispirata a un modello della fine del ‘700 di gusto neoclassico. Tipiche di quell’epoca sono le decorazioni a rosetta e a foglia di palma bianche su fondo bianco, a imitazione della scultura in marmo bianco di Carrara allora di gran moda.Il grazioso Muletto di Zardini che riprende la forma medioevale delle prime stufe in muratura con copertura a botte e la ingentilisce con decorazioni neoclassiche. Molto bello il colore smeraldo della maiolica. Le sue piccole dimensioni lo rendono facile da collocare, anche su un tavolo come in questo caso.
La deliziosa stufa ad angolo di Zardini modello Sofya, con piastrelle decorate a mano con motivi di fiori da erbario inquadrati entro cornici rocaille. Risalta molto bene su pareti colorate.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)